Viandanti: un viaggio alla scoperta del Sud Italia tra Storia, Culti e Miti

Viandanti, di Giovanni Cardone e Marco Scarfiglieri (ed. LFA Publisher)

Viandanti, di Giovanni Cardone e Marco Scarfiglieri (ed. LFA Publisher)

di Redazione FdS

cardone_scarfilieri

Giovanni Cardone e Marco Scarfiglieri, autori del volume – Fonte immagini: comunicato stampa

Esistono diversi modi per raccontare un territorio e le sue genti: ripercorrerne la storia, indagarne il tessuto economico-sociale, illustrarne le tradizioni agroalimentari, esplorarne il patrimonio culturale materiale e immateriale, aspetto, quest’ultimo, che essendo strettamente intrecciato a tutti gli altri è in grado di restituircene i riflessi in un complesso gioco di specchi. Ed è proprio attingendo al patrimonio culturale del Sud Italia che Giovanni Cardone - storico e critico d’arte, saggista, docente universitario – e Marco Scarfiglieri – storico, giornalista e saggista -, entrambi campani (il primo di Torre del Greco, il secondo di Napoli), hanno dato corpo al volume “Viandanti. Itinerario storico, cultuale e mitologico alla scoperta del Mezzogiorno” (LFA Publisher, 412 pp., 26 euro), con la prefazione dello storico e critico d’arte Rosario Pinto: un viaggio multiforme e affascinante nella memoria culturale di un territorio tanto discusso quanto poco conosciuto. Un itinerario che si dipana attraverso una molteplicità di ”sentieri” con la ”guida” ideale di alcuni eminenti ”maestri” come l’etnologo siciliano Giuseppe Pitrè, l’antropologo napoletano Ernesto De Martino e la sua allieva romana Amalia Signorelli, le cui figure dominano la prima parte del volume. Luoghi, culti e riti (compresi quelli della tavola), sono invece protagonisti della seconda parte, tra paganesimo e cristianesimo, sacro e profano, in un excursus che – facendo riecheggiare i passi dei viandanti del settecentesco Grand Tour – dalla Campania arriva fino in Sardegna passando per la Sicilia. E poi ancora luoghi con i loro miti e le loro storie, raccolte e restituite dagli autori nella terza e quarta parte del libro quali preziose tracce di una sedimentazione culturale che, soprattutto in questa parte d’Italia, persiste nelle pieghe della vita sociale delle persone, tramandata di generazione in generazione e spesso vissuta inconsapevolmente; un patrimonio identitario per fortuna oggi oggetto di vivace riscoperta soprattutto da parte dei giovani. Una riscoperta a cui il volume vuole contribuire, rivolgendosi a quelli che Cardone definisce “i viandanti e i peregrini del Terzo Millennio”, coloro che “ricercano nella memoria qualcosa di nuovo, uno spiraglio di diversità, orme del passato, sentieri del presente, strade che conducano al futuro”.

La narrazione si sviluppa seguendo il filo rosso che lega vari aspetti della cultura del Mezzogiorno d’Italia, consentendo al lettore di percorrere – tra meandri luminosi e recessi oscuri – un itinerario che si articola tra una memoria sempre vivida e una modernità in costante evoluzione, mostrando le possibili connessioni esistenti tra personaggi distanti secoli come Caravaggio e Maradona, tra una terra mitica e la sua natura, tra il mistero di antichi culti e i riti della contemporaneità. Di Mezzogiorno – affermano gli Autori – si è scritto tanto, forse troppo, forse poco, a volte bene, a volte meno. Allora, in tempi che ci hanno visto viaggiare poco e nell’attesa di tornare a toccare con mano quanto il nostro Mezzogiorno ha da offrire, hanno deciso di proporre un viaggio attraverso le pagine di un libro in grado di spalancare mondi straordinari alla mente (e all’occhio del lettore, quando dalle pagine passa al contatto diretto con il territorio). “Il Mezzogiorno d’Italia – sottolineano - ha una sola alternativa per potersi rilanciare, un qualcosa che dentro di sé racchiude un universo sconfinato, il Mezzogiorno stesso. Un crocevia di antico e moderno, di cristiano e pagano, di mito e agiografia, una distesa straordinaria di bellezze naturali e di incanti culturali. Il Mezzogiorno dovrebbe ripartire da mirate campagne culturali, strategie che riescano a valorizzare territorio ed economia, senza mai perdere di vista l’obiettivo principale, il rilancio di una parte d’Italia che meriterebbe, talvolta, più rispetto e considerazione, a partire da chi questa terra la vive.”

Supportato da un’ampia bibliografia e da ricerche condotte in numerosi archivi storici e biblioteche, Viandanti è per Giovanni Cardone il terzo libro dedicato al Mezzogiorno, dopo Riti e Rituali a Napoli in Campania e nel Sud Italia, edito nel 2019 da Prospettiva Editrice, e Peregrini. Cammino alla scoperta dei culti dei riti e dei rituali del Mezzogiorno, edito nel 2021 da Santelli, un volume che lo studioso ha curato riunendo saggi di vari autori meridionali tra cui lo stesso Scarfiglieri che di Mezzogiorno si occupa anche come redattore e responsabile dell’area culturale per il magazine online terredicampania.it con cui collabora dal 2015.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su