Racconta il tuo SUD | L’eterno sonno di Pompei, versi e foto di Laura Noviello

facebook twitter instagram vimeo youtube google+ linkedin

Calco di una delle vittime dell'eruzione che distrusse Pompei - Ph. © Laura Noviello

Calco di una delle vittime dell’eruzione che distrusse Pompei, colta nel sonno dalla morte – Ph. © Laura Noviello

Riposa mia città eterna, lascia che il vento porti con sé il dolore…
Lascia che le lacrime si asciughino sulle rocce ormai fredde.
Lascia che di esse non rimanga che il vago ricordo, effimero.
Nel silenzio, nel bisogno di donarti amore, nel bisogno di ritornare a te,
Non avrò paura di bruciare,
Alla polvere, a te tornerò di nuovo, non nasconderò il mio destino.
Nel vento vorrei potessero le mie braccia stringerti,
Ma esse non possono che cadere nel vuoto
Ed è lì che incontrano il tuo bisogno profondo d’amore.
Nelle lacrime…ti terrei stretta.
Tu sei, Anima mia.

Laura Noviello

© RIPRODUZIONE RISERVATA

latuapubblicita2
 

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su