A Maratea la seconda giornata di HEROES, primo Euro-Mediterranean Coinnovation Festival

facebook twitter instagram vimeo youtube google+ linkedin

Alcuni degli speaker di HEROES, I° Euro-Mediterranean Coinnovation Festival

Alcuni degli speaker della tre giorni di HEROES, I° Euro-Mediterranean Coinnovation Festival

di Redazione FdS

Si è chiusa la seconda giornata di HEROES, meet in Maratea, il primo Euro-Mediterranean Coinnovation Festival. La kermesse dedicata a futuro e innovazione ha raccolto in questa nuova tappa innovatori, business menager e startup coinvolte in un programma giornaliero di circa 30 eventi, per 90 complessivi. Nella sala principale della manifestazione, l’apertura ha visto protagoniste due personalità differenti, ma unite dallo stesso desiderio di sperimentazione. Con Sarah Jane Pell, Artista, Performer e Astronauta, e Jillian Ferrabee, Direttore del Creative Lab Cirque du Soleil Media, il pubblico ha fatto un vero e proprio salto nel futuro, testando le potenzialità del corpo nella sua evoluzione. La parola è passata poi a Yannick Kwik, CEO del movimento globale FuckUp Nights, movimento globale nato con l’obiettivo di rielaborare positivamente il concetto di fallimento.

Spazio anche allo sfide del Mezzogiorno, con la presentazione del “Manifesto per l’innovazione del Sud Italia”, iniziativa di Confassociazioni voluta per rilanciare questa parte del Paese. E poi, ancora, “Pensiero Meridiano”, una tavola rotonda al confine tra filosofia, economia, antropologia e politica sul rilancio culturale del Sud. Spazio anche al tema del lavoro nell’epoca del digitale con, tra gli altri, Benedetta Arese Lucini, Membro di Founders of the Future e Co-founder di Oval Money e Donato Montibello, Consigliere del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Incontro con Marco Gualtieri, ideatore del Seed&Chips, sul tema della Food Innovation. Ampio spazio alla Basilicata con l’incontro “Made in Basilicata”, una riflessione sulla possibilità di tradurre le caratteristiche proprie del Meridione in cultura d’impresa. Protagoniste alcune aziende lucane, espressione di legame con il territorio quali, Bawer, Bloomfleet e GreenSwitch.

Andrea Chiapetta, Presidente del Comitato Promotore del Premio Italia Giovane, ha moderato poi un incontro dedicato ad alcune giovani e brillanti menti del Paese. Tra gli altri temi in programma, Crowdinvesting, Fintech e Digital Business. E poi, ancora, pitch competition, workshop e i laboratori collaborativi sui temi energia e ambiente, agricoltura e alimentazione, educazione e innovazione, cultura e turismo.

Tra gli appuntamenti di domani, “Creating Shared Value”, una tavola rotonda sul valore sociale come fonte di ricchezza e competitività. Si parlerà poi di Digital Democracy con, tra gli altri, il Global Digital Creative IBM Nicola Palmarini. Sul fronte dell’innovazione locale, la “Prima Convention Microcredito FSE Basilicata”, con la presenza di Giampiero Maruggi, Amministratore Unico di Sviluppo Basilicata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 
latuapubblicita2
 

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su