Limone a cappello di giullare, nello scatto segnalato dalla lettrice pugliese Carmen Lippolis

limone delle meraviglie

Limone “delle meraviglie” – Ph. florixcLicense

I collezionisti di bizzarrìe della natura, molto in voga nel ‘700, avrebbero gradito un limone a 4 punte che rassomiglia tanto a un cappello da giullare. Ci arriva dal Salento ed è opera dell’azione di un insetto noto con il nome di “Acaro delle Meraviglie” proprio per la sua capacità di incidere sul ciclo vegetativo di certi agrumi producendo stranezze come quella che vedete nell’immagine. Scientificamente questo acaro ‘artista’ si chiama “Eriophyes sheldoni” e vive principalmente sulle piante di limone, ma può attaccare diverse altre specie di Citrus come l’arancio amaro, il mandarino, il pompelmo e il cedro. L’acaro delle meraviglie, invisibile ad occhio nudo, vive tutto l’anno in luoghi protetti all’interno delle gemme, tra le perule e sotto la rosetta dei frutticini. Le gemme a fiore attaccate dall’acaro originano fiori che per lo più cadono, mentre quelle che persistono producono frutti abnormi dall’aspetto grottesco; tali frutti vengono chiamati appunto “meraviglie” o “frutti delle meraviglie”. Per i coltivatori purtroppo la formazione di questi frutti è un danno sia dal lato quantitativo che qualitativo: infatti i frutti deformi non possono essere commercializzati.

Puglia, Sud Italia, limone

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su