E’ del calabrese Giuseppe Filippone la migliore tesi italiana di dottorato su Modellazione, Simulazione, Realtà Virtuale e le loro applicazioni

3D

Quadrifolium 3 D – Image edited from photo by fdecomite | CCBY2.0 – Nel riquadro Giuseppe Filippone, giovane Dottore di Ricerca in Matematica e Informatica dell’Università della Calabria

di Redazione FdS

Il prossimo 12 novembre, a Roma, nell’aula Marconi del Consiglio Nazionale delle Ricerche, Giuseppe Filippone, giovane Dottore di Ricerca in Matematica e Informatica dell’Università della Calabria, originario di Palmi (Reggio Calabria), riceverà il premio per la migliore tesi di dottorato di ricerca su argomenti concernenti Modellazione, Simulazione e Realtà Virtuale e le loro applicazioni, assegnato dal Movimento Italiano Modellazione e Simulazione (MIMOS), La tesi dal titolo “Parallel and evolutionary applications to cellular automata models for mitigation of lava flow invasions” è stata realizzata sotto la supervisione dei professori Donato D’Ambrosio e William Spataro, del Dipartimento di Matematica e Informatica dell’Unical, e del prof. Davide Marocco, della Plymouth University (UK), dove il ricercatore ha svolto uno stage di diversi mesi.

Alla cerimonia di premiazione interverranno illustri esponenti dell’industria, dell’università e della ricerca. Filippone presenterà gli aspetti più innovativi e le potenzialità di applicazione industriale dei risultati conseguiti nell’ambito del proprio Dottorato in Matematica e Informatica all’Università della Calabria.

Alla quinta edizione del premio MIMOS 2013 hanno partecipato 46 lavori di tesi con candidati provenienti dalle più prestigiose università italiane, come quelle di Pisa, Bologna, Roma, Perugia, Catania, Genova, Napoli e Pavia. Le tesi sono state vagliate da una commissione di esperti del settore, presieduta dall’Ing. Francesca De Crescenzio (Università di Bologna), e composta dall’Arch. Davide Borra, (NoReal, Torino), dall’Ing. Paolo Proietti, (Selex ES, Roma) e dall’Ing. Carlo Alberto Avizzano, (Scuola Superiore Sant’Anna, Pisa).

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su