Calabria Grand Tour. Silvio Gatto prosegue il suo viaggio documentato con immagini e testi…Terza giornata

cgt2

di Redazione FdS

Terza giornata per Calabria Grand Tour l’iniziativa che per 30 giorni sta portando in giro per la Calabria il giovane reporter Silvio GattoIl tour è partito dalla stazione di Palizzi Marina, lido dell’omonimo borgo aspromontano di poco più di duemila abitanti in provincia di Reggio Calabria,. Per un mese Silvio attraverserà la sua regione alla scoperta dei tesori nascosti, ma anche delle tante ferite inflitte al territorio soprattutto nell’ultimo cinquantennio.

Il percorso di Silvio si sviluppa per tappe, non troppo definite, lasciando così spazio anche all’inatteso. Si concentrerà sui singoli territori provinciali, portando il giovane viaggiatore a visitare i luoghi più suggestivi e le maggiori opere, interrogandosi sulla loro fruibilità e sulle loro condizioni. Silvio racconterà ed illustrerà parti importanti del suo viaggio con immagini e testi condivisi sui social network Facebook e Instagram, sul suo Blog personale e anche su Fame di Sud che darà gli aggiornamenti in tempo reale. Un modo per tentare di infrangere i tanti ed inveterati stereotipi su una regione che solo in pochi conoscono davvero e che Silvio intende raccontare con gli occhi di chi ne vive la quotidianità nei suoi aspetti positivi e negativi. Lo farà percorrendola a piedi, in macchina o in treno a seconda della situazione e della meta da raggiungere. Pernotterà a casa di amici lì dove gli sarà possibile, oppure ricorrerà a B&B situati in punti strategici lungo il suo percorso.

< rivedi la seconda giornata (17 giugno 2014)

CALABRIA GRAND TOUR - 18 GIUGNO

I mosaici della villa romana di Casignana.

Un’abitazione sontuosa appartenente al IV secolo d.C., composta da una struttura articolata dotata di ambienti termali e residenziali.

Pavimentazione ambiente termale, Casignana (RC)

CGT1

Parte della pavimentazione degli ambienti residenziali della villa.

La sala da banchetto (triclinio) è decorata con una rappresentazione allegorica dei volti delle quattro stagioni. Rinvenute solo due figure: la Primavera e l’Autunno.

Villa romana di Casignana (RC)

CGT2

Con oltre 20 ambienti pavimentati, la Villa di Casignana è il luogo più ricco di mosaici della Calabria romana.

Casignana (RC)

Guarda > VIDEO

Ed eccoci penetrare in un nuovo scenario: sommità e linee al di là di altezze crestose e abbaglianti bianche fiumare, tratti di colline al mare scintillante e secchi bagliori. Il raccogliere e il rubare un po’ d’uva che cresceva ai bordi della scottante strada sabbiosa sembrava cosa da poco alla nostra coscienza inaridita, mentre percorrevamo questa passeggiata sotto il sole cocente della piana, verso la prima salita dalla cui cima emergeva il convento di Bianco.[…] Il fiume Verde, un torrente d’inverno, era ora ridotto a un falso ruscello, che conteneva una grande quantità di girini, e permetteva appena il minimo refrigerio di lavarci la faccia; mentre la poca ombra, reale o immaginaria, da trovare fra gli oliveti sparsi attorno, ci era sbarrata da dense siepi di lentischi.

Edward Lear, Diario di un viaggio a piedi, 1847

Presso Bianco (RC)

cgt8

Il teatro di Locri Epizefiri fu scoperto, nei primi anni del Novecento, da Paolo Orsi. Venne costruito nel IV secolo a.C., sfruttando la pendenza naturale del terreno. Successivamente, venne modificato e ingrandito dai romani, raggiungendo un’orchestra di 37 metri.

Parco archeologico di Locri Epizefiri, Locri (RC)cgt9

Il Santuario di Marasà con il tempio dedicato, probabilmente, ad Afrodite. I resti sono riconducibili alla prima costruzione (VI secolo a.C.). Tra il 480 e il 470 a.C. venne abbattuto e ricostruito in stile ionico, cambiandone l’orientamento planimetrico.

Parco archeologico di Locri Epizefiri, Locri (RC)

cgt10

La grande altura su cui questo paese è situato, dal suo isolamento, domina una delle più estese vedute di un carattere spettacolare; verso il mare confina con Roccella a nord, e Capo Bruzzano a sud; mentre all’interno la catena di montagne verso ovest è interessante in maniera sublime. Infatti, Gerace è di gran lunga il più grandioso e superbo luogo come posizione in generale, e come città, che noi abbiamo finora visto in Calabria.

Edward Lear, Diario di un viaggio a piedi, 1847

Gerace (RC)

cgt11

Come vivere in un altro tempo, respirando un’aria diversa, ricca di quei valori lontani. Solenne e maestosa, Gerace non perde quell’animo medievale, che, ancora oggi, la rende affascinante e unica.

Cattedrale e Arco della Meridiana, Gerace (RC)

cgt12

Concludo la terza giornata con questi colori.

Presso Palizzi Marina (RC)

cgt13

…WORK IN PROGRESS > segui la quarta giornata

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su