Il più grande sommelier del mondo sceglie vino calabrese per la prestigiosa rassegna Salotti del Gusto

Questo contenuto è bloccato perche potrebbe utilizzare cookie per i quali occorre il tuo consenso. Pertanto leggi l'informativa sui cookie nel banner in alto. Se chiudi questo avviso acconsenti all'uso dei cookie.  
Questo contenuto è bloccato perche potrebbe utilizzare cookie per i quali occorre il tuo consenso. Pertanto leggi l'informativa sui cookie nel banner in alto. Se chiudi questo avviso acconsenti all'uso dei cookie.  

facebook twitter instagram vimeo youtube google+ linkedin

Il vino Cassiodoro Senator scelto per l'evento torinese

Il vino Cassiodoro Senator scelto per Salotti del Gusto

Il più grande sommelier del mondo sceglie vino calabrese per la prestigiosa rassegna Salotti del Gusto. Lo ha abbinato a ricette dello chef Massimo Livan

di Redazione FdS

luca_martini

Il sommelier Luca Martini

E’ intitolato a Flavio Magno Aurelio Cassiodoro Senatore – importante politico, letterato e storico romano di origine calabrese, vissuto nel VI sec. sotto il regno romano-barbarico degli Ostrogoti e sotto l’Impero Romano d’Oriente – ed è prodotto a Cirò (Crotone) dalla Senatore Vini: è il Cassiodoro Senator, un rosso IGP calabrese che Luca Martini, sommelier AIS eletto nel 2013 a Londra Miglior Sommelier del Mondo, attualmente ancora in carica, ha scelto nella selezione dei vini da affiancare alle ricette dello chef Massimo Livan nell’ambito della prestigiosa rassegna Salotti del Gusto. E se lo dice lui c’è da crederci: il Cassiodoro Senator è un vino di altissimo livello. Un vino che dal Vaticano approda in Veneto. Dopo essere stato infatti consegnato direttamente nelle mani di Papa Francesco in occasione di un’udienza in Piazza S. Pietro nel mese di settembre scorso, a distanza di pochi mesi il Cassiodoro Senator è arriva nel salotto “culinario” di Villa Condulmer a Mogliano Veneto (Treviso).

A credere nell’alchimia che può crearsi tra questo vino dal colore rosso intenso, con sentori di frutta matura e note speziate di caffè, cioccolato e pepe nero, intenso e persistente, ed il tartufo bianco, ingrediente principe e protagonista dell’evento promosso da Salotti del Gusto, è stato proprio Luca Martini che ha affiancato Massimo Livan, executive chef del Centurion Palace di Venezia, nel laboratorio culinario di Salotti del Gusto, il brand che unisce produttori, operatori e semplici appassionati in un unico grande network all’interno del quale incontrarsi, dialogare e fare rete.

La Senatore Vini, rappresentata dal dottor Raffaele Senatore che ha collezionato attestati di stima e apprezzamenti, ha rappresentato un vero valore aggiunto dell’iniziativa.

aliamedia

  • Questo contenuto è bloccato perche potrebbe utilizzare cookie per i quali occorre il tuo consenso. Pertanto leggi l'informativa sui cookie nel banner in alto. Se chiudi questo avviso acconsenti all'uso dei cookie.  
  • Questo contenuto è bloccato perche potrebbe utilizzare cookie per i quali occorre il tuo consenso. Pertanto leggi l'informativa sui cookie nel banner in alto. Se chiudi questo avviso acconsenti all'uso dei cookie.  
  • Questo contenuto è bloccato perche potrebbe utilizzare cookie per i quali occorre il tuo consenso. Pertanto leggi l'informativa sui cookie nel banner in alto. Se chiudi questo avviso acconsenti all'uso dei cookie.  
    Questo contenuto è bloccato perche potrebbe utilizzare cookie per i quali occorre il tuo consenso. Pertanto leggi l'informativa sui cookie nel banner in alto. Se chiudi questo avviso acconsenti all'uso dei cookie.  

Un commento

  1. Sono interessato e incuriosito per questa eccellenza di calabria. Per favore, mi piacerebbe saperne di piu’ su questo vino, es: uvaggio, modalita’, alcoolicita’ ecc. ecc. prezzo x bottiglia o x cassa da 12. Grazie ciao.
    Tony
    cell. 327-917-6483

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

cinque + sedici =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su