La Varia di Palmi e altri prodigi. Al Reggio Calabria Film Fest fra antropologia e videoarte

 
di Redazione FdS

Il 26 marzo, alle 17.30, presso il Teatro Cinema Odeon, nell’ambito del Reggio Calabria Film Fest (v. Programma), appuntamento con “La Varia di Palmi e altri prodigi”presentazione dei corti “Un Patrimonio sulla spalle” e “Prodigio in slow motion” di Francesco De Melis, a cura di Patrizia Giancotti.

Già presentato alla 75° Mostra Internazionale del Cinema di Venezia e alla Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea di Roma, arriva per la prima volta in Calabria “Un patrimonio sulle spalle”, lo short film del regista-compositore Francesco De Melis, prodotto dalla “Rete delle Grandi Macchine a Spalla Italiane” Patrimonio Unesco. Il lavoro cinematografico vede tra i protagonisti la Varia di Palmi, che, insieme alla Macchina di Santa Rosa, ai Gigli di Nola, ai Candelieri di Sassari, sono al centro di questo cortometraggio al confine tra antropologia e videoarte, capace di far vivere al pubblico l’emozione del trasporto eccezionale, dal punto di vista e dal “punto di udito” degli stessi portatori. La presentazione di Reggio rappresenta un dovuto “ritorno a casa” dell’iniziativa, che dalla candidatura, ha portato al conseguimento dell’ambito riconoscimento Unesco grazie all’impegno della dott.ssa Patrizia Nardi, Responsabile tecnico scientifico progetto UNESCO per la Rete delle Grandi Macchine a Spalla Italiane.
 

La Varia di Palmi (part. con l'Animella) - Ph. Patrizia Giancotti

La Varia di Palmi (part. con l’Animella) – Ph. Patrizia Giancotti

Nell’occasione sarà proiettato anche il nuovo film prodotto dal’Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia “Prodigio in slow motion” sulla Corsa dei Ceri di Gubbio, nel quale l’autore, sottraendo la velocità peculiare all’evento, restituisce al pubblico anche ciò che a occhio nudo non si vede dell’impressionante corsa votiva. “Poche decine di minuti di una tensione crescente, che marcia nel ritmo verso il parossismo, eppure esprime una forza positiva e perfino creatrice. Questo è il miracolo di commozione che riescono a cogliere e porgere i film di Francesco De Melis…” scrive il critico Gianfranco Capitta.

Insieme al regista Francesco De Melis parteciperanno all’evento: Giovanni Latella, Consigliere delegato Sport, turismo e promozione della Città di Reggio Calabria; Giuseppe Ranuccio, Sindaco di Palmi; Patrizia Nardi, Responsabile progetto UNESCO della Rete delle Grandi Macchine a Spalla Italiane; Stefania Baldinotti, Funzionario antropologo Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia; Salvatore Patamia, Segretario Regionale Ministero per i Beni e le Attività Culturali per la Calabria; Fabrizio Sudano, Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio Città Metropolitana di Reggio Calabria; Maria Fortunata Minasi, Direttore Archivio di Stato di Reggio Calabria; Maria Fratelli, Direttore Musei del Novecento e Progetti Speciali Comune di Milano; Daniela Maisano, Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria; Eugenio Crea, Maria Luisa Lovecchio, Francesco Cardone, Comunità festiva della Varia di Palmi. Interverranno gli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria, che insieme alla docente di antropologia Patrizia Giancotti hanno effettuato ricerche sull’area dello Stretto e sulla Varia di Palmi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Teatro Cinema Odeon, Reggio Calabria
Via Vittorio Veneto, 77
ore 17,30
Info: 339 8164135
IL LUOGO

 

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su