La cultura eccezionale driver di sviluppo, incentivo di coesione sociale e crescita economica: se ne parla all’International Forum “Ravello Lab”

RAVELLO-LAB-2014

di Redazione FdS

Dal 23 al 25 ottobre prossimi si svolge a Ravello (Salerno) – a Villa Rufolo, nella splendido contesto della costiera amalfitana – l’International Forum “Ravello Lab – Colloqui Internazionali”. L’evento è alla IX edizione e gode dell’Alto patronato della Presidenza della Repubblica. Tema del Forum: il valore della Cultura.

SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO DEL FORUM

La cultura è un eccezionale driver di sviluppo, capace di incentivare la coesione sociale e favorire la crescita economica. Per questo l’Europa da anni, e attraverso diversi strumenti – dalla strategia UE 2020, all’Agenda Europea per la Cultura, da Europa Creativa a Horizon2020 – è impegnata a sostenere la necessità di uno sviluppo a base culturale per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva delle città e dei territori. In questo quadro, i Colloqui di Ravello intendono approfondire nuovi modelli di governance, valorizzazione e gestione del patrimonio culturale e delle industrie creative, anche al fine di favorire lo sviluppo di nuove imprese e nuova occupazione, specie giovanile.

Giunto alla sua nona edizione, Ravello Lab si apre quest’anno anche allo spazio euromediterraneo attraverso il progetto europeo ARCHEOMEDSITES, finanziato dall’ENPI-CBC Bacino del Mediterraneo, con l’obiettivo di creare una rete di istituzioni e scambiare buone pratiche per la salvaguardia e la valorizzazione di siti archeologici nei contesti urbani sulle due sponde del Mediterraneo.

Nell’edizione 2014, i Colloqui di Ravello, a cui è stato invitato un gruppo ristretto ed interdisciplinare di panellists, si suddivideranno in tre ambiti di lavoro:

•Cooperazione culturale e progettazione territoriale euromediterranea

•Il patrimonio culturale al centro dello sviluppo delle città e dei territori

•Place shaping e progettazione di ecosistemi creativi per la competitività territoriale

Culture is an exceptional driver of development, nourishing social cohesion with ample incentives and favouring economic growth. That is why Europe has for years been firmly committed to supporting the need for a culturally-based development for intelligent, sustainable and inclusive growth in both town and country, support that is now expressed by the EU 2020 Strategy, the European Agenda for Culture, Creative Europe and Horizon2020.The Ravello Forum works in this framework, where it aims to develop new models of governance, valorisation and management for the cultural heritage and creative industries, also for the purpose of encouraging the development of new enterprises and new employment, especially for young people.

Now in its ninth edition, the Ravello Lab this year opens its doors to the Euro-Mediterranean area, hosting the European ARCHEOMEDSITES project, funded by the ENPI CBC Mediterranean Basin. The aim here is to build a network of institutions and exchange good practices to safeguard and enhance the value of archaeological sites located in urban contexts on both shores of the Mediterranean.

Attracting an interdisciplinary group of panellists attending by invitation only, the 2014 edition of the Ravello Forum will divide to focus on three areas of work:

•Cultural co-operation and Euro-Mediterranean territorial planning

•The cultural heritage at the core of development in town and country

•Place-shaping and designing creative ecosystems to make territories competitive

Villa Rufolo, Ravello

dal 23 al 25 ottobre 2014

Info: FEDERCULTURE: tel. 06.32697511

rete@federculture.it

IL LUOGO

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su