I panzerotti napoletani e pugliesi

Panzerotti pugliesi

Panzerotti napoletani e pugliesi – Ph. Rossella Mazzotta - FdS: courtesy dell’Autrice

Sono buoni in ogni periodo dell’anno, ma nelle sere autunnali o invernali sono il non plus ultra per rallegrare una serata in compagnia degli amici. Sono i panzerotti, piatto di origine meridionale ormai diffuso in tutta l’Italia. Il termine panzerotto è di origine napoletana e sta ad indicare l’involucro di pasta con ripieno salato fritto nell’olio, che cuocendosi si rigonfia prendendo forma simile ad una pancia (in dialetto ‘panza’). Il ripieno dei panzerotti può essere molto vario, ma più comunemente si usa farcirli con pomodoro e mozzarella, ricotta, salame e formaggio, ecc. Unico avvertimento: preparatene sempre tanti perché non sono mai abbastanza e, se avanzano, il giorno dopo sono ottimi a colazione, a pranzo o a merenda!!!

Ingredienti per l’impasto di 16 panzerotti di media grandezza:

Ingredienti per la pasta:
500 gr di farina mista 00 e di semola
1 cubetto di lievito di birra da 25 gr
1 cucchiaio raso di sale
4 cucchiai di olio evo
acqua tiepida qb (circa 700 gr)

Setacciate la farina su una spianatoia, disponetela a fontana e versatevi sopra il sale, l’olio e il lievito sciolto in un po’ di acqua tiepida.
Aggiungete un po’ alla volta il resto dell’acqua e impastate fino ad ottenere un composto consistente, quindi continuate ad impastare fino a quando la pasta sarà liscia. A questo punto procedete al taglio della pasta per formare delle palline della grammatura voluta. Coprite con un panno e lasciate lievitare per circa un’ora lontano da correnti d’aria.

Stendete ogni pallina con il matterello in dischi di mezzo cm di spessore, farciteli a piacere e chiudeteli a mezzaluna. Premete bene i bordi con le dita e poi con i rebbi di una forchetta. In una padella dai bordi alti fate scaldare abbondante olio x frittura (es.di arachidi o evo) e quando è pronto tuffatevi 2-3 panzerotti  alla volta, rigirateli appena si sono dorati e metteteli a sgocciolare su carta assorbente per eliminare l’unto in eccesso. Con queste dosi si ottengono circa 16 panzerotti di 14-15 cm di diametro.

Suggerimenti per il ripieno:

  • Il ripieno più classico è quello con pomodoro e pecorino grattugiato o con pomodoro e ricotta salata e/o ricotta forte.
  • Pomodoro e mozzarella. Sia i pelati che la mozzarella si fanno sgocciolare bene in un colino, poi si tritano, si uniscono in una ciotola e si aggiunge un po’ di sale e un po’ di parmigiano o di ricotta salata.
  • Pomodoro, mozzarella e prosciutto cotto tritato.
  • Cime di rapa stufate oppure lessate e condite con olio e limone.
  • mozzarella tritata e filetti di acciuga.
  • carne di maiale tritata e rosolata in poco olio, fatta raffreddare e unita a mozzarella, formaggio grattugiato, sale e uova per legare.

Esiste anche una versione dolce con ripieno di ricotta, zucchero, uova e buccia di limone grattugiata. Si friggono e si servono caldi e cosparsi di zucchero.

Ph. & recipe by Rossella Mazzotta (Cannelle)
FdS – Courtesy dell’Autrice

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su