I calanchi di Ferrandina, nello scatto di Francesco La Centra

DSC_0360_tonemapped

Basilicata – Calanchi nel territorio fra Ferrandina e Pisticci (Matera) – Ph. © Francesco La Centra – FdS: courtesy dell’Autore

“…per un tratto lunghissimo, fino laggiù in fondo…era un seguirsi digradante di monticelli, di buche, di coni di erosione rigati dall’acqua, di grotte naturali, di piagge, di fossi e collinette di argilla uniformemente bianca, come se la terra intera fosse morta, e ne fosse rimasto al sole il solo scheletro imbiancato e lavato dalle acque (…) da ogni parte non c’erano che precipizi di argilla bianca, su cui le case stavano come librate nell’aria; e d’ognintorno altra argilla bianca senz’alberi e senz’erba, scavata dalle acque in buche, in coni, piagge di aspetto maligno, come un paesaggio lunare..”

Carlo Levi, Cristo si è fermato ad Eboli, 1945

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su