Cucina in Masseria. A scuola di gastronomia pugliese nell’antica Masseria Serra dell’Isola

La Masseria Serra dell'isola sede della Scuola di Cucina

Puglia – La Masseria Serra dell’isola sede della Scuola di Cucina, Mola di Bari

di Redazione FdS

English_flag Nelle campagne di Mola di Bari, a pochi chilometri dal mare, c’è un angolo di Puglia in cui il tempo sembra essersi fermato. E’ la Masseria Serra dell’Isola, espressione di un lifestyle d’epoca di cui rimane la affascinante patina su ambienti ed arredi, tutti rigorosamente originali. Poco o nulla ha cambiato dell’assetto originario Rita Guastamacchia, ospitalissima padrona di casa di questa che per secoli è stata la dimora estiva della sua famiglia, trasformata alcuni anni fa in una suggestiva struttura ricettiva rivolta agli amanti della slow life. Il luogo si presta infatti a coniugare relax e tranquillità con la riscoperta di uno stile di vita e di valori propri della cultura e della società meridionale di un tempo.

Esperta curatrice dell’offerta gastronomica del soggiorno, Rita ha di recente deciso di ospitare nella sua tenuta anche una Scuola di Cucina che, seguendo le stagioni, mira a trasmettere agli ospiti che scelgano di frequentarla le tradizioni di una terra come la Puglia ricca di sane abitudini alimentari, proponendo ricette in grado di stimolare la curiosità e la percezione sensoriale di quanti vorranno ‘’mettere le mani in pasta”. Non è necessario avere grande confidenza con pentole e padelle, basta semplicemente affidarsi ad una genuina passione per il cibo, alla curiosità di imparare nuove ricette o anche al semplice piacere di cucinare.

La preparazione di ricette succulente e genuine, realizzate con ingredienti semplici e tipici della cucina mediterranea, si basa su un approccio molto pratico in grado di catturare immediatamente l’attenzione e di affascinare con pietanze tratte da preziosi e antichi libri di cucina scritti dalle donne della famiglia di Rita, testimoni di una storia domestica e sociale ambientata nel Regno di Napoli e delle Due Sicilie fino alla fine del 1800; così come non mancheranno le ricette della tradizione contadina e quelle dei pescatori, ricette che come quelle di derivazione nobiliare costituiscono ancora oggi il cuore della cucina pugliese.

Frequentando la Scuola di Cucina di Masseria Serra dell’Isola, soprattutto i non pugliesi scopriranno come la Puglia sia la regione dove l’olio extravergine di oliva è stato ed è tuttora il sublime ingrediente di quasi tutti i piatti, e dove il vino è stato ed è un elisir di lunga vita. E proprio alla scoperta della splendida realtà dei vini pugliesi è dedicata una parte del corso. Così come sarà possibile imparare il galateo della cucina italiana e la sua mise en place, con una divertente ed emozionante lezione su come rendere squisita la tavola sia nel gusto dei piatti sia dal punto di vista visivo.

Proprio per via dell’approccio pratico di cui si accennava prima, le lezioni della Scuola non consisteranno nell’osservare qualcun altro che cucina, ma in una vera e propria personale full immersion degli allievi fra ingredienti, piatti e fornelli. Il tutto vissuto in un contesto in cui sono protagonisti la splendida luce mediterranea e le tracce di una cultura unica nel suo genere, parte dei cui “segreti” sarà condivisa con gli ospiti.

I corsi – che oltre alle lezioni più tecniche, prevedono anche escursioni ai mercati, il pranzo, la cena, la degustazione di vini e di liquori fatti in casa – possono essere di diversa durata, a partire da quello di un giorno che permette di avere un significativo assaggio della Puglia enogastronomica. In armonia con le esigenze del visitatore e quelle della Scuola questo corso breve viene inserito per un giorno sul corso di una settimana, solitamente il Venerdì. Il programma per il corso di una giornata varia a seconda delle stagioni ma include sempre la preparazione di un pranzo (2-3 portate) e di una cena (3 portate). In ogni caso l’aspirante ‘cuoco’ potrà accordarsi con la Scuola per esplorare meglio le varie opzioni da essa proposte e la possibilità di personalizzarle secondo le proprie esigenze.

A sovrintendere su tutto ci sarà sempre Rita che nella prima parte della sua vita ha lavorato come giornalista specializzata in tematiche ambientali e legate all’agricoltura ed oggi, nel tempo libero che le rimane dalla cura degli ospiti, ama dedicarsi agli studi di storia della Puglia e di tutto ciò che riguarda l’identità locale. La sua grande abilità culinaria le deriva da una forte tradizione di famiglia e anche dai taccuini della zia Nina, della nonna Rita, della madre Angelina, quattro generazioni di donne che, come lei, hanno avuto una vera e propria passione per la cucina. Industriosissime, erano solite preparare enormi scorte di salsa di pomodoro per l’inverno, il tonno sott’olio e varie altre conserve, come marmellate e confetture, squisiti rosoli, dolci di Natale e tante altre delizie. Amavano condividere le loro ricette con amici e parenti, annotando le migliori nei loro quaderni, con commenti come buono, buonissimo, ottimo.

Sono queste esperienze, molto familiari, che Rita ha deciso di condividere con gli allievi della Scuola, proponendo corsi diversi dagli altri, dal momento che non prevedono il contributo di chef professionisti né tanto meno di “Master Chef” di televisiva memoria. La Scuola di Cucina della Masseria Serra dell’Isola non vuole infatti avere nulla di accademico, scegliendo di coniugare le lezioni con l’esplorazione del contesto in cui si svolgono, con la libera conversazione attorno al tavolo su cui si cucina, con un buon bicchiere di vino da sorseggiare accanto al caminetto in inverno e nel giardino d’estate.

Informazione pubblicitaria

IL LUOGO

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su