Battiamo il tempo. A Bari il primo Festival di Arte, Musica e Design per l’Ambiente

facebook twitter instagram vimeo youtube google+ linkedin

#battiamoiltempo (Bari 10-30 aprile)

#battiamoiltempo (Bari 10-30 aprile)

di Redazione FdS

Dal 10 al 30 aprile 2016 si svolge a Bari la prima edizione del Festival di Arte, Musica e Design per l’Ambiente promossa dall’Associazione ONLUS Ambientepuglia con l’intenzione di istituire un momento di riflessione sui temi legati alla fragilità del nostro ambiente puntando l’attenzione sulle strategie che arte, musica e design stanno adottando in termini di effettive azioni sui cambiamenti dell’ambiente in Puglia.Previsti 16 eventi in 12 location.

Il tema dell’edizione 2016 è Battiamo il tempo. Battiamo il tempo perché, stando alle condizioni del pianeta, il tempo per invertire la curva del declino sta per scadere. Occorre sperimentare adesso, in loco, soluzioni possibili di sostenibilità e cooperazione. Battiamo il tempo perché bisogna ricucire gli stralci di paesaggio naturale con le storie del paesaggio urbano. Battiamo il tempo per armonizzare il genius loci con le tecnologie globali. Battiamo il tempo per sincronizzare l’io con il noi.

LEGGI IL PROGRAMMA

Il Festival di Arte, Musica e Design per l’Ambiente è organizzato con il patrocinio di Regione Puglia, Regione Puglia – Assessorato Qualità dell’Ambiente, Città Metropolitana di Bari, Comune di Bari, Camera di Commercio di Bari, Univertità di Bari, Politecnico di Bari, Accademia di Belle Arti di Bari, Accademia di Belle Arti di Foggia; con il contributo di Granoro, Unibat, Associazione Culturale Terranova, Alberto Angelico, Herbula, Conte Spagnoletti Zeuli, Rivera; con il supporto di Comitato Parco del Castello, Galleria Forma4, Villa De Grecis.

Associazione ONLUS Ambientepuglia

“Ambientepuglia è un’associazione senza fine di lucro costituita a Bari per volontà di un gruppo di amici con una forte e schietta passione per la loro terra. In un momento così grave per le sorti dell’intero pianeta, la ricerca di tipi e stili di vita diversi che rimuovano l’individualismo moderno adottando la questione ambientalista è parsa un’alternativa alla immobilità. È nato così un progetto orientato sia a promuovere una coscienza della natura, sia la valorizzazione del territorio, con il compito di preservare e recuperare il patrimonio storico ed artistico della Puglia che rischia, oggi più che mai, di essere travolto dal degrado e dall’abbandono. La Puglia, con i suoi paesaggi aspri e generosi e lo straordinario patrimonio di beni storici ed archeologici, offre una ricchezza di opportunità per chiunque abbia desiderio di offrire il proprio contributo e sostegno a questa idea. Centrare un obiettivo così ambizioso richiede però un impegno collettivo, un’adesione consapevole e compatta di intelligenze; la costanza di quei pochi che all’inizio tracciarono la frontiera non era sufficiente a fare opinione a meno che altri sostenitori, condividendo quella passione, non si fossero uniti nel percorso. Aderire al programma Ambientepuglia può rappresentare dunque un modo virtuoso per approfondire argomenti fino ad ora trascurati; un guida per riflettere sul concetto di reciprocità tra esseri umani e tra uomo e ambiente affinchè ciò possa tracciare un nuovo percorso per i nostri figli.”

Paolo Lepore, Presidente

 
latuapubblicita2
 

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su