Antica Strada Regia delle Calabrie: ad agosto proposta di passeggiata in tre tappe

Un tratto della Strada Regia delle Calabria - Image by Ufficio Stampa evento

Un tratto della Strada Regia delle Calabrie – Image by Ufficio Stampa evento

di Redazione FdS

Agli inizi della scorsa primavera vi abbiamo parlato della Strada Regia delle Calabrie, l’antica strada borbonica tra Napoli e Reggio Calabria oggetto di un recente studio dell’architetto campano Luca Esposito; ne parlammo con l’auspicio che potesse presto diventare un percorso turistico tra borghi, antiche stazioni di posta, siti archeologici e oasi naturalistiche, da proporre agli amanti dei cammini tra natura e storia. Questo auspicio comincia a diventare realtà grazie a un’iniziativa che avrà luogo tra il 25 e il 27 agosto prossimi: si tratta di una passeggiata in tre tappe lungo uno dei tratti più affascinanti dell’itinerario postale ottocentesco, quello che va da Castelluccio Inferiore (Potenza), in Basilicata, a Castrovillari (Cosenza), in Calabria. Questo cammino si rivolge a tutti gli appassionati di storie sorprendenti e dimenticate, ai sostenitori del rispetto del paesaggio e della sua integrità, ai cultori dei sapori genuini e intensi della tradizione gastronomica meridionale ed a tutti gli amanti di quei racconti che aiutano a riscoprire l’identità di un popolo gentile, troppo spesso dimenticato. Il percorso si prospetta infatti come un’occasione per riscoprire il fascino autentico di un territorio ancora poco conosciuto, ma che ha tanto da raccontare. L’iniziativa, organizzata da Archeoclub d’Italia e Viaggiare nel Pollino, è patrocinata dal Parco Nazionale del Pollino e dai comuni di Castelluccio Inferiore (Pz) e Castrovillari (Cs).

Parteciperanno al cammino e interverranno nella sua narrazione: Rosario Santanastasio, Presidente Archeoclub d’Italia; Luca Esposito, Autore del libro “La Strada Regia delle Calabrie”; Giuseppe Cosenza, Guida escursionistica del Pollino; Gianluigi Trombetti, Ispettore onorario Soprintendenza Beni Culturali; Giuseppe Pitillo, Storico di Castelluccio Inferiore. La prima tappa (25 agosto) sarà da Castelluccio Inferiore a Rotonda; la seconda tappa (26 agosto) sarà da Rotonda a Morano Calabro; la terza tappa (27 agosto) sarà da Morano Calabro a Castrovillari).  Scarica il PDF con le schede illustrate delle tre tappe (con lunghezza e durata del percorso).

La Strada Regia delle Calabrie era la più lunga e importante via di comunicazione terrestre dell’Italia meridionale. Sorge sui resti della più antica “Capua-Regium” di origine romana, con cui condivide la storia di una costruzione complessa e dispendiosa. Una strada percorsa per secoli da eserciti, funzionari di stato, staffette postali e dai numerosi aristocratici che nel Settecento si recavano in visita nei luoghi del “Grand Tour”, attraversando territori sconosciuti e impervi, su cui si tramandavano racconti di fatti misteriosi e cruenti. È proprio questa la via percorsa dall’esercito tedesco in ritirata durante la Seconda Guerra mondiale e in seguito dalle truppe alleate. È la stessa via percorsa prima da Pisacane e poi da Garibaldi durante l’epopea risorgimentale. L’arteria lungo la quale si muovevano le truppe piemontesi per attuare l’aspra repressione del brigantaggio. Prima ancora la percorse Carlo V d’Asburgo, nel suo viaggio trionfale di rientro dalla celebre crociata in territorio africano. Poi Giuseppe Bonaparte, Gioacchino Murat, il Cardinale Ruffo a capo dell’esercito della Santa Fede e tantissimi altri.

Questa strada, insieme ai borghi che sorgono lungo il suo cammino, è stata letteralmente attraversata dalla storia, fino a quando, nel 1962, non venne completamente tagliata fuori a seguito della realizzazione della prima autostrada meridionale: la A3 Salerno-Reggio Calabria (oggi “Autostrada del Mediterraneo”). Di colpo vennero isolati tutti i borghi sedi delle antiche stazioni di posta, restando incastonati in un meraviglioso paesaggio, aspro e incontaminato. Oggi Archeoclub d’Italia (Associazione di Promozione Sociale che ha a cuore il patrimonio Storico/Architettonico, Artistico ed Ambientale italiano), sta lavorando alla riqualificazione in chiave culturale e turistica di questo antico cammino e di tutti i piccoli borghi attraversati, facendone conoscere le bellezze, la storia, le antichissime tradizioni di ospitalità e accoglienza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

INFO LOGISTICHE E COSTI

Come arrivare a Castelluccio Inferiore (PZ):
Il mezzo migliore per arrivare a Castelluccio Inferiore è sicuramente l’automobile:
Autostrada A2 SA-RC / da Nord – uscita Lauria Sud e prendere SS 19 direzione Castelluccio, Rotonda
Autostrada A2 SA/RC / da Sud – uscita Laino Borgo e seguire indicazioni per Castelluccio inferiore
In alternativa è possibile arrivare in autobus. Per gli orari e le linee consigliamo di visitare il sito www.slasrl.eu

Il Percorso
Non sono presenti forti dislivelli o tratti sterrati montani e sconnessi: si tratta di un percorso adatto a tutti. Tuttavia la Strada Regia delle Calabrie non è ancora un percorso attrezzato per il trekking. La maggior parte del tracciato, infatti, è asfaltato ed in parte coincide con l’attuale Strada Statale 19 delle Calabrie. Sebbene il traffico veicolare sia molto ridotto, è consigliato di prestare la dovuta attenzione, soprattutto lungo i tratti della Statale.

Attrezzatura
Non è richiesta alcuna attrezzatura particolare. Si consiglia di utilizzare scarpe da trekking o comode scarpe da
ginnastica, un cappellino per il sole e uno zainetto per contenenre borraccia per l’acqua, pranzo al sacco ed una
giacca impermeabile.

Costo
Per partecipare alla passeggiata è richiesto un contributo pari a € 80,00 a persona, che comprende l’organizzazione logistica delle 3 giornate, le guide, i transfer in navetta, il trasporto dei bagagli da un albergo all’altro e la quota associativa ad Archeoclub d’Italia (con cappellino e maglietta Archeoclub in omaggio).

Per chi decide anche di cenare e pernottare, i costi sono i seguenti:
– B&B “da Peppe”, Rotonda (cena, pernottamento e prima colazione) € 65,00 a persona
– Albergo diffuso “il Nibbio”, Morano Calabro (cena, pernottamento e prima colazione) € 65,00 a persona
I pranzi (al sacco) sono esclusi.

Tipologie di prenotazione:
Pacchetto completo (passeggiata + nr. 2 cene e pernottamenti) € 210,00 a persona – prenotazione entro il 20/07/22.
Per la sola passeggiata (pernottamenti e cene esclusi) € 80,00 a persona – prenotazione entro il 20/08/2022.
L’evento sarà garantito con il raggiungimento di un numero minimo di 10 partecipanti.
Per prenotare inviare una mail a stradaregia@gmail.com oppure inviare un messaggio whatsapp al 349.0963060
o al 347.2631462

 

 

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su