[VIDEO] Grazie al FAI Catanzaro riscopre le splendide cere settecentesche di Caterina de Julianis

Agli inizi di gennaio 2015 Fame di Sud è tornato a parlarvi delle cere settecentesche dell’artista napoletana Caterina de Julianis (1670 ca. –  1742 ca.) custodite in Calabria, a Catanzaro, nella Basilica di Santa Maria Immacolata; quattro opere straordinarie – “La Natività”, “L’Adorazione dei Magi”, “Il Tempo” e “Il Compianto sul Cristo” – costituite da scene allegoriche e sacre realizzate in cera e montate all’interno di altrettanti scarabattoli dell’epoca. Quattro piccoli capolavori sconosciuti ai più di cui ci occupammo per la prima volta oltre un’anno fa attraverso un fotoreportage realizzato per noi da Anna Rotundo che ha segnato il debutto della loro immagine su Internet. Lo scorso 3 gennaio, finalmente sono tornati ad accendersi i riflettori su queste opere grazie alla Delegazione FAI-Fondo per l’Ambiente Italiano di Catanzaro, che in collaborazione con l’Arcidiocesi di Catanzaro-Squillace, l’Ufficio Beni Culturali Ecclesiastici, il Circolo culturale “Placanica”, la Basilica di Santa Maria Immacolata e lo Spazio “Concentrica”, ha organizzato una speciale visita guidata. Esposte ad un’altezza improponibile per lo sguardo di un visitatore che entri in chiesa non sapendo di trovarle (3,5 metri), su permesso dell’arcivescovo Mons. Vincenzo Bertolone hanno per l’occasione ricevuto una più adeguata collocazione, che ne ha consentito una visione ravvicinata. Oggi abbiamo ricevuto dal FAI Catanzaro il VIDEO dell’evento realizzato da WHITE NOISE AUDIOVISIVI  e lo sottoponiamo alla vostra attenzione (Immagini: Nicola Carvello, Salvatore Paravati, Oreste Sergi – Montaggio e Regia: Nicola Carvello – Musiche: Copyright free con Licenza Creative Commons – Durata 11′,42”)
(KASIA BURNEY GARGIULO)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su