Torna a Lecce il Festival della Letteratura. L’edizione 2016 è dedicata al viaggio

facebook twitter instagram vimeo youtube google+ linkedin

di Redazione FdS

Dal 30 settembre al 2 ottobre si svolge a Lecce la seconda edizione del Lecce Festival della Letteratura dedicato quest’anno al tema del “viaggio” raccontato in una molteplicità di libri tra grandi classici e contemporanei e particolarmente significativo in una terra come la Puglia che nel Mediterraneo è da sempre un ponte verso altre culture. Saranno più di quaranta gli eventi in programma nelle tre giornate del festival, divisi nelle seguenti sezioni: “Lecce incontra” dedicata agli incontri con gli scrittori e agli approfondimenti letterari; “Letture nei cortili” dedicata alle letture ad alta voce nei chiostri e nei cortili dei palazzi storici della città e “Le officine” dedicata ai laboratori letterari, artistici e gastronomici. Reading, dibattiti, incontri, cene letterarie e spettacoli in varie location della splendida città barocca saranno al centro del ricco cartellone di appuntamenti organizzato da Ammirato Culture House e da Arteverso in collaborazione con i Presìdi del Libro. L’iniziativa, fortemente voluta dal Comune di Lecce, punta a promuovere la lettura per avvicinare ad essa giovani e giovanissimi.

lecce-festival-della-letteratura_268Numerosi gli scrittori ospiti di questa seconda edizione del Lecce Festival della Letteratura: fra gli altri si può citare l’incontro, previsto per venerdì 30 settembre, con Alessandro Leogrande, vicedirettore del mensile Lo straniero, che al Fondo Verri presenterà il suo ultimo libro La Frontiera, Edizioni Feltrinelli, finalista al Premio Tiziano Terzani. Sabato 1 ottobre sarà la volta di Matteo Colombo, uno fra i più noti traduttori italiani (Don Delillo, Chuck Palahniuk, David Sedaris, Michael Chabon, Charles Bukowski) che alle Officine Culturali Ergot presenterà la sua nuova traduzione de Il giovane Holden di J. D. Salinger per Einaudi; alla Fondazione Palmieri toccherà a Lireta Katiaj, autrice di Lireta non cede, diario di una ragazza albanese (Terre di Mezzo) raccontare la propria storia di emigrazione ispiratrice dell’ultimo lavoro drammaturgico di Mario Perrotta Lireta – a chi viene dal mare in scena in prima assoluta ad Acquaviva di Diso la sera di venerdì 30 settembre. Domenica 2 ottobre, alla Fondazione Palmieri, Mario Fortunato, scrittore, editorialista dell’Espresso, per anni direttore dell’Istituto Italiano di Cultura a Londra, presenterà il suo ultimo libro Noi due un memoriale della sua storia di amicizia con Pier Vittorio Tondelli e Filippo Betto.

CONSULTA IL PROGRAMMA CON TUTTI GLI EVENTI

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 
latuapubblicita2
 

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su