Nabucco di Verdi: le ‘ali dorate’ della libertà in scena al Petruzzelli di Bari

Puglia - Immagine di scena del Nabucco di Verdi, in scena al Teatro Petruzzelli, Bari - Ph. Carlo Cofano

Puglia – Immagine di scena del Nabucco di Verdi, in scena al Teatro Petruzzelli, Bari – Ph. Carlo Cofano

di Redazione FdS

Presentata questa mattina in conferenza stampa l’opera lirica che andrà in scena il prossimo 24 febbraio al Teatro Petruzzelli di Bari: è il Nabucco, celebre lavoro in quattro atti di Giuseppe Verdi (1813-1901) su libretto di Temistocle Solera, tratto dal dramma Nabuchodonosor di Auguste Anicet-Bourgeois e Francis Cornu e dal ballo Nabucco-donosor di Antonio Cortesi, e andato in scena per la prima volta il 9 marzo 1842 al Teatro alla Scala di Milano. A presentarla c’erano il M° Roland Böer e Joseph Franconi Lee, rispettivamente direttore d’orchestra e regista di questo allestimento, introdotti dalla giornalista Monica Sbisà. Prodotto dalla Fondazione lirico sinfonica Petruzzelli e Teatri di Bari, lo spettacolo si avvale delle scene che Peter J. Hall, scenografo inglese (Bristol, 22 gennaio 1926 – Dallas, 27 maggio 2010), già collaboratore del nostro Franco Zeffirelli, impiegò in un memorabile allestimento degli anni ’60, realizzato nel laboratorio Sormani di Milano durante una sua collaborazione con il Teatro alla Scala. Dai documenti consultati l’allestimento sembra sia stato realizzato nei primi anni Sessanta, sebbene la prima data a noi certa risale solo al 1968 al Teatro Regio di Torino (seguirono Bergamo, Cremona, Barcellona in Spagna e Novara). Tuttavia la dimensione dei pezzi fa ritenere che l’allestimento fosse nato per un teatro più grande, con almeno 16-18 metri di boccascena, e quindi necessariamente anteriore alla messa in scena di Torino.

Avvalendosi di queste suggestive scene che rievocano la Gerusalemme e la Babilonia del VII sec. a.C. il regista newyorkese Joseph Franconi Lee – che ha colto l’occasione per ricordare le proprie origini pugliesi da parte di madre (di Gioia del Colle)  – ha impostato la propria azione scenica sulla quale non ha però voluto fornire particolari note personali, preferendo lasciare al pubblico un approccio totalmente incondizionato. Ha tuttavia concordato con il M° Roland Böer nel sottolineare il valore di un’opera nella quale la religione quale elemento di divisione e di strumentalizzazione politica e temi come la guerra e la ricerca della libertà, si impongono come fattori di assoluta attualità pur a distanza di oltre un secolo e mezzo dalla composizione dell’opera. Da un punto di vista più strettamente musicale, il direttore d’orchestra, non nuovo al podio barese, ha rimarcato il grande lavoro di concertazione svolto con un’orchestra che essendo di recente formazione è alla sua prima esperienza con quest’opera, tuttavia affrontata con grande entusiasmo e duttilità.

Saranno due i cast che si alterneranno nel dar vita al capolavoro verdiano: Giovanni Meoni (Nabucodonosor 24, 26, 28 febbraio, 2 marzo), Leo An (Nabucodonosor 25, 27 febbraio, 1°, 3 marzo), Antonio Corianò (Ismaele 24, 26, 28 febbraio, 1°, 2, 3 marzo), Max Jota (Ismaele 25, 27 febbraio), Ernesto Morillo (Zaccaria 24, 26, 28 febbraio, 2 marzo), Abramo Rosalen (Zaccaria 25, 27 febbraio, 1°, 3 marzo), Susanna Branchini (Abigaille 24, 26, 28 febbraio, 2 marzo), Rachele Stanisci (Abigaille 25, 27 febbraio, 1°, 3 marzo), Daniela Innamorati (Fenena 24, 26, 28 febbraio, 2 marzo), Cinzia Chiarini (Fenena 25, 27 febbraio, 1°, 3 marzo), Rocco Cavalluzzi, (Gran Sacerdote), Gianluca Bocchino (Abdallo) Marta Calcaterra (Anna).

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Nabucco di Verdi: le 'ali dorate' della libertà in scena al Petruzzelli di Bari

Un momento della conferenza stampa con il M° Roland Böer, il regista Joseph Franconi Lee e la giornalista Monica Sbisà - Ph. Carlo Cofano

Nabucco di Verdi: le 'ali dorate' della libertà in scena al Petruzzelli di Bari

Il direttore d'orchestra Roland Böer - Ph. Carlo Cofano

Nabucco di Verdi: le 'ali dorate' della libertà in scena al Petruzzelli di Bari

Il regista Joseph Franconi Lee - Ph. Carlo Cofano

Nabucco di Verdi: le 'ali dorate' della libertà in scena al Petruzzelli di Bari

Un momento della conferenza stampa con il M° Roland Böer, il regista Joseph Franconi Lee e la giornalista Monica Sbisà - Ph. Carlo Cofano

Nabucco di Verdi: le 'ali dorate' della libertà in scena al Petruzzelli di Bari

Un momento della conferenza stampa con il M° Roland Böer, il regista Joseph Franconi Lee e la giornalista Monica Sbisà - Ph. Carlo Cofano

Nabucco di Verdi: le 'ali dorate' della libertà in scena al Petruzzelli di Bari

Immagine di scena del Nabucco di Verdi, in scena al Teatro Petruzzelli, Bari – Ph. Carlo Cofano

Nabucco di Verdi: le 'ali dorate' della libertà in scena al Petruzzelli di Bari

Immagine di scena del Nabucco di Verdi, in scena al Teatro Petruzzelli, Bari – Ph. Carlo Cofano

Nabucco di Verdi: le 'ali dorate' della libertà in scena al Petruzzelli di Bari

Immagine di scena del Nabucco di Verdi, in scena al Teatro Petruzzelli, Bari – Ph. Carlo Cofano

Nabucco di Verdi: le 'ali dorate' della libertà in scena al Petruzzelli di Bari

Immagine di scena del Nabucco di Verdi, in scena al Teatro Petruzzelli, Bari – Ph. Carlo Cofano

Nabucco di Verdi: le 'ali dorate' della libertà in scena al Petruzzelli di Bari

Immagine di scena del Nabucco di Verdi, in scena al Teatro Petruzzelli, Bari – Ph. Carlo Cofano

Teatro Petruzzelli, Bari
C.so Cavour
Debutto 24 febbraio 2026, ore 20.30
Lo spettacolo sarà in replica giovedì 25 febbraio alle 20.30 fuori abbonamento, venerdì 26 febbraio alle 20.30 (turno B), sabato 27 febbraio alle 18.00 (fuori abbonamento), domenica 28 febbraio alle 18.00 (turno C), martedì primo marzo alle 20.30 (fuori abbonamento), mercoledì 2 marzo alle 20.30 (turno D), giovedì 3 marzo alle 20.30 (fuori abbonamento)
Biglietti in vendita al Botteghino del Teatro Petruzzelli e on line su www.bookingshow.it
Informazioni: 080.9752810
IL LUOGO

 
latuapubblicita2
 

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su