La Sinfonia n. 2 in do minore di Mahler apre la nuova Stagione Concertistica del Petruzzelli

facebook twitter instagram vimeo youtube google+ linkedin

Il direttore d'orchestra Giampaolo Bisanti - Ph. Layla Pozzo

Il direttore d’orchestra Giampaolo Bisanti – Ph. Layla Pozzo

di Redazione FdS

Riparte la Stagione Concertistica del Teatro Petruzzelli di Bari che per il 2018 ha registrato un incremento dell’80 % degli abbonamenti sottoscritti. Primo appuntamento della nuova stagione, in programma per il prossimo 2 febbraio, è il concerto condotto dal direttore stabile Giampaolo Bisanti, reduce dal grande successo ottenuto dirigendo L’Olandese volante di Richard Wagner. L’Orchestra ed il Coro del Teatro preparato dal maestro Fabrizio Cassi, proporranno la Sinfonia n. 2 in do minore per soli coro misto ed orchestra “La Resurrezione” di Gustav Mahler. Come soliste canteranno il soprano Tanya Kuhn e il mezzosoprano Stefanie Irany.

TANJA KUHN – Soprano

Nata ad Heidelberg in Germania, ha completato i suoi studi con successo alla Academy of Music and Performing Arts di Stoccarda. Ha partecipato a masterclass con Lynne Dawson, Raina Kabaivanska, Karan Armstrong. In seguito ha lavorato costantemente con Brian Jauhiainen. Ha ottenuto il suo primo ingaggio teatrale al Schwetzingen Winter Festival, dove ha ricoperto il ruolo principale alla prima tedesca del Marco Attilio Regolo di Scarlatti, diretto da Rubén Dubrovsky. Il suo debutto ottenne un successo tale, che il direttore Cornelius Meister la assunse per ulteriori performance al Teatro di Heidelberg nel ruolo della Grande Sacerdotessa in Aida. È stata Woglinde nel ciclo del Ring di Richard Wagner al Teatro di Hof e al Teatro Wilhelma di Stoccarda, dove ha ricoperto anche il ruolo di Elettra nell’Idomeneo di Mozart e l’Infanta in Der Zwerg di Zemlinsky; è stata la fanciulla-fiore in una versione per bambini del Parsifal di Wagner al Festival di Bayreuth, la protagonista in Der Turm zu Babel di Mauricio Kagel all’Hannover Opera e Irene in Rienzi di Wagner a Monaco. Ha inoltre debuttato nel ruolo del titolo in Giulietta e Romeo di Zandonai allo Staatstheater di Braunschweig.

STEFANIE IRÁNYI – Mezzosoprano

Nata a Chiemgau in Baviera, ha studiato alla Musikhochschule di Monaco. È vincitrice di numerosi premi prestigiosi incluso il Concorso Internazionale “Robert Schumann” di Zwickau ed il National Song Competition di Berlino. Nel 2006, durante gli studi, ha debuttato con grande successo a Torino nella nuova produzione de Il console di Giancarlo Menotti, cui sono seguiti numerosi impegni in altri Teatri d’opera italiani come Palermo, Napoli, Parma e Venezia nei quali si è cimentata in opere di Vivaldi, Mozart, Verdi e Wagner. Per il suo vasto repertorio che va dal Barocco sino al periodo tardo Romantico, è accolta sempre con grande entusiasmo sui palcoscenici internazionali come la Konzerthaus di Vienna e il Musikverein, l’Herkulessaal e la Philharmonie di Monaco, la Suntory Hall di Tokyo e il Théâtre des Champs-Élysées di Parigi. Ha collaborato con direttori di fama internazionale come Hansjörg Albrecht, Bruno Bartolotti, Fabio Biondi, Asher Fisch, Raphael Frühbeck de Burgos, Martin Haselböck, Michael Güttler, Zubin Mehta, Peter Schreier e Jeffrey Tate. Numerose e di prestigio le pubblicazioni CD: per l’etichetta Brillant Classics un lavoro in duo con Michael Volle su alcune opere di Mayr, tra cui Ginevra di Scozia registrata alla Radio bavarese nel 2013. Dello stesso anno il DVD del Rigoletto di Verdi al fianco di Leo Nucci, prodotto dal Festival Verdi di Parma. Di recente uscita il suo primo CD da solista intitolato Lamenti, una raccolta di arie tratte dalle opere di Hasse, Haydn e Händel, registrat

Teatro Petruzzelli, Bari
Corso Cavour
ore 20.30
Biglietti in vendita al botteghino del Teatro Petruzzelli (dal lunedì al sabato dalle 11.00 alle 19.00) e on line su www.bookingshow.com
Il botteghino del Teatro Petruzzelli è aperto dal lunedì al sabato dalle 11.00 alle 19.00
Informazioni: 080.975.28.10

IL LUOGO

 
latuapubblicita2
 

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su