Il Guercio di Puglia: ad Alberobello e Conversano la storia diventa teatro lirico

Il Guercio di Puglia (Alberobello, 1 Settembre - Conversano, 5 Settembre)

Il Guercio di Puglia (Alberobello, 1 Settembre – Conversano, 5 Settembre)

di Redazione FdS

Il 1 e il 5 Settembre, alle 20.30, ad Alberobello (Piazzetta del Trullo Sovrano) e a Conversano (Sagrato della Cattedrale “Santa Maria Assunta”) va in scena “Il Guercio di Puglia, tra parole e musica”,  la prima opera buffa tutta made in Puglia. Soggetto dell’opera, scritta per l’occasione da Nicola Scardicchio (compositore e direttore d’orchestra pugliese, allievo diretto di Nino Rota), sono le vicende del Conte Giangirolamo II Acquaviva d’Aragona, 20º conte di Conversano e 7º duca di Nardò, nobile, politico, militare e mecenate vissuto nel XVII secolo e noto appunto come “il Guercio di Puglia”; un personaggio intorno alla cui crudeltà si sono tramandate numerose leggende popolari, peraltro non prive di risvolti grotteschi ideali per imbastire un’opera buffa. Con la regia di Davide Gasparro e la direzione musicale di Danila Grassi, i giovani cantanti Paola Leoci (soprano), Manuel Amati (tenore), Carlo Sgura (baritono) e Alberto Comes (basso), accompagnati da talentuosi musicisti pugliesi, daranno vita all’opera buffa.  L’ensemble musicale è composto da Federica Del Gaudio – Violoncello; Asia Ventura – Violino; Giulia Palmisani – Pianoforte; Matteo Erba – Clarinetto; Luigi Tannoia – Tromba; Gabriele Balsamo – Percussioni.

Il progetto rappresenta un unicum nello scenario culturale della regione e, in generale, del teatro musicale, perché per la prima volta, la Puglia e la sua storia diventano il soggetto di un’opera lirica. L’iniziativa è stata organizzata dall’Associazione Culturale Ventotto e cofinanziata dalla Regione Puglia e dal Comune di Alberobello. L’intento è quello di promuovere le giovani eccellenze artistiche del territorio, affidando ad un team tutto pugliese e interamente under 35 la realizzazione dell’opera. La realizzazione del progetto ha avuto inizio nei mesi scorsi grazie al concorso di scrittura creativa “I dialoghi del Guercio”, indirizzato alle scuole di ogni ordine e grado. Gli studenti hanno inviato un testo contenente una scena, un dialogo, una narrazione immaginari relativi alla storia de Il Guercio di Puglia ed i 21 elaborati finalisti sono stati trasformati nel libretto operistico, dando vita insieme alla musica ad uno spettacolo fresco, giovane e di qualità.

L’associazione Culturale Ventotto ha organizzato l’opera col sostegno di Regione Puglia, Comune di Alberobello, Comune di Conversano, Associazione Pugliesi nel Mondo, Associazione per la Legalità – Ultimi, Associazione Arteca, Marangi Strumenti Musicali, BCC Castellana Grotte, Grafiche Vito Radio Editore, Wellcome HTS di Alberobello e la Bottega dei Fischietti e Opera Don Guanella – Casa Sant’Antonio.

1 Settembre, Piazzetta del Trullo Sovrano, Alberobello
5 Settembre, Sagrato della Cattedrale “Santa Maria Assunta”, Conversano
ore 20.30
Ingresso libero fino ad esaurimento posti

I LUOGHI

 

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su