Eccezionale scoperta in Sardegna: ritrovato relitto di nave romana con carico intatto

facebook twitter instagram vimeo youtube google+ linkedin

Attività di ricerca sottomarina - Image Source | Public domain

Attività di ricerca sottomarina – Image Source | Public domain

di Redazione FdS

Il Mediterraneo continua a svelare i suoi tesori nascosti grazie al ritrovamento avvenuto nei giorni scorsi in Sardegna, nelle acque della Gallura, dove i sommozzatori della Polizia di Sassari in collaborazione con la locale Soprintendenza Archeologica hanno effettuato un’importante scoperta: a soli 50 metri di profondità hanno ritrovato il relitto di una nave romana che, a detta degli studiosi, costituisce un unicum  di grande valore scientifico, dato il suo carico ancora intatto e il suo posizionamento sul fondale marino.

La nave è lunga 18 metri e larga 7 ed è carica di laterizi di età romana imperiale, prodotti negli opifici dei dintorni di Roma. Considerato il luogo del ritrovamento, gli archeologici ipotizzano che l’imbarcazione fosse diretta in Spagna o verso la costa occidentale della Sardegna. Lo stato di conservazione del carico fa sì che esso si mostri stivato com’era al momento della partenza. E’ probabile infatti che che l’affondamento della nave sia avvenuto in modo lineare lungo la verticale dalla superficie al fondale.

Gli esiti delle prime esplorazioni saranno presentati in una conferenza stampa che si terrà al commissariato di Olbia martedì 23 giugno.

IL VIDEO DELLA POLIZIA DI STATO

 
latuapubblicita2
 

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su