Domenico Tallarico, fisico calabrese venticinquenne chiamato dall’Università di Liverpool per ricerca su materiali innovativi

mathematics

Mathematics, image by Tom Brown | BBCY2.0 . In piccolo, nel riquadro, il fisico calabrese Domenico Tallarico

di Redazione FdS

Prosegue l’affermazione internazionale in campo scientifico di studiosi di origine calabrese come il giovanissimo (25 anni) fisico Domenico Tallarico, che recentemente è stato chiamato dall’Università di Liverpool per per collaborare ad una ricerca multidisciplinare con altri fisici e ingegneri su materiali destinati ad applicazioni nel settore dell’ingegneria civile. Particolarmente versato nel campo della “modellizzazione” matematica dei fenomeni fisici, ha ricevuto l’incarico di “Early stage researcher” al dipartimento di matematica dell’Università inglese, nell’ambito del programma europeo “Marie Curie” che promuove la mobilità internazionale e lo scambio universitario dei ricercatori. Un avvio di carriera davvero brillante per un ragazzo che viene descritto dai suoi conoscenti come uno che la matematica ce l’ha sempre avuta nel sangue fin da quando, ancora ragazzino, frequentava le elementari ad Amaroni, un borgo di appena 1800 abitanti in provincia di Catanzaro dove vive la sua famiglia e dove il giovane scienziato ritorna con piacere per trascorrere periodi di vacanza.

Dopo la maturità scientifica al Liceo di Catanzaro, Domenico, come capita  a tanti giovani, si è trasferito altrove per frequentare l’università, approdando a Pisa dove si è iscritto alla Facoltà di Fisica. Già il conseguimento della laurea triennale in “Fisica nucleare” con il prof. Michele Viviani, con una tesi sul “Momento magnetico dei nucleoni nei modelli a quarks”, gli è valso un riconoscimento, condiviso con altri studenti laureatisi con lode presso il prestigioso ateneo toscano. E’ stata quindi la volta della laurea magistrale in “Fisica della materia condensata”, con un lavoro condotto in equipe alla “Scuola Normale Superiore di Pisa” e all’”Istituto per le nanotecnologie e le nano scienze” con il prof. Marco Polini su “Coulomb drug in doppio strato di grafene”, lavoro al quale ha dato un significativo contributo nel confermare predizioni analitiche che erano state effettuate in merito a questo materiale le cui qualità sono oggetto di attenzione da parte della comunità scientifica internazionale. Gli esiti di questo studio sono in corso di pubblicazione sulla prestigiosa rivista americana “Phisical Review B”. Domenico Tallarico è inoltre già vincitore di concorso per il dottorato in “Fotonica” presso la “Scuola Superiore Sant’Anna” di Pisa e si è posizionato secondo nel concorso in atto per il dottorato in “Fisica della materia condensata” alla “Scuola Normale Superiore di Pisa”.

 

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su