Cose Belle Festival celebra la creatività con una speciale Digital Edition 2020

Cose Belle Festival 2020

Cose Belle Festival 2020

La manifestazione calabrese, dedicata a creatività, illustrazione e design, resiste e torna con una super quarta edizione in modalità digitale

di Redazione FdS

Si terrà sabato 7 e domenica 8 novembre la quarta edizione del Cose Belle Festival – creatività, illustrazione e design. Un evento imperdibile per gli appassionati di creatività, illustrazione e design e che quest’anno si svolgerà in modalità digitale. Il tema di questa edizione è la Rigenerazione, e sul sito cosebellefestival.it e sui canali social Facebook e Instagram sarà possibile seguire un ricchissimo programma di eventi in diretta e in live streaming.

“Alla seconda ondata dell’emergenza sanitaria – dice Deborah De Rose, Manager e Creative Director del festival – abbiamo deciso di non bloccare le nostre offerte culturali ma di affrontare la sfida di convivere e continuare a creare cultura anche con una pandemia in corso: siamo convinti che la cultura, la bellezza e l’arte siano oggi quanto più necessarie per portare speranza e infondere coraggio. L’ultimo DPCM emanato dal Governo – aggiunge - ci ha costretti ad annullare a soli cinque giorni dalla sua realizzazione la quarta edizione del Cose Belle Festival, ci riferiamo alla versione sperimentale e ibrida a cui avevamo lavorato con grande impegno e programmata per fine ottobre negli spazi espostitivi ex Museo MaM a Cosenza e in streaming sui canali social. Abbiamo pertanto deciso di riprogrammare il festival solo in versione digitale perché siamo convinti che la cultura non deve fermarsi, e noi per  primi sentiamo il bisogno di reinventarci per riuscire a convivere con un nemico non ancora sconfitto, per condividere saper fare e bellezza, interagire, creare sinergie con il territorio, comunicare le cose belle del mondo del design e dell’illustrazione. L’emergenza sanitaria purtroppo non accenna a fermarsi, anzi cresce, e continua a imporci di cambiare, quindi o il mondo della cultura prova a individuare nuove soluzioni o muore.” 

Il Cose Belle Festival si riafferma come una sfida, in piena coerenza con lo spirito di pragmatici sognatori degli organizzatori, pronti a resistere e a sfidare le difficoltà per tracciare una strada di possibilità. Questa quarta edizione in modalità digitale, al di là delle circostanze che l’hanno determinata, rappresenta anche un’opportunità per pensare a come rendere Cose Belle Festival più accessibile e fruibile a un pubblico sempre più ampio e per coinvolgere sempre di più la community che ne segue l’evoluzione sui social. Le nuove tecnologie per fortuna permettono di arrivare ovunque, moltiplicando la forza comunicativa delle offerte culturali: da qui la decisione di condividere per la prima volta sui canali social del Festival tutte le attività, i seminari, i tavoli creativi, i talk di confronto, creatività per bambini. “Racconteremo – dice De Rose – curiosità e aneddoti, connettendoci in diretta con tanti amici e illustratori. Sarà un’edizione digitale allegra e gioiosa, all’insegna dei valori che contraddistinguono da sempre il nostro progetto, il saper fare insieme, la condivisione, l’amicizia e la bellezza.”

Il tema della quarta edizione in modalità digitale

Il tema dell’edizione 2020 è Rigenerazione in tutte le sue sfaccettature. Con la quarta edizione, il Cose Belle Festival si propone di favorire una riflessione sugli effetti virtuosi e di connessione che possono nascere fra i processi di rigenerazione e il benessere sociale. “Crediamo - conclude De Rose – che design e creatività siano gli strumenti ideali e necessari per valorizzare ogni luogo, anche il territorio calabrese per narrarne al mondo le tradizioni, i valori identitari e la bellezza. La rigenerazione valorizza l’esistente, nulla infatti è perduto e molto può rinasce sotto forme diverse. In questo strano e difficile anno ognuno può diventare strumento di rigenerazione per affrontare un mondo che sta cambiando.”

Tavoli creativi, momenti di condivisione e creatività…anche in digital edition

Solitamente al Cose Belle Festival è possibile creare qualcosa di unico con le proprie mani partecipando ai tavoli creativi, laboratori artigianali e di design relazionale tenuti da abili e competenti professionisti, creativi e artigiani che condividono il proprio saper fare guidando e sostenendo i partecipanti durante l’intero processo di creazione. Anche durante la digital edition si terranno dei tavoli creativi on line per condividere cultura e conoscenza e consentire a quante più persone possibili di imparare qualcosa di nuovo, vivere ore liete e mettere alla prova la propria creatività o riscoprirla. Tra le proposte in programma alla quarta edizione del Cose Belle Festival ci sono laboratori interessantissimi e di qualità come Legatoria artigianale con cui si potrà realizzare il proprio taccuino a mano insieme all’artigiano Angelo Gradilone, Incisione e stampa in cui si potrà incidere le proprie matrici per stampare con la macchina per fare la pasta in casa grazie all’estro dell’illustratrice Arianna d’Agostino.

Cose Belle For Kids, creatività per bambini in omaggio a Gianni Rodari

Ciliegina sulla torta del Cose Belle Festival è la sezione dedicata ai più piccoli – Cose Belle For Kids, creatività per bambini – lo spazio dedicato a laboratori creativi e attività orientate a sviluppare il pensiero creativo e introdurre i bambini al mondo del design. In questa quarta edizione digitale l’Organizzazione del festival ha inteso inserire in programma letture animate in omaggio a Gianni Rodari; proprio quest’anno infatti ricorre il centenario dalla nascita di un uomo che ha saputo parlare al cuore di grandi e piccini. Si terranno nel pomeriggio e saranno di certo di conforto ai tanti bambini che sono a casa insieme alle loro famiglie.  Splendide illustrazioni in mostra collettiva digitale su cosebellefestival.it

Sul sito cosebellefestival.it sarà possibile ammirare in mostra collettiva digitale permanente bellissime illustrazioni, ben 300; le opere sono il frutto delle tre edizioni del Cose Belle Contest d’illustrazione, concorso per illustratori nato nel 2017. Il concorso è cresciuto di anno in anno, attirando la curiosità del mondo dell’illustrazione e di illustratori di talento: nell’ultima edizione 2019 sono pervenute a Cosenza ben 222 opere da 14 paesi del mondo tra cui Spagna, Ungheria, Inghilterra, Svizzera, Germania, Polonia, Croazia, Ucraina, Russia, Brasile, Iran, Canada, California. Quest’anno il Cose Belle Contest d’illustrazione è alla sua quarta edizione; c’è tempo sino al 10 dicembre per partecipare interpretando il tema della Rigenerazione. In palio ci sono dei super premi e in giuria professionisti interessanti tra cui il cantautore Dario Brunori.

Organizzazione: Cose Belle Festival è organizzato dall’associazione Interazioni Creative (interazionicreative.com) che dal piccolo spazio di 48mq di coworking creativo a Cosenza, in zona via Panebianco, è riuscita a favorire la nascita di una comunità che interagisce, crea, progetta iniziative culturali, di innovazione sociale e promozione territoriale di valore. Creative Director di Cose Belle Festival è Deborah De Rose, ex avvocato e oggi project manager che con il claim “Creo e sono Felice. E tu?” è riuscita a fare emergere i progetti che cura e made in Calabria nel panorama nazionale per originalità e professionalità.

L’offerta culturale proposta da Cose Belle Festival è quest’anno quanto più preziosa, il programma proposto è ricco, curato, variegato e coinvolgente e si percepisce la volontà di portare una ventata di gioia, bellezza e positività in un momento in cui sembra essercene davvero bisogno. L’appuntamento è dunque per sabato 7 e domenica 8 novembre sui canali social Facebook e Instagram e su cosebellefestival.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su