“Le Nozze di Figaro” di Mozart apre la Stagione d’Opera 2016 del Teatro Petruzzelli

facebook twitter instagram vimeo youtube google+ linkedin

Jean-Honoré Fragonard, Il bacio rubato, 1786, Hermitage Museum, San Pietroburgo

Jean-Honoré Fragonard, Il bacio rubato, 1786, Hermitage Museum, San Pietroburgo

di Redazione FdS

Il M° Matthew Aucoin

Il M° Matthew Aucoin

Mercoledì 27 gennaio alle ore 20.30 sarà Le nozze di Figaro di Wolfgang Amadeus Mozart, per la regia di Chiara Muti, ad aprire la Stagione d’Opera 2016 del Teatro Petruzzelli di Bari. Sul podio dell’Orchestra della Fondazione Petruzzelli Matthew Aucoin, maestro del Coro Franco Sebastiani. Lo spettacolo è una nuova produzione della Fondazione Petruzzelli in coproduzione con il Teatro di San Carlo di Napoli ed il Teatro Massimo di Palermo. Le scene sono di Ezio Antonelli, i costumi di Alessandro Lai, il disegno luci di Vincent Longuemare. Assistente alla regia Marie Lambert.

La regista Chiara Muti

La regista Chiara Muti

Danno vita allo spettacolo: Alessandro Luongo (Figaro), Edwin Crossley-Mercer (Il Conte di Almaviva), Eleonora Buratto (La Contessa di Almaviva), Maria Mudryak (Susanna), Paola Gardina (Cherubino 27, 29, 31 gennaio), Margherita Rotondi (Cherubino, 2 febbraio), Laura Cherici (Marcellina), Fabrizio Beggi (Bartolo), Bruno Lazzaretti (Basilio), Giorgio Trucco (Don Curzio), Anne Marine Suire (Barbarina), Matteo Peirone (Antonio).

La Commedia per musica in quattro atti di Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791), su libretto di Lorenzo da Ponte, è tratta dalla commedia Le Mariage de Figaro di Pierre-Augustin Caron de Beaumarchais e fu rappresentata per la prima volta al Burgtheater di Vienna il primo maggio del 1786.

INTRODUZIONE ALL’OPERA

Mercoledì 20 gennaio alle 19.00, nel foyer del Teatro Petruzzelli, il Professor Quirino Principe terrà una conferenza sul tema “Le nozze di Figaro di Wolfgang Amadeus Mozart”. L’ingresso sarà libero fino ad esaurimento posti.

Quirino Principe - Ph. MITO SettembreMusica | CCBY2.0

Quirino Principe – Ph. MITO SettembreMusica | CCBY2.0

Nato a Gorizia martedì 19 novembre 1935, laureato in filosofia a Padova nel 1956, già ufficiale di artiglieria da montagna, Quirino Principe ha insegnato nei Licei Classici, poi nei corsi superiori di musicologia del Conservatorio di Milano, all’Università di Trieste (storia della musica moderna e contemporanea, 2000-2005), all’Università di Roma Tre (filosofia della musica, 2005-2011). Attualmente insegna drammaturgia musicale, librettologia, metrica e retorica nell’Accademia per l’Opera (Polo Universitario) di Verona. Fra i suoi libri: Mahler (1983), Strauss (1989), L’opera tedesca 1830-1918 (2004), Musica (2010), Wagner e noi: “Lohengrin” (2012), L’umano atterrito dal soprannaturale: “Tannhäuser” (2013). Ha pubblicato Il libro dei cinque sentieri (poesie, 1973, Premio “Sebeto” 1974); in forma interamente poetica sono i suoi testi teatrali Speculum mundi (2007, musica di Mario Pagotto), Sull’onda del Danubio verso Oriente (2008, musiche di Johannes Brahms), Sul mare amaro dell’amore (2008, musica di Silvia Colasanti), L’acqua, il mondo e l’oltremondo (2011, musica di Quirino Principe), tutti rappresentati, con lui stesso come voce recitante. Altre sue poesie sono raccolte in volumi antologici. Poesie di Quirino Principe sono state messe in musica da Bruno Bettinelli, Marlena Kessick, Sonia Bo, Massimo Di Gesu. Autore d’innumerevoli saggi e testi teatrali, traduttore d’innumerevoli testi poetici e di molta narrativa dal tedesco e da altre lingue, ha ricevuto il Premio “Ervino Pocar” 1991 per la traduzione dal tedesco, il Premio Imola 2007 per la critica musicale, il Premio “Città di Gorizia” 2005, il Premio per la diffusione della cultura della Regione Friuli Venezia Giulia (2008), il Premio “Frascati” per la filosofia (2010), il Premio “Friulani della Diaspora” 2012.

Quirino Principe è lo “storico” curatore (1970) dell’edizione italiana del Signore degli Anelli di John Ronald Reuel Tolkien. Dal 1992, collabora ininterrottamente al supplemento culturale del «Sole 24 Ore». Ha ricevuto nel 1996, dal presidente della Repubblica d’Austria, la Croce d’Onore di 1a Classe “litteris et artibus”. Nel 2009, è stato nominato dal Presidente della Repubblica Italiana cavaliere per meriti culturali e artistici. Da sempre, conduce una battaglia senza tregua per il conseguimento di tre obiettivi: (a) l’introduzione della musica come insegnamento obbligatorio e curricolare in tutti gli ordini e gradi dell’ordinamento scolastico italiano, (b) la promozione della lingua e della cultura italiana contro l’abuso idiota di forestierismi e soprattutto di anglicismi (e l’ammonimento a studiare le lingue classiche, greca e latina, come irrinunciabili strumenti di memoria storica e d’identità occidentale e laica), (c) l’affermazione intransigente e assoluta della laicità nelle istituzioni e nella legislazione dello Stato italiano contro ogni pretesa o velleità confessionale.

Teatro Petruzzelli, Bari
C.so Cavour
Debutto 27 gennaio – ore 20.30
L’opera sarà in replica venerdì 29 gennaio alle 20.30 (turno B), domenica 31 gennaio alle 18.00 (turno C), martedì 2 febbraio alle 20.30 (turno D)
Biglietti in vendita al botteghino del Teatro Petruzzelli e on line su www.bookingshow.it
Informazioni: 080.975.28.10

IL LUOGO

 
latuapubblicita2
 

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su