Il Parco Nazionale della Sila presenta la sua candidatura all’Unesco con un convegno presso l’Unical

arvodsc_4931

Calabria – Scorcio dell’altopiano della Sila con il Lago Arvo – Ph. © Ferruccio Cornicello – All rights reserved Feart ®

di Redazione FdS

Domani 4 febbraio alle ore 9.30 presso la Sala Stampa dell’Università della Calabria a Rende (Cs) si terrà il convegno “L’Unesco ed i territori: vantaggi, potenzialità e percorsi per il Parco Nazionale della Sila”. L’appuntamento darà occasione al Parco Nazionale della Sila per presentare il dossier relativo alla propria candidatura all’inserimento nella lista del Patrimonio Unesco, realizzato con la collaborazione del CUEIM (Consorzio Universitario di Economia Industriale e Manageriale). Durante il convegno saranno illustrati un rapporto di ricerca sui territori classificati dall’Unesco e i vantaggi e percorsi del Parco per la candidatura.

Il dossier sarà presentato dal Direttore del Parco Nazionale della Sila, Michele Laudati, e dal Responsabile della Divisione Energia Ambiente (DEA) del CUEIM, Stefano Banini. Seguiranno gli interventi di Francesco Pugliano (Assessore Politiche dell’Ambiente della Regione Calabria), Giovanni Soda (Dirigente del Settore Programmazione ed Internalizzazione della Provincia di Cosenza), Pietro Raimondo (Sindaco del Comune di Zagarise e coordinatore dei borghi del Parco Nazionale della Sila), Beatrice Valente (Sindaco del Comune di Spezzano Piccolo), Pietro Brandmayr (Professore Ordinario di Zoologia dell’UNICAL), Gian Battista Vai (Professore Ordinario di Geologia di UNIBO) e Orazio Ciancio (Presidente dell’Accademia Italiana di Scienze Forestali). Concluderà il Professor Gino Mirocle Crisci, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi della Calabria.

Al convegno interverranno, fra gli altri, Sonia Ferrari (Presidente Parco Nazionale della Sila), che introdurrà i lavori, Mario Occhiuto (Sindaco di Cosenza), Mario Oliverio (Presidente Provincia di Cosenza), Giuseppe Scopelliti (Presidente Regione Calabria), Wanda Ferro (Commissario Straordinario della Provincia di Catanzaro), Stanislao Francesco Zurlo (Presidente della Provincia di Crotone e Presidente della Comunità del Parco), Giuseppe Gentile (Assessore Infrastrutture e Lavori Pubblici della Regione Calabria), Giacomo Mancini (Assessore Bilancio e Programmazione della Regione Calabria), Michele Trematerra (Assessore Agricoltura e Foreste della Regione Calabria).

L’incontro nasce dalla constatazione che il Parco Nazionale della Sila ha sempre considerato l’ambiente una risorsa da valorizzare sia in termini culturali, sia sociali ed economici. Non a caso il Parco ha avviato sin dal 2010 una fase di programmazione e progettazione dello sviluppo del territorio, proponendo la candidatura della propria area protetta e anche di 48 comuni esterni alla stessa, come Riserva della Biosfera, nel quadro del programma Man and Biosphere (MaB) dell’Unesco. L’iniziativa ha già riportato a settembre 2013 un primo parere favorevole del Comitato Nazionale MaB con trasmissione, da parte del Ministero dell’Ambiente al Segretariato del programma MaB dell’Unesco, del dossier relativo alla candidatura del Parco.

dsc_4923 ampollino-dsc_4740 arvo-da-lorica-dsc_4946
Images: © Ferruccio Cornicello – All rights reserved Feart ®

sila19 sila4 sila17
Images: © Mario Mele – FdS: courtesy dell’Autore

sila estate-a-lagaro-G.-Termine1 nibbio6 sila-grande
Images: © Gianni Termine – FdS: courtesy dell’Autore

dsc_2006 dsc_1994 dsc_1979
Images: © Ferruccio Cornicello – All rights reserved Feart ®

 

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su