Guercino e Mattia Preti a confronto: mostra-evento a Taverna

facebook twitter instagram vimeo youtube google+ linkedin

guercino_preti_opt

Guercino, Cristo risorto appare alla Vergine (1629), Cento (Fe), Pinacoteca Civica | A destra, Mattia Preti, Predica di S. Giovanni Battista con autoritratto del pittore (1687 ca.  ), Chiesa di San Domenico, Taverna (Cz)

di Redazione FdS

guercino2_opt

Guercino, Madonna del Carmine, 1618, Pinacoteca Civica di Cento

Dal 12 agosto al 16 novembre 2017, al Museo Civico di Taverna, piccolo borgo della Sila catanzarese noto per essere la patria del grande pittore seicentesco Mattia Preti, ospita la mostra Guercino e Mattia Preti a confronto, la nuova linea dell’arte barocca, nell’ambito della quale vengono esposti, per la prima volta in Calabria, alcuni capolavori del celebre maestro emiliano Giovanni Francesco Barbieri detto Il Guercino con cui l’artista calabrese, attivo fra l’Italia e Malta, ebbe contatti diretti durante la sua prima formazione artistica, poco dopo essere rimasto folgorato dalla vista, a Roma, di alcune sue straordinarie pale. Una selezione di opere dell’artista sarà appunto messa a confronto con le pale d’altare e le altre tele di Mattia Preti conservate a Taverna in quella sorta di “museo diffuso” che dal Museo Civico si articola attraverso i numerosi edifici ecclesiastici che ne custodiscono i lavori. Dopo la chiusura in Calabria, la mostra proseguirà in Emilia Romagna con trasferta di alcune significative opere del Cavalier Calabrese presso la Pinacoteca Civica del centro ferrarese di Cento.

L’incontro fra le opere di questi due grandi artisti  fa parte di un più ampio progetto espositivo volto ad approfondire il rapporto fra la cifra stilistica dell’artista calabrese e l’opera dei grandi maestri che lo hanno ispirato. Si comincia dunque con Guercino di cui sono giunte in Calabria quattordici opere – otto tele e sei disegni – provenienti dalla natia Cento: sarà possibile ammirare tele come San Giovanni Battista, Cristo risorto appare alla Vergine, La Madonna del Carmine e Sant’Alberto, Un miracolo di San Carlo, La Madonna col Bambino Benedicente, San Bernardino da Siena con San Francesco d’Assisi in preghiera, Madonna della Ghiara con i Santi Pietro e Carlo.

guercino_manzini

Benedetto Gennari, Ritratto di Guercino accanto a un ritratto del Manzini, 1670 ca., Pinacoteca Civica, Cento (Fe)

Presente anche un dipinto di Benedetto Gennari (nipote del Guercino) che presenta il ritratto dal vero del Guercino accanto a quello su tela di Giovanni Battista Manzini, un suo committente, oltre a vari disegni come Cristo Salvator Mundi, San Guglielmo d’Aquitania, San Girolamo, David con la testa di Golia, Santa Genoveffa tra gli appestati e Paesaggio con figure. Le opere in mostra provengono dalla Pinacoteca Civica e da altre sedi museali ed ecclesiastiche del comune di Cento, nonché dalle Gallerie Nazionali d’Arte Antica di Roma. “Con questo nuovo progetto espositivo, che coincide con i nostri 25 anni di attività – ha detto Giuseppe Valentino, direttore del Museo Civico di Taverna – vogliamo presentare, per la prima volta in Calabria e in modo significativo, l’opera del Guercino, ampliandone la conoscenza attraverso il carattere scientifico e divulgativo della mostra e delle sue tematiche”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

guercino 1bis

Guercino, Cristo risorto appare alla Vergine (part.), 1629, Pinacoteca Civica, Cento (Fe)

Museo Civico, Taverna
Piazza Del Popolo, 1
Dal 12 Agosto al 16 Novembre 2017
Orari: Da martedì a domenica mattina 09:30–12:30 pomeriggio 16–19. Lunedì Chiuso.
Info: 0961 023674
Sito web:www.museiditaverna.it

IL LUOGO

latuapubblicita2
 

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su