Full immersion nelle grotte della Sardegna per gli astronauti di Caves 2014. Nel gruppo anche Luca Parmitano

1280px-Grotta_su_Marmuri

Sardegna – Grotta di Su Marmuri, Ulassai (Ogliastra) – Ph. Enrico MelisPublic domain

di Redazione FdS

L’Agenzia Spaziale Europea (Esa) per il corso di addestramento Caves 2014, porterà nelle prossime settimane i suoi astronauti ad affrontare un viaggio nelle profondità delle grotte della Sardegna per simulare attività e difficoltà tipiche di una missione spaziale. Del gruppo di cinque astronauti farà parte anche il siciliano Luca Parmitano.

”L’esplorazione può andare in tante direzioni diverse”, spiega Parmitano. ”L’orizzonte infinito ed il nero assoluto dello spazio hanno un fascino indiscutibile, ma il buio di una grotta, che si snoda sottoterra in posti dove la luce non ha mai fatto visita, mi ricorda quanto ancora non sappiamo del nostro pianeta”.

Con lui ci sarà anche il cosmonauta Alexander Misurkin, che lo scorso anno ha trascorso tre mesi a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (Iss) con Parmitano durante la missione Volare. Ai due si unirà anche l’astronauta della Nasa Mike Fossum, già comandante della Stazione e forte di ben sette passeggiate spaziali. I tre esperti saranno presto affiancati da due ‘neofiti’, che attualmente si stanno addestrando in diverse parti del globo per prepararsi alle rispettive missioni nello spazio: sono l’americano Scott Tingle e il russo Sergey Kud-Sverchkov, il più giovane del gruppo prossimo a compiere 31 anni.

Durante il corso Caves (Cooperative Adventure for Valuing and Exercising human behaviour and performance Skills) verranno seguite le stesse procedure che normalmente si adottano a bordo della Iss. Breefing di pianificazione giornalieri, così come sulla stazione orbitante, assegneranno agli astronauti delle caverne (‘cavenauts’) i compiti scientifici del giorno con possibilità di discutere le operazioni. I dati degli esperimenti saranno raccolti e sincronizzati dai cosmonauti su appositi tablet testati in questa occasione.

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su