Fra Campania e Puglia, si inaugura a Monteforte Irpino la mostra itinerante dedicata alle storiche Fontane della Strada Regia delle Puglie

Uno dei modelli in scala di Giancarlo Guardabascio, che riproduce la fontana storica di Monteforte Irpino (Av)

Uno dei modelli in scala di Giancarlo Guardabascio, che riproduce la fontana storica di Monteforte Irpino (Av)

di Redazione FdS

Mostra Le FontaneParte il prossimo 25 marzo da Monteforte Irpino (Avellino) la Mostra Itinerante dedicata alle fontane storiche poste lungo la Strada Regia delle Puglie. Le opere in mostra sono di Giancarlo Guardabascio che ha riprodotto fedelmente in scala queste antiche opere di architettura pubblica. L’esposizione toccherà alcuni comuni della provincia di Avellino (Monteforte Irpino, Mirabella Eclano, Grottaminarda, Ariano Irpino, Greci, Montaguto) e raggiungerà Bovino in provincia di Foggia concludendosi poi ad Avellino nel mese di Settembre.

Dopo i saluti del sindaco di Monteforte Irpino (Av), Antonio De Stefano, e dell’Assessore alla Cultura, d.ssa Rosa Anna De Sapio, l’inaugurazione della mostra sarà preceduta da un convegno al quale interverranno Ottaviano D’Antuono e l’ing. Raffaele Monaco che presenteranno rispettivamente le relazioni “Le Fontane sulla Strada Regia delle Puglie”  e “Il restauro della Fontana di Monteforte Irpino”. Le conclusioni sono affidate al dott. Luigi Napolitano, Commissario EPT, e all’On. Sergio Nappi. Dopo l’inaugurazione seguirà, alle ore 19.00, seguirà un concerto di musica barocco-rinascimentale da camera con l’orchestra “BarocchInArte” diretta dal M° Massimo Buonavita: in programma musiche di Vivaldi, Albinoni, Mozart. Alle ore 20.00 seguirà una degustazione di piatti tipici locali.

La Strada Regia delle Puglie, oggi denominata S.S. 90, è stata per molti secoli una importante arteria che da Napoli conduceva verso le Puglie. Essa fu voluta da Carlo I d’Angiò, decimo re di Sicilia e di Napoli, verso il 1270, e fu ristrutturata sotto Filippo II nell’anno 1578, continuando ad essere utilizzata anche nei secoli successivi quale percorso di collegamento di vitale importanza per il commercio e lo sviluppo dei centri posti lungo il suo tragitto. Lungo il percorso della strada furono edificate numerose fontane di rilevante valore storico ed architettonico, alcune delle quali si possono ammirare tutt’oggi. Tra queste si possono ricordare la Fontana di Carlo III, a Monteforte Irpino, la Fontana Angelica sita nella contrada omonima nel comune di Grottaminarda, la Fontana della Maddalena, edificata nel 1757 e fatta ricostruire dal Re Carlo III, la Fontana di Ponte Gonnella, la Fontana Carpino della Tetta e la Fontana Carpino della Pila, site nel territorio di Ariano Irpino, la Fontana Borbonica di Bovino (Fg).

I modelli in scala di Giancarlo Guardabascio mirano a rievocare il fascino storico e architettonico di queste opere pubbliche pensate, secoli orsono, per il ristoro dei viandanti e dei loro cavalli ma anche come strumento celebrativo dell’azione di governo delle case reali che ne vollero la costruzione.

PHOTOGALLERY

Le fontane della Strada Regia delle Puglie

Le fontane della Strada Regia delle Puglie

Le fontane della Strada Regia delle Puglie

Le fontane della Strada Regia delle Puglie

Le fontane della Strada Regia delle Puglie

Le fontane della Strada Regia delle Puglie

Le fontane della Strada Regia delle Puglie

Le fontane della Strada Regia delle Puglie

Le fontane della Strada Regia delle Puglie

Le fontane della Strada Regia delle Puglie

Palazzo Loffredo, Monteforte Irpino

Inaugurazione 25 marzo, ore 18.00

Ingresso libero

IL LUOGO

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su