Artes Maximae. Al Castello di Cosenza artisti da tutta Europa si contendono il Premio Federico II di Svevia

Artes Maximae (Cosenza, 5 Settembre 2019)

Artes Maximae (Cosenza, 5 Settembre 2019)

di Redazione FdS

Giovedì 5 settembre alle ore 20.30 il Castello Normanno-Svevo di Cosenza ospiterà per una notte, all’interno delle sue antiche mura, le opere di oltre 70 artisti provenienti da tutta Europa. La Mostra Artes Maximae – Friedrich II Hohenstaufen Prize premia con 9 premi pari merito e un primo premio assoluto artisti che si esprimono nei generi più diversi e attivi in tutto il continente. I premi consistono in opere realizzate dal Maestro Mimmo Frascà di Ardore (Reggio Calabria), artista formatosi all’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino – Sezione Scultura.

Il premio Artes Maximae Friedrich II Hohenstaufen Prize – intitolato all’imperatore letterato, condottiero, legislatore, che prima di altri pervenne al concetto di unità e universalità del sapere umano e accolse alla sua corte artisti e intellettuali di diverse culture, distinguendosi per la sua mentalità libera, eclettica ed anticipatrice – è stato ideato dal critico d’arte e artista Jeanfrançois Pugliese, già autore e curatore in Calabria della prima Artexpò nel Chiostro di S. Domenico a Cosenza, della Quadriennale delle Arti Contemporanee al Palazzo S. Bernardino di Rossano-Corigliano e della Nuit Des Artistes del Castello degli Alarcon di S. Lorenzo del Vallo.

La Giuria sarà presieduta dal dott. Vincenzo Le Pera, uno dei primi Galleristi d’Arte contemporanea in Calabria, fondatore della Galleria Il Triangolo, profondo conoscitore d’arte e autore di cataloghi e saggi sulla storia dell’arte in Calabria e non solo. Faranno parte della giuria Giuseppe Giglio storico dell’arte, membro dell’Unione Europea Esperti d’Arte, autore di numerosissime pubblicazioni scentifiche, stimato collaboratore di critici d’arte di spicco attivi sul territorio Italiani; Gianluca Covelli, Direttore del Museo MAE (Museo di Arte e Etnografia di Zumpano, Cosenza); Alessandra Carelli (Direttore della Pinacoteca d’Arte Moderna e del Premio “Baccelli” di Marano Principato, Cosenza); le galleriste di Lamezia Terme Giovanna Adamo, titolare della Galleria Spazio Arte 57 e Adele Paola, direttrice della Galleria Arte Antica e Design.

GLI ARTISTI

Gli Artisti, che nel corso della serata di esposizione e premiazione presenteranno una sola opera a testa, sono: Gianmarco Pulimeni, Francesca Morlacchi, Salvatore Cavaliere, Rossanna De Fazio, Graziella Ciliberto, Francesca Sansone, Katia Di Leone, Valentina Roma, Davide Noviello, Giuliana Franco, Nikolina Marjanovic Scalise, Concetta Tridico, Roberto Salvidio, Leonardo Corina, Antonio Salvatore Maio, Michele Straface, Pierluigi Rizzo, Luigi Rizzo, Cristian Mancuso, Andrea Enedra Topa, Gianpiero Iusi, Gennaro Lanzo, Mìchele Iannazzo, Valentina Greco, Francesco Gravina, Nikolay Stoyanov, Luca Alluzzi, Giorgio Alluzzi, Rossella Valentino, Alessandro Crusco, Gianfranco Confessore, Alessandra Calabrò, Lorenzo Iannazzo, Stefania Vena, Brunella Patitucci, Imma Lavorato, Elvira Sirio, Maria Cristina De Pasquale, Luisa Pisano, Gabriella Ferlaino, Paola Siciliano, Angela Procopio, Adriana Mallano, Grazia Marapoddi Lamma, Pina Cappello, Maria Teresa Mazzei, Melina Palaia Cataldi, Rita Ioannacci, Mara Corsaniti, Julia Vedenicheva, Giuseppe Greco, Alessandro Greco, Vittorio Greco, Maria Teresa Figliomeni, Fatima Fatimé Bajraktari, Vittorio Greco, Ida Proto, Antonella Milito, Rossella Cerra, Paola Gravina, Stefania Simanschi, Angiolinsa Marchese, Fernando D’Ospina, Antonella Murzilli, Sabrina Miceli, Salvatrice Titty Ferlisi, Joysanne De La Place, Francesca Patitucci, Angela Lento, Adolfo Magnelli, Luisa Boscarelli, Daniele Bilotto, Angelo Gennaccaro, Antonio Saladino, Riccardo Giuseppe Tropea.

La mostra punta a diventare un evento annuale del Castello Normanno-Svevo di Cosenza. L’intento dell’iniziativa è mettere in massima luce gli Artisti nei riguardi della critica e del mercato dell’arte contemporanea. Una volta conclusasi, la mostra sarà scientificamente documentata predisponendo per ogni artista una recensione critica di 12.000 battute su un catalogo cartaceo che verrà consegnato entro dicembre 2019 a tutti gli artisti che hanno partecipato.

Grazie al supporto dell’amministrazione di Cosenza presieduta da Mario Occhiuto e, in particolare, dell’Assessore al Turismo Rosaria Succurro, durante la notte di Ouverture e Vernissage della mostra, il Comune di Cosenza metterà a disposizione, a partire dalle ore 18 circa, alcuni bus navetta (Bus Telesio) che permetteranno a tutti i visitatori di accedere con facilità al Castello (partenze da P.zza XV Marzo, Teatro Rendano, e P.zza Matteotti, nei pressi dell’Hotel Excelsior).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Castello Normanno-Svevo, Cosenza
Colle Pancrazio
Vernissage: ore 20.30
Ingresso: 4 €
Info: tel.0984 1811234
www.castellocosenza.it
IL LUOGO

 

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su