DIOR sceglie Lecce per la sfilata ‘open air’ CRUISE 2021: riflettori su Piazza Duomo

Capitelli barocchi a Lecce, XVII secolo

Capitelli e ornamenti barocchi a Lecce, XVII secolo

Teatro del grande evento fashion sara la splendida Piazza Duomo. Una scelta fortemente voluta dalla nuova direttrice creativa della Maison parigina, Maria Grazia Chiuri, originaria di Tricase

di Redazione FdS

La moda, si sa, gioca d’anticipo, e dopo la suggestiva sfilata ‘open air’  CRUISE 2020 tenutasi lo scorso aprile nell’esotica location del Palais El Badi di Marrakech, in Marocco, la celebre maison parigina dell’haute couture fondata nel 1946 da Christian Dior si prepara al nuovo evento internazionale CRUISE 2021 che avrà come baricentro la città pugliese di Lecce, capitale del barocco salentino.
 

Scorcio serale di Piazza del Duomo, Lecce, XVIII secolo

Scorcio serale di Piazza del Duomo, Lecce, XVIII secolo – Image source

Le aeree e leggiadre sculture sei-settecentesche, modellate nella splendida pietra locale, faranno infatti da prestigiosa cornice alla grande sfilata in programma per il prossimo 9 maggio 2020, quando le top model di Dior calcheranno il lastricato della spettacolare Piazza del Duomo, irripetibile scenario barocco sul quale si affacciano la Cattedrale metropolitana di Santa Maria Assunta, il Campanile, l’Episcopio e il Palazzo del Seminario. Come comunicato dal sindaco Carlo Salvemini con un post su Facebook, la macchina organizzativa è già stata avviata con la collaborazione di Dior, della Curia e della Prefettura di Lecce.
 

Scorcio di Piazza del Duomo, XVIII sec., Lecce

Scorcio di Piazza del Duomo, XVIII sec., Lecce

La scelta della location è stata fortemente voluta da Maria Grazia Chiuri, dal 2016 direttrice creativa della maison, e da Pietro Beccari, presidente e ceo di Dior. Per la Chiuri, in particolare, è un vero ritorno alle radici essendo il padre originario di Tricase, località del basso Salento nota soprattutto per il suo splendido mare e per il Salento International Film Festival dedicato al cinema indipendente. La stilista, già nel team creativo della maison Valentino,  ha avuto i suoi primi contatti con l’arte sartoriale proprio a Tricase dove i suoi genitori lavoravano in una bottega di sartoria.
 

Per le vie di Lecce. Sullo sfondo la Chiesa di S. Matteo, XVII secolo

Per le vie di Lecce (sullo sfondo la Chiesa di S. Matteo, XVII secolo)

Nata a Roma nel 1964 da padre tricasino e madre romana, dopo la formazione all’Istituto Europeo di Design di Roma e le collaborazioni con Fendi e Valentino, Maria Grazia Chiuri è approdata nel 2016 alla Maison Dior, prima donna nella lunghissima storia della celebre griffe (74 anni) ad essere posta a capo della sua sezione creativa oltre che seconda italiana dopo Gianfranco Ferré, prendendo il posto di Raf Simons passato alla Calvin Klein. Dopo il suo ingresso in Dior giornali e riviste di moda l’hanno definita “un’italiana sul trono di Francia” mentre il Financial Times l’ha inserita nel 2016 nella lista delle donne più influenti dell’anno e ormai è una figura di spicco nel panorama della moda, nota oltre che per le sue creazioni anche per la sua attenzione a tematiche politiche e sociali come la condizione femminile e la questione ambientale. Nel 2019 ha ricevuto la Légion d’Honneur, la più alta onorificenza francese, conferitale “quale omaggio all’impegno, alla passione e all’abnegazione della stilista che, dal 2016 al timone della maison Dior, contribuisce con la sua visione creativa al prestigio della Francia”.
 

Maria Graziea Chiuri - Image source: Facebook Page

Maria Grazia Chiuri – Image source: Facebook Page

L’appuntamento leccese vedrà in scena i modelli di una collezione primaverile nota come cruise collection o resort collection, un tipo di collezione che – nata in origine per presentare capi destinati a chi andava in vacanza in posti esotici, come  suggerisce appunto il nome – è ormai diventato un appuntamento tassativo che le principali griffe rivolgono ai mercati più promettenti proponendolo fuori dalle tradizionali settimane della moda, qualche mese prima delle collezioni principali di prêt à porter.
 

Via del centro storico di Lecce

Via del centro storico di Lecce

Le cruise collection, che usualmente si tengono tra maggio e giugno, si distinguono da quelle che propongono invece capi invernali, dette pre fall collection, proposte tra novembre e dicembre. Inizialmente fissata per il 27 maggio, la sfilata di Lecce è stata anticipata di oltre due settimane e seguirà di due giorni quella organizzata a Capri da Chanel, offrendo così al pubblico della moda in viaggio nel Sud Italia la possibilità di abbinare facilmente i due eventi.
 

Fastoso portale di palazzo nobiliare, Lecce

Il fastoso portale di Palazzo Marrese, XVIII secolo, Lecce

Il prossimo mese di maggio i riflettori della moda internazionale saranno dunque puntati su Lecce, occasione che – come ha sottolineato il sindaco Salvemini – “rappresenta una novità assoluta che equivale ad una promozione a livello mondiale della città”, giunta a legare il proprio nome a quello di Dior dopo le città di Los Angeles, Chantilly (nel Nord della Francia) e Marrakech, location scelte dalla griffe a partire dall’entrata in azienda di Maria Grazia Chiuri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Scorcio natalizio dell'atelier Dior in Avenue Montaigne, Parigi - Image source

Scorcio natalizio dell’atelier Dior in Avenue Montaigne, Parigi – Image source

Ti potrebbe interessare anche:

Il bergamotto di Calabria seduce Christian Dior. La celebre maison lo racconta in un video

 

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su