La Calabria dolce e aspra della bolognese Simona Tonna

facebook twitter instagram vimeo youtube google+ linkedin

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Stemma a Stilo (Reggio Calabria) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Veduta del borgo di Pentedattilo (Reggio Calabria) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Casa del borgo di Pentedattilo (Reggio Calabria) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - I piedi dell'Infedele, Stilo (Reggio Calabria) "Sul muro esterno di una chiesa sono stati infissi i piedi di una statua raffigurante un personaggio togato romano" (Simona Tonna) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Antico muro a Gallicianò (Reggio Calabria) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - La campagna nei dintorni di Gallicianò (Reggio Calabria) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - A piedi verso Gallicianò (Reggio Calabria)... - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Tarantella a Gallicianò (Reggio Calabria)... - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Ferula in fiore - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Il borgo di Amendolea (Reggio Calabria) e la sua fiumara - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Processione dell'Addolorata, a Caulonia (Reggio Calabria) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Statua del Cristo flagellato alla processione dei Misteri Pasquali, Caulonia (Reggio Calabria) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Statua del Cristo flagellato alla processione dei Misteri Pasquali, Caulonia (Reggio Calabria) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Ragazzi in veste di penitenti alla processione dei Misteri Pasquali di Caulonia (Reggio Calabria) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Donne alla processione dei Misteri pasquali di Caulonia (Reggio Calabria) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Penitenti alla processione dei Misteri Pasquali, Caulonia (Reggio Calabria) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Bambino portavessillo alla processione dei Misteri Pasquali, Caulonia (Reggio Calabria) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Penitenti alla processione dei Misteri Pasquali, Caulonia (Reggio Calabria) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Rituali antichi e...moderni | Processione dei Misteri Pasquali, Caulonia (Reggio Calabria) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Processione dei Misteri Pasquali, Caulonia (Reggio Calabria) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Penitente alla processione dei Misteri Pasquali, Caulonia (Reggio Calabria) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Un'anziana donna segue dalla propria finestra la processione dei Misteri Pasquali, a Caulonia (Reggio Calabria) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Misterioso altorilievo su un palazzo di Caulonia (Reggio Calabria) - - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Diavoli, sirene e abitanti di mondi lontani...su un palazzo di Caulonia (Reggio Calabria)... - "Non so nulla di questo palazzo, né dell'eccentrico proprietario che in un tempo imprecisato volle decorarlo con bizzarre figure policrome ad alto rilievo. Un altro buon motivo per tornare a Caulonia" (Simona Tonna) - Ai dubbi di Simona risponde FDS dicendovi che si tratta del Palazzo Asciutti di Poligori (oggi Asciutti-Hyeraci). La misteriosa facciata è ottocentesca e ripropone l'intonaco colore rosato e i balconcini con mensole poco sporgenti di altri palazzi gentilizi, dai quali si differenzia per i bizzarri motivi decorativi a stucco e in rilievo: sirene, minotauri, soldati che esprimono quel gusto picaresco delle dimore signorili della provincia reggina del XVIII e XIX secolo. Detta facciata trova il suo prototipo in molti palazzi della Sicilia orientale. Schema araldico del palazzo: facciata laterale; su due piani, quattro finestre-balconi sono alternate a sei riquadri in stucco, ognuno contenente un personaggio fantastico stante in maestà, modellato a bassorilievo, ed a suo tempo dipinto a colori: due satiri, due sirene, e due guerrieri saraceni impugnanti una lancia, fusa a tutto tondo in metallo ed applicata. Ognuno di questi ultimi, posti nei riquadri estremi del primo piano, ha ai suoi piedi uno scudo sagomato in cartiglio. Uguali fra loro, anonimi ma attribuibili agli Asciutti. Blasone: troncato da una fascia diminuita dì (...): nel 1° di [azzurro], al gìglio dì [oro]; nel 2° di [argento], a tre bande di [rosso]. Timbro: una corona gemmata a cinque punte, Scudo cimato da una crocetta latina, legata ad una pia leggenda famigliare. Insieme di proporzioni schiacciate. Nel gennaio 2009 si è spenta Flora Asciutti Hyeraci, l'ultima discendente della storica famiglia originaria di Castelvetere, titolare del suffeudo di Poligori, nel territorio dell'odierna Martone (perciò erroneamente noti a Caulonia anche come baroni di Martone). A questa famiglia appartiene appunto il palazzo situato alle spalle della Chiesa Matrice di Caulonia, contraddistinto dai curiosi e particolarissimi rilievi rappresentanti figure mostruose e due guerrieri saraceni che reggono gli scudi con gli stemmi Asciutti. Con Flora si estingue nei Hyeraci uno dei rami più importanti degli Asciutti di Castelvetere e si chiude un intenso capitolo di storia castelveterina che, secondo quanto contenuto in un documento dell'archivio del Monastero di Valverde, trascritto e riportato da Padre Fiore nell'opera 'Della Calabria Illustrata', risale al medioevo e al mitico capostipite, il crociato Aliberto - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Sui muri di Caulonia (Reggio Calabria)... - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved Sembra un'opera dell'artista catanzarese Mimmo Rotella...(FdS) - Ph. <a href="http://www.flickr.com/people/tunabites/">Simona Tonna</a> - All rights reserved - FdS: courtesy dell'Autrice

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Liberty writing...a Caulonia (Reggio Calabria) - "Il 6 marzo 1945 nasce, sotto la guida del sindaco di Caulonia, Pasquale Cavallaro, la cosiddetta Repubblica Rossa di Caulonia. Scaturisce dalle proteste e tumulti contadini, soggetti ancora a potenti proprietari terrieri. La rivolta si estende in poco tempo anche ai comuni limitrofi, anche se durerà appena cinque giorni, poiché il 9 marzo viene già sedata. In quel breve lasso di tempo i contadini, protagonisti della rivolta, proclamano più volte la repubblica e istituiscono un esercito popolare e un tribunale del popolo. Inizialmente viene sostenuta dal PCI locale; successivamente, dopo l'uccisione del bracciante Ilario Bava e il parroco Gennaro Amato, i rivoltosi vengono isolati e rapidamente disarmati. Il 15 aprile 1945 Cavallaro si dimette da sindaco. Tutti i partecipanti alla sommossa furono accusati davanti al tribunale di Locri di costituzione di bande armate, estorsione, violenza a privati, usurpazione di pubblico impiego e omicidio. 80 persone furono picchiate in carcere e due morirono per le torture subite. Il 2 giugno 1946 i cauloniesi votano così al referendum per la scelta tra Repubblica e Monarchia: Monarchia voti 2733; Repubblica voti 1343" (Simona Tonna) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Tetti di Caulonia (Reggio Calabria)... - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Palazzo a Caulonia (Reggio Calabria) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - La campagna di Caulonia (Reggio Calabria) e la sua fiumara... - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Stemma e portale a Gioiosa Jonica (Reggio Calabria) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Barriere sormontabili...a Gioiosa Jonica (Reggio Calabria) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - mar Jonio..Gioiosa Jonica (Reggio Calabria) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Mar Jonio...Gioiosa Jonica (Reggio Calabria) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Opus incertum naturale...Gioiosa Jonica (Reggio Calabria) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Processione della Settimana Santa a Stilo (Reggio Calabria) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Settimana di Pasqua: i Sepolcri, a Caulonia (Reggio Calabria) - "Dal mercoledì delle ceneri, le donne mettono a germogliare legumi e cereali, tenendoli al buio. Nei giorni della passione quei germogli, chiamati "sepolcri", vengono usati per decorare le chiese. E' forte la sensazione che si tratti di un antichissimo rito pagano da collegarsi a Demetra, Persefone, Ade" (Simona Tonna) - E difatti Simona non si sbaglia...I Sepolcri sono il retaggio antichissimo di un rito pagano poi confluito nel Cristianesimo: per la precisione si tratta dei cosiddetti Giardini di Adone: il mito di Adone ha inizio da una relazione incestuosa tra Mirra e suo padre Teia. Spinta da Afrodite, dea dell’amore, Mirra seduce suo padre con l’inganno, e nel buio della sua stanza consuma il loro incesto. Ma la luce di una lampada ad olio rivela l’identità di Mirra, e Teia, su tutte le furie, insegue la figlia con un coltello per ucciderla. Come accade in molti altri miti simili, nel corso della fuga interviene la divinità; in questo caso la stessa Afrodite trasforma Mirra nell’albero che porta il suo nome. Da una fenditura della corteccia nasce Adone, dio della vegetazione, così bello da causare gli interessi sia di Afrodite che di Persefone. Per proteggerlo infatti Afrodite lo chiuse in uno scrigno che affidò alla dea; ma Persefone, incantata dalla sua bellezza, non lo volle dare indietro. Con l’intervento di Zeus le due dee, l’una della fertilità primaverile, e l’altra del mondo sotterraneo, si mettono d’accordo in questo modo: Adone avrebbe passato quattro mesi dell’anno con Afrodite, quattro con Persefone, e altri quattro con chi lui preferiva. Tuttavia la scelta del giovane dio ricadeva sempre su Afrodite. Un anno, sul finire dell’estate, il giovane Adone uscito a caccia viene ucciso da un animale selvatico (un cinghiale, o un orso), secondo alcune versioni mandato da divinità gelose della sua bellezza. Afrodite piange sul corpo del suo amato Adone, ma la vita lo ha già abbandonato: dalle gocce del suo sangue nacque l’anemone. Il significato del mito è limpido: Adone è il dio della vegetazione, della natura rigogliosa che sboccia in primavera e muore a fine estate: come il seme, dovrà trascorrere lunghi mesi bui e freddi sottoterra, per poi rinascere al primo sole. Il culto di Adone consisteva, in Grecia come in Asia Minore, nella rappresentazione rituale del mito di cui è protagonista. I sacerdoti mettevano in scena il suo matrimonio con la Dea Madre, che veniva accompagnato dalle celebrazioni della cittadinanza; in particolare erano le donne che erano molto legate al suo culto, ed erano loro le “interpreti” più importanti del rituale. Veniva quindi rappresentata la morte del dio, a cui seguivano i lamenti e i pianti delle donne: un particolare tipo di rituale consisteva nella realizzazione dei “giardini di Adone”, vasi pieni di germogli di cereali e ortaggi che crescevano e appassivano molto velocemente, simboleggiando la vita del dio. Le donne piangevano la morte di Adone tenendo in mano i vasi di piante appassite; per permettere la sua resurrezione i vasi venivano quindi rovesciati nei fiumi e nelle sorgenti - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - A Stilo (Reggio Calabria)... - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Stencil a tema cavalleresco...a Stilo (Reggio Calabria) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Laboratorio fotografico a Stilo (Reggio Calabria) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Fontana dei delfini, Stilo (Reggio Calabria) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Nella terra del filosofo Tommaso Campanella, Stilo (Reggio Calabria) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Dietro l'iconostasi del monastero ortodosso di San Giovanni Therestis, a Bivongi (Reggio Calabria) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Monastero ortodosso di S. Giovanni Theresti, Bivongi (Reggio Calabria) - - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Monastero ortodosso di S. Giovanni Theresti, Bivongi (Reggio Calabria) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Monastero ortodosso di S. Giovanni Theresti, Bivongi (Reggio Calabria) - - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Fontana a Riace (Reggio Calabria) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Incontro con Domenico Lucano, sindaco di Riace (Reggio Calabria) - "...Grazie a lui il piccolo paese che si stava spopolando, è diventato un punto di accoglienza per i rifugiati politici che sbarcano sulle coste calabresi. A Riace i rifugiati vengono ospitati nelle case abbandonate dagli emigrati, aiutati a redigere la domanda per il riconoscimento del loro status. Alcuni vengono coinvolti in progetti di lavoro come mediatori culturali. In questo modo la scuola del paese è stata riaperta e gli italiani lavorano con gli ospiti stranieri nei laboratori artigiani. Gli orti abbandonati da decenni, con splendidi terrazzamenti, sono stati recuperati. Si sta organizzando anche la raccolta differenziata casa per casa, con carretti di legno fatti a mano, trainati da asinelli. Siamo rimasti meravigliati da tutta questa vitalità e speriamo che dopo questo sindaco illuminato, ce ne siano altri che continuino di bene in meglio. Così si coltiva la speranza" (Simona Tonna) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Meeting on the road con il sindaco di Riace (Reggio Calabria) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - La piovra stenta a morire... - "A Riace, le minacce non sono mancate per bloccare il cambiamento. Il sindaco minimizza ma a me sono venuti i brividi vedendo questi segni di proiettile nella porta dell'associazione che si occupa dei rifugiati." (Simona Tonna) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Il lato oscuro... - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Riace (Reggio Calabria), muro di una casa con l'impronta di un bambino rifugiato - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Riace (Reggio Calabria) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Arena (Vibo Valentia) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Arena (Vibo Valentia) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Muretto ad Arena (Vibo Valentia)... - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - L'utile e il dilettevole... - Arena (Vibo Valentia) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Il cortile di compare Vincenzo... - Arena (Vibo Valentia) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Pensieri allegri di un giorno qualunque... Arena (Vibo Valentia) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Tonna senior... :-)) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - L'orto di compare Vincenzo...ad Arena (Vibo Valentia) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Vanitas... - Arena (Vibo Valentia) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Vanitas 2.... - Cimitero di Arena (Vibo Valentia) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - La Parca... - Arena (Vibo Valentia) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - La Parca... - Arena (Vibo Valentia) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Spiaggia libera, a Soverato (Catanzaro) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Bar a Soverato (Catanzaro) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Antonuzza prepara i fileja... Arena (Vibo Valentia) - "La signora Antonuzza prepara i fileja a mano, secondo una ricetta millenaria. Cosa sono i fileja? Una squisitezza calabrese, una pasta di semola di grano duro che viene cucinata con sugo di fagioli e pomodoro. I fagioli sono di una varietà chiamata 'zicca vanca' (zecca bianca), piccoli e morbidi, cotti per ore a fiamma bassa. Direttamente dall'orto vengono i pomodori, maturati al sole che c'è da quelle parti. Alla fine la consistenza, il profumo e il sapore del piatto sono un'esperienza indimenticabile: oltre ad avere mangiato una cosa buonissima, senti di avere vissuto qualcosa di molto antico, alle origini della cucina mediterranea e della sapienza concreta femminile." (Simona Tonna) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Tonuzza impasta... - Arena (Vibo Valentia) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Caterina fa i maccheroni... - Arena (Vibo Valentia) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Maccheroni... - Arena (Vibo Valentia) - "La mano è lo strumento delle nostre opere, il segno della nostra nobiltà, il mezzo attraverso il quale l'intelligenza riveste con una forma i suoi pensieri artistici, e dà esistenza alle creazioni della volontà, ed esercita l'imperio che Dio concesse all'uomo su tutte le creature" (Juan Valera) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Prodigio delle mani... - Arena (Vibo Valentia) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Piccoli soli... - Arena (Vibo Valentia) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Piccola ma funzionale... - Arena (Vibo Valentia) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Il rito della tavola... - Arena (Vibo Valentia) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Fiore di latte... - Arena (Vibo Valentia) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Porta a porta...(quello serio) - Arena (Vibo Valentia) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

Simona Tonna: pellegrina in Calabria

Calabria - Arena (Vibo Valentia) "La terra è benigna, mite, indulgente, ed alle richieste dei mortali serva continua; quante cose, costretta, produce, quante altre spontaneamente distrugge, quanti profumi, sapori, succhi, sensi, e colori ci offre! Con quanta onestà ci rende i tesori che a lei affidiamo! Quante cose per utile nostro essa alimenta" (Plinio il Vecchio - I° sec. d.C.) - Ph. courtesy Simona Tonna | All rights reserved

 

di Redazione FdS

Ogni fotografia che abbia un’anima nasce da un gesto d’amore o quanto meno di intenso interesse verso ciò che si vuol rappresentare. Nel caso della immagini di Simona Tonna dedicate alla Calabria, il legame con questa terra passa anche attraverso quello con il suo compagno calabrese, Nino, il cui sguardo certamente è riuscito ad amplificare quello dell’Autrice. La sua è una Calabria autentica, colta nei suoi “paesaggi” più belli e a volte aspri e in quelle tracce di antiche civiltà, che anche quando frammentate dal tempo e dai cataclismi naturali, riescono ancora a parlarci della nostra identità più profonda. A Simona vanno i complimenti di FdS e il ringraziamento per averci messo a disposizione un archivio di immagini di così intenso valore espressivo.

* Simona Tonna, bolognese, socia AIAP professionista (www.aiap.it), ha fondato il suo studio di progettazione grafica, Tuna bites, nel 1999. Da sola, insieme alla sua assistente Daniela Mattei, o in collaborazione con altri professionisti, sviluppa progetti per case editrici, aziende, istituzioni e chiunque abbia necessità di comunicare attraverso il graphic design.

Ph.: di Simona Tonna
Copyright – Tutti i diritti riservati
FdS – Courtesy dell’Autrice
www.tunabites.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 
latuapubblicita2
 

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su