Il sorprendente incontro con un lupo a Ferrandina, di Francesco La Centra

Lupo a Ferrandina - F. La Centra

Lupo nella campagna di Ferrandina (Matera) – Ph. Francesco La Centra © 2013 – All rights reserved

“Per ignoranza e pregiudizio, il lupo è stato per secoli considerato dall’uomo un animale pericoloso, “nocivo”, da distruggere. Pur essendo stato uno degli animali più barbaramente perseguitati, pochi di noi ne conoscono la vera natura: il forte attaccamento ai propri compagni, la dedizione assoluta ai cuccioli e l’incredibile fedeltà, in grado di legare una coppia di lupi fino alla morte. Intelligente, altruista e adattabile, è spesso sorprendentemente simile all’uomo…In realtà esistono “due lupi”: uno reale, concreto, in carne e ossa; l’altro fantastico, frutto di un’immaginazione a volte mitica, altre volte distorta, fatta di leggende, fantasie e superstizioni. Pochi animali, infatti, hanno caratterizzato e influenzato la cultura umana come il lupo.”
(da “Il lupo” di Carmine Esposito – 2007)

L’immagine che vi presentiamo è il risultato di uno straordinario incontro avvenuto nel corso di questo inverno (2012-2013) in un uliveto di Ferrandina (Matera). Il fotografo Francesco La Centra in uno dei suoi tour alla ricerca di scorci speciali della sua Lucania si è imbattuto in un esemplare di Canis Lupus che gli si è parato di fronte a una decina di metri di distanza. Come si evince dalla prima foto l’espressione dell’animale non è delle più rassicuranti, ma è bastato un attimo per coglierlo in tutta la sua ferina bellezza. La circostanza è tanto più eccezionale se si pensa che Ferrandina si trova ad appena 497 metri sul livello del mare, situata com’è nella cosiddetta Media collina materana. E’ evidente che la scarsità di cibo deve aver spinto l’animale ad avventurarsi fino ai margini di un’area antropizzata come quella del piccolo borgo lucano.
 

ph. la centra

Lupo nella campagna di Ferrandina (Matera) – Ph. Francesco La Centra © 2013 – All rights reserved

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su