Rosati in Terra di Rosati: al Buona Puglia Food Festival, il Top dei vini Rosati regionali

Rosati in Terra di Rosati (Castello di Barletta, 1-3 Luglio)

Rosati in Terra di Rosati (Castello di Barletta, 1-3 Luglio, pubblico | 4-5 luglio, addetti ai lavori)

di Redazione FdS

Nell’ambito del Buona Puglia Food Festival, la kermesse che dal 1 al 5 luglio prossimi presenta nello splendido Castello di Barletta (BT) il meglio dell’agroalimentare pugliese, grande spazio sarà dedicato ai vini, per la precisione ai vini Rosati, una delle espressioni più raffinate dell’enologia regionale. Vitigni, terreni, temperature, e naturalmente la storia enologica della Puglia, fanno sì che il Rosato pugliese sia considerato tra i migliori al mondo. Questo vino straordinario sarà raccontato, degustato e premiato nel contesto dell’evento Rosati in Terra di Rosati che, giunto alla sua 25a edizione, è accorpato quest’anno al Buona Puglia Food Festival nelle giornate dal 1 al 3 luglio, aperte al pubblico dalle 18.00 alle 24.00 e accessibili con biglietto acquistabile on line ancora per pochi giorni in prevendita scontata a 15 euro sul sito Eventbrite.it, mentre al botteghino il costo sarà di 20 euro. I posti sono disponibili nei limiti consentiti dalla capienza del Castello. Lo stesso biglietto consentirà l’accesso al Castello, alla Pinacoteca e al Museo di Federico II; la degustazione libera dei vini e degli oli, un bicchiere da degustazione + sacca portabicchiere (solo per i visitatori adulti); gli show cooking con noti chef; l’accesso al Mercatino delle Eccellenze Agroalimentari.
 
ROSATI X FACEBOOK originale - Copia

Saranno oltre 50 i vini Rosati presentati dalle migliori cantine di Puglia attive su tutto il territorio regionale, dalla Daunia fino al Salento [SCARICA l’elenco dei produttori]. Un’occasione unica, per tutti gli appassionati, di scoprire questi preziosi nettari di Puglia, celebri per la loro freschezza e facilità di abbinamento, e di conoscere le varietà e differenze dei principali vitigni dalle cui uve vengono ottenuti (Aglianico, Bombino nero, Malvasia nera di Brindisi e Lecce, Montepulciano, Negroamaro, Primitivo, Uva di Troia), così come la particolare tecnica di vinificazione, uno dei cui passaggi cruciali consiste nel limitare la fase di macerazione, quella cioè in cui le vinacce rimangono a contatto con il mosto.
 

Scorcio del Castello di Barletta, Piazza d'Armi, XII-XVIII sec. - Image by Buona Puglia

Scorcio del Castello di Barletta, Piazza d’Armi, XII-XVIII sec. – Image by Buona Puglia

Ai Rosati saranno dedicate anche le giornate del 4 e 5 luglio, riservate però agli addetti ai lavori: il 4 luglio una autorevole giuria – presieduta da Massimo Di Cintio, uno tra i maggiori esperti di vini rosati d’Italia, e formata da qualificati giornalisti, sommelier e ristoratori come Davide Gangi, Chiara Giorleo, Luisa Di Cuonzo, Gianni Sinesi, Mario Bolivar, Enzo Scrivetti, Antonio Riontino e Franco Ricatti – selezionerà per categorie (singoli vitigni e blend, metodo Charmat e Classico) i migliori vini Rosati. Seguirà una cena speciale curata dagli chef di Buona Puglia e chef ospiti presso il ristorante Bacco di Barletta, con degustazione dei vini Rosati selezionati. Il 5 luglio, alla presenza di giornalisti e autorità, si terrà infine la serata di premiazione dei Rosati selezionati, seguita da una cena sempre curata dagli chef di Buona Puglia e chef ospiti presso il ristorante Antica Cucina di Barletta, con degustazione dei vini Rosati premiati. Entrambe le cene saranno aperte a tutti e sono prenotabili sul sito Evenbrite.it
 

Rosati in Terra di Rosati 2022: la Giuria di esperti

Rosati in Terra di Rosati 2022: la Giuria di esperti

Nel corso delle tre giornate aperte al pubblico, oltre alla degustazione dei Rosati, sarà possibile degustare e acquistare i prodotti esposti dagli artigiani agroalimentari del Buona Puglia Food Festival: formaggi freschi e stagionati; marmellate, conserve e sottoli; pizze gourmet; focacce, panzerotti, prodotti da forno; salumi artigianali e carni pregiate; dolci tradizionali pugliesi; rosoli, liquori e birre artigianali. Le degustazioni dei vini e delle altre specialità avranno luogo presso i banchi di assaggio curati dai sommelier AIS che suggeriranno i migliori abbinamenti. Il pubblico potrà quindi votare il proprio Rosato preferito al quale sarà assegnato un Premio Speciale a fine manifestazione. L’iniziativa è organizzata dall’Associazione “Buona Puglia – Gusto da visitare”, sodalizio con sede a Ceglie Messapica (Brindisi) e sarà presentata da Nick Difino (autore, divulgatore di food-culture e conduttore televisivo) e Fiorella Perrone (storica e redattrice enogastronomica per Gambero Rosso).

L’evento dedicato ai Rosati di Puglia avrà a latere alcune iniziative regionali e nazionali: dal 25 giugno al 3 luglio in 10 enoteche pugliesi e 10 nazionali (concentrate nelle principali città del centro-nord) si accenderanno i riflettori sul vino Rosato pugliese con banchi di degustazione ed esposizione (le enoteche aderenti riceveranno una campionatura dei vini partecipanti). Dal 19 al 24 luglio sarà la volta di Rosati in Tour con 7 cene – aperte al pubblico e ai giornalisti – in 7 ristoranti di Buona Puglia, dal Gargano al Salento, con protagonisti i vini Premiati, per una settimana tutta Rosé.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Castello di Barletta
P.zza Castello
Orario: dalle 18.00 alle 24.00
Ticket: 15 euro in prevendita on line su Eventbrite.it e 20 euro al botteghino (15 euro per i ragazzi da 12 a 17 anni; gratuito per i bambini fino a 11 anni; i minori non avranno accesso agli alcolici)

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su