Orsara di Puglia: sui Monti Dauni, un magico incontro fra natura e cultura

facebook twitter instagram vimeo youtube google+ linkedin

Orsara1

Puglia – Balcone illuminato ad Orsara di Puglia nella lunga notte dei Fucacoste e cocce prijatorie – Ph. © Ferruccio Cornicello

di Enzo Garofalo

Fame di Sud torna sui Monti Dauni della Puglia a poche settimane dall’ultimo viaggio. Ormai questa terra – mirabile fusione di natura, storia e leggenda – ci ha rapiti con il suo fascino arcaico ma anche con la sua capacità di proiettarsi con vivacità verso un futuro nel quale l’innovazione trova nella tradizione la propria forza; del resto la solidità di un albero che cresce si “misura” dalle sue radici prima ancora che dalla sua chioma. Ad averci sedotto è però soprattutto lo spirito di accoglienza della gente, animata dalla volontà e dalla capacità di trasformare la propria defilata posizione geografica nel baluardo difensivo di un’autenticità tutta da condividere con gli altri.

Di questa apertura verso il mondo di un angolo di Puglia per certi versi ancora poco conosciuto e quindi da scoprire con curiosità, ci piace prendere a simbolo una giovane viaggiatrice proveniente dal North Carolina (USA), che – con madre anziana e due bimbi al seguito – abbiamo incontrato l’altro ieri ad Orsara di Puglia (Foggia) borgo di appena 2.800 abitanti sul quale è puntato il nostro focus odierno. Seduta a un tavolo dell’antichissimo e suggestivo forno-osteria “Pane e salute”, fra i pittoreschi vicoli del centro storico, sprizzava serenità mentre con i suoi cari assaporava le semplici ma gustose specialità del luogo. L’abbiamo ritrovata il giorno dopo, ancora più immersa nella realtà locale, intenta con i suoi due bambini nell’intaglio di una delle magiche zucche della festa dei Fucacoste e cocce e Prijatorie, una tradizione plurisecolare di Orsara che vi abbiamo già illustrato lo scorso anno con testi ed immagini ma che torniamo a raccontarvi con piacere per averla rivissuta con una nuova e diversa forma di coinvolgimento.

Questa volta siamo infatti stati ospiti del nuovo press tour Inchiostro da Gustare ideato e organizzato da Maurizio Tardio per Picchio Comunicazione con la collaborazione del Comune di Orsara e della condotta Slow Food Foggia-Monti Dauni: eravamo in quindici fra giornalisti, fotografi e videoperatori arrivati a Orsara da tutta Italia con l’entusiasmo di vivere e di raccontare un’esperienza davvero unica, arricchita in questa occasione dall’incontro con un orsarese davvero speciale la cui genialità, gentilezza e sensibilità ha moltiplicato la piacevolezza del nostro soggiorno. Ecco il nostro reportage:

A SPASSO PER ORSARA, FRA ECHI DI EROI E CONDOTTIERI ANTICHI, PELLEGRINI E MONACI SOLDATI

ORSARA DI PUGLIA: IL LABILE CONFINE FRA LA VITA E LA MORTE IN UN ANTICO RITO COLLETTIVO

PEPPE ZULLO: IL RE DI ORSARA DI PUGLIA E’ UN ALLEGRO E GENEROSO CUOCO CONTADINO

ORSARA DI PUGLIA: BREVE VIAGGIO NELLE TRADIZIONI GASTRONOMICHE DEL BORGO DAUNO

ORSARA DI PUGLIA: FARRIS, UN’ECCELLENZA TUTTA PUGLIESE DELL’INDUSTRIA AGROALIMENTARE

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scarica | INDIRIZZI UTILI A ORSARA DI PUGLIA (Fg)

IL LUOGO

 
latuapubblicita2
 

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su