Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: cronaca di una grande festa inaugurale | PHOTO GALLERIES

All’articolo sulla grande mostra dedicata al 4° centenario della nascita del pittore calabrese Mattia Preti (1613-1699), in corso a Taverna (Catanzaro), paese natale dell’artista, sono correlate le tre seguenti photo galleries:

PhG 1 – L’inaugurazione e il concerto…

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: Vittorio Sgarbi al convegno sul grande pittore calabrese del Seicento - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: pubblico che si accinge ad entrare nella Chiesa di S. Domenico per seguire il convegno sul grande pittore calabrese del Seicento - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: pubblico e fotografi nella Chiesa di S. Domenico per seguire il convegno sul grande pittore calabrese del Seicento - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: dal suo autoritratto (part. del dipinto 'Predica di S. Giovanni Battista'), Mattia Preti sembra osservare il pubblico in arrivo per seguire il convegno a lui dedicato - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: il pubblico in attesa prima del convegno sul grande pittore calabrese del Seicento - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: il pubblico in attesa prima del convegno sul grande pittore calabrese del Seicento - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: pubblico, operatori TV e giornalisti in attesa prima del convegno sul grande pittore calabrese del Seicento - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: pubblico e giornalisti in attesa prima del convegno sul grande pittore calabrese del Seicento - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: scorcio della chiesa barocca di S. Domenico in Taverna con pulpito e statua del santo titolare e 'Martirio di S. Sebastiano' opera di Mattia Preti (a destra) in occasione del convegno sul grande pittore calabrese del Seicento - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: pubblico in attesa prima del convegno sul grande pittore calabrese del Seicento. Al centro della foto, la Pietà dello scultore spagnolo Giovan Battista Ortega (1603) - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: la cantoria barocca, postazione dei ragazzi che hanno curato la diretta streaming su Internet del convegno sul grande pittore calabrese del Seicento e del seguente concerto dei Turchini di Antonio Florio - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: la cantoria barocca, postazione dei ragazzi che hanno curato la diretta streaming su Internet del convegno sul grande pittore calabrese del Seicento e del seguente concerto dei Turchini di Antonio Florio - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: sulla cantoria barocca, postazione e attrezzatura dei ragazzi che hanno curato la diretta streaming su Internet del convegno sul grande pittore calabrese del Seicento e del seguente concerto dei Turchini di Antonio Florio - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: dalla cantoria barocca, effettua le riprese uno dei ragazzi che hanno curato la diretta streaming su Internet del convegno sul grande pittore calabrese del Seicento e del seguente concerto dei Turchini di Antonio Florio - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: il pubblico segue il convegno sul grande pittore calabrese del Seicento. Sullo sfondo, la Pietà dello scultore spagnolo Giovan Battista Ortega (1603) - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: pubblico in attesa prima del convegno sul grande pittore calabrese del Seicento - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: conferenzieri e pubblico in attesa prima del convegno sul grande pittore calabrese del Seicento. Al centro della foto il prof. Luigi Tassoni, critico, semiologo, e storico della letteratura. Professore ordinario all’Universitá di Pécs, in Ungheria, è direttore del Dipartimento di Italianistica. Numerosi i suoi studi pubblicati, oltre che in Italia, negli Stati Uniti, in Ungheria, Polonia, Repubblica Ceca, Malta, Romania, Croazia, Olanda,Spagna. E’ stato professore nelle Universitá di Firenze e Bologna, e Fulbright Professor alla University of Notre Dame (Indiana, USA), nonché visiting professor in numerose Universitá e Istituzioni europee e americane - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: pubblico in attesa prima del convegno sul grande pittore calabrese del Seicento. Sullo sfondo, il grande dipinto di Mattia Preti "Vergine e Bambino in Gloria, con S. Nicola di Bari e San Gennaro" - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: in occasione del convegno sul grande pittore calabrese del Seicento, part. del grande dipinto di Mattia Preti "Vergine e Bambino in Gloria, con S. Nicola di Bari e San Gennaro" - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: il vescovo della Arcidiocesi Catanzaro- Squillace, Mons. Bertolone, fra il pubblico in attesa che inizi il convegno sul grande pittore calabrese del Seicento - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: Vittorio Sgarbi arriva al convegno sul grande pittore calabrese del Seicento - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: pubblico, fotografi e operatori tv seguono il convegno sul grande pittore calabrese del Seicento - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: numerosi fotografi e operatori tv seguono il convegno sul grande pittore calabrese del Seicento - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: Eugenio Canino, sindaco di Taverna, introduce il convegno sul grande pittore calabrese del Seicento - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: Eugenio Canino, sindaco di Taverna, introduce il convegno sul grande pittore calabrese del Seicento - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: Mario Caligiuri, assessore alla Cultura della Regione Calabria interviene al convegno sul grande pittore calabrese del Seicento - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: Vittorio Sgarbi al convegno sul grande pittore calabrese del Seicento - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: un foltissimo pubblico segue il convegno sul grande pittore calabrese del Seicento - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: due delle numerose hostess addette all'accoglienza del pubblico al convegno sul grande pittore calabrese del Seicento - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: un foltissimo pubblico segue il convegno sul grande pittore calabrese del Seicento - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: Vittorio Sgarbi al convegno sul grande pittore calabrese del Seicento - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: Vittorio Sgarbi al convegno sul grande pittore calabrese del Seicento - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: un momento del convegno sul grande pittore calabrese del Seicento. A sin. l'assessore alla cultura della Regione Calabria, Mario Caligiuri; a destra, il prof. Luigi Tassoni critico, semiologo, e storico della letteratura. Nato a Catanzaro nel 1957 è professore ordinario all’Universitá di Pécs, in Ungheria, nonché direttore del Dipartimento di Italianistica. Numerosi i suoi studi pubblicati, oltre che in Italia, negli Stati Uniti, in Ungheria, Polonia, Repubblica Ceca, Malta, Romania, Croazia, Olanda,Spagna. E’ stato professore nelle Universitá di Firenze e Bologna, e Fulbright Professor alla University of Notre Dame (Indiana, USA), nonché visiting professor in numerose Universitá e Istituzioni europee e americane - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: un momento del convegno sul grande pittore calabrese del Seicento. Al microfono il prof. Luigi Tassoni critico, semiologo, e storico della letteratura. Nato a Catanzaro nel 1957 è professore ordinario all’Universitá di Pécs, in Ungheria, nonché direttore del Dipartimento di Italianistica. Numerosi i suoi studi pubblicati, oltre che in Italia, negli Stati Uniti, in Ungheria, Polonia, Repubblica Ceca, Malta, Romania, Croazia, Olanda,Spagna. E’ stato professore nelle Universitá di Firenze e Bologna, e Fulbright Professor alla University of Notre Dame (Indiana, USA), nonché visiting professor in numerose Universitá e Istituzioni europee e americane. In controtendenza con la totalità degli altri studiosi di Mattia Preti, Tassoni si è detto convinto che sia da attribuire a Mattia Preti il dipinto la "Madonna della Provvidenza" custodito nella chiesa di S. Domenico e finora attribuito a Gregorio Preti, fratello del più celebre arttista - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: un momento del convegno sul grande pittore calabrese del Seicento. Nella foto, l'architetto Fernando Miglietta, docente di Teoria della ricerca architettonica alla Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: Eugenio Canino, sindaco di Taverna, segue il convegno sul grande pittore calabrese del Seicento - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: un foltissimo pubblico segue il convegno sul grande pittore calabrese del Seicento - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: Vittorio Sgarbi al convegno sul grande pittore calabrese del Seicento. Sulla sin. di Sgarbi, il sindaco di Taverna, Eugenio Canino. - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: pioggia di foto su Vittorio Sgarbi al convegno sul grande pittore calabrese del Seicento - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: Vittorio Sgarbi al convegno sul grande pittore calabrese del Seicento sorride all'obiettivo di FdS - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: bagno di folla per Vittorio Sgarbi al convegno sul grande pittore calabrese del Seicento. Il critico va a visitare la mostra nella pausa fra il convegno e il concerto dei Turchini di Antonio Florio - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: Vittorio Sgarbi al convegno sul grande pittore calabrese del Seicento. In questa foto è insieme all'assessore regionale alla Cultura Mario Caligiuri (alla sua sinistra), mentre si reca a visitare la Mostra presso il Museo Civico di Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: Vittorio Sgarbi al convegno sul grande pittore calabrese del Seicento. In questa foto è insieme al sindaco di Taverna, Eugenio Canino - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: bagno di folla per Vittorio Sgarbi e per l'assessore regionale alla Cultura Mario Caligiuri al convegno sul grande pittore calabrese del Seicento. Il critico e gli altri convegnisti vanno a visitare la mostra nella pausa fra il convegno e il concerto dei Turchini di Antonio Florio - Chiesa di San Domenico, Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni del pittore calabrese Mattia Preti: dopo il convegno pomeridiano, e prima che inizi il concerto dei Turchini di Antonio Florio, il pubblico si trasferisce al Museo Civico per visitare la mostra - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: Vittorio Sgarbi al convegno sul grande pittore calabrese del Seicento. In questa foto è insieme al sindaco di Taverna, Eugenio Canino, durante la visita alla Mostra, presso il Museo Civico di Taverna (Catanzaro). La tela che osservano è "I quattro Evangelisti" di Mattia Preti... - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: Vittorio Sgarbi al convegno sul grande pittore calabrese del Seicento. In questa foto è insieme al sindaco di Taverna, Eugenio Canino, e all'assessore regionale alla Cultura Mario Caligiuri, durante la visita alla Mostra, presso il Museo Civico di Taverna (Catanzaro). Il dipinto di Mattia Preti a sinistra è 'Il battesimo di Cristo' - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: Vittorio Sgarbi al convegno sul grande pittore calabrese del Seicento. In questa foto è insieme al vescovo e all'assessore regionale alla Cultura Mario Caligiuri, durante la visita alla Mostra, presso il Museo Civico di Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: Vittorio Sgarbi al convegno sul grande pittore calabrese del Seicento. In questa foto si vede il critico durante la visita alla Mostra, presso il Museo Civico di Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: Vittorio Sgarbi al convegno sul grande pittore calabrese del Seicento. In questa foto si vede il critico durante la visita alla Mostra, presso il Museo Civico di Taverna (Catanzaro) - Ph.: di Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: Vittorio Sgarbi al convegno sul grande pittore calabrese del Seicento. In questa foto è insieme al sindaco di Taverna, Eugenio Canino, durante la visita alla Mostra, presso il Museo Civico di Taverna (Catanzaro). Il dipinto di Mattia Preti che stanno osservando è 'Giaele uccide Sisara' – Ph. © Ferruccio Cornicello – All rights reserved – Feart ® – FdS: Courtesy dell’Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: Vittorio Sgarbi al convegno sul grande pittore calabrese del Seicento. In questa foto è insieme al sindaco di Taverna, Eugenio Canino, durante la visita alla Mostra, presso il Museo Civico di Taverna (Catanzaro) – Ph. © Ferruccio Cornicello – All rights reserved – Feart ® – FdS: Courtesy dell’Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: Vittorio Sgarbi al convegno sul grande pittore calabrese del Seicento. In questa foto è insieme all'assessore regionale alla Cultura Mario Caligiuri (alla sua destra), durante la visita alla Mostra, presso il Museo Civico di Taverna (Catanzaro), svoltasi subito dopo il convegno e prima del concerto dei Turchini di Antonio Florio – Ph. © Ferruccio Cornicello – All rights reserved – Feart ® – FdS: Courtesy dell’Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: Vittorio Sgarbi al convegno sul grande pittore calabrese del Seicento. In questa foto lo vediamo durante la visita alla Mostra, presso il Museo Civico di Taverna (Catanzaro), mentre osserva il dipinto "Omero" di Mattia Preti – Ph. © Ferruccio Cornicello – All rights reserved – Feart ® – FdS: Courtesy dell’Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: Vittorio Sgarbi al convegno sul grande pittore calabrese del Seicento. In questa foto si vede il critico durante la visita alla Mostra, presso il Museo Civico di Taverna (Catanzaro) – Ph. © Ferruccio Cornicello – All rights reserved – Feart ® – FdS: Courtesy dell’Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: Vittorio Sgarbi al convegno sul grande pittore calabrese del Seicento. In questa foto si vede il critico durante la visita alla Mostra, presso il Museo Civico di Taverna (Catanzaro) mentre osserva il dipinto 'Madonna col Bambino fra i Santi Michele Arcangelo e Francesco d'Assisi' – Ph. © Ferruccio Cornicello – All rights reserved – Feart ® – FdS: Courtesy dell’Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: Sgarbi osserva il dipinto di Mattia Preti "Martirio di S. Caterina d'Alessandria" durante la visita al Museo Civico di Taverna (Catanzaro) – Ph. © Ferruccio Cornicello – All rights reserved – Feart ® – FdS: Courtesy dell’Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: il dipinto di Mattia Preti "Martirio di S. Caterina d'Alessandria" - Museo Civico di Taverna (Catanzaro) – Ph. © Ferruccio Cornicello – All rights reserved – Feart ® – FdS: Courtesy dell’Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: Vittorio Sgarbi al convegno sul grande pittore calabrese del Seicento. In questa foto si vede il critico durante la visita alla Mostra, presso il Museo Civico di Taverna (Catanzaro), in compagnia del vescovo Mons. Bertolone dell'Arcidiocesi Catanzarto-Squillace e del sindaco di Taverna, Eugenio Canino – Ph. © Ferruccio Cornicello – All rights reserved – Feart ® – FdS: Courtesy dell’Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: Vittorio Sgarbi al convegno sul grande pittore calabrese del Seicento. In questa foto è insieme al sindaco di Taverna, Eugenio Canino, al termine della visita alla Mostra, presso il Museo Civico di Taverna (Catanzaro) – Ph. © Ferruccio Cornicello – All rights reserved – Feart ® – FdS: Courtesy dell’Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: mentre Sgarbi, Caligiuri, Canino, Bertolone e molta parte del pubblico sono al Museo Civico a visitare la mostra, a S. Domenico si prepara la scena per il concerto dei "Turchini" di Antonio Florio, uno degli ensemble orchestrali barocchi più importanti del mondo. Di lì a poco eseguiranno musiche del compositore calabrese Leonardo Vinci (XVIII sec.). Le parti vocali sono affidate a Valentina Varriale (soprano) e Giuseppe De Vittorio (tenore) – Ph. © Ferruccio Cornicello – All rights reserved – Feart ® – FdS: Courtesy dell’Autore

PhG 2 – Il concerto e l’Albergo delle Fate…

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: ore 19,37 PM: è iniziato il concerto di musica antica e il M° Antonio Florio dirige i suoi "Turchini", uno degli ensemble orchestrali barocchi più importanti del mondo. Eseguono musiche del compositore calabrese Leonardo Vinci (XVIII sec.). Con loro si esibiscono il soprano Valentina Varriale e il tenore Giuseppe De Vittorio - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: è in corso il concerto di musica antica e il M° Antonio Florio dirige i suoi "Turchini", uno degli ensemble orchestrali barocchi più importanti del mondo. Eseguono musiche del compositore calabrese Leonardo Vinci (XVIII sec.). Con loro si esibiscono il soprano Valentina Varriale e il tenore Giuseppe De Vittorio. Nella foto, il violoncellista Alberto Guerrero - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: è in corso il concerto di musica antica e il M° Antonio Florio dirige i suoi "Turchini", uno degli ensemble orchestrali barocchi più importanti del mondo. Eseguono musiche del compositore calabrese Leonardo Vinci (XVIII sec.). Con loro si esibiscono il soprano Valentina Varriale e il tenore Giuseppe De Vittorio - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: è in corso il concerto di musica antica e il M° Antonio Florio dirige i suoi "Turchini", uno degli ensemble orchestrali barocchi più importanti del mondo. Eseguono musiche del compositore calabrese Leonardo Vinci (XVIII sec.). Con loro si esibiscono il soprano Valentina Varriale e il tenore Giuseppe De Vittorio, che vedete insieme nella foto in una performance da 'intermezzo buffo' - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: è in corso il concerto di musica antica e il M° Antonio Florio dirige i suoi "Turchini", uno degli ensemble orchestrali barocchi più importanti del mondo. Eseguono musiche del compositore calabrese Leonardo Vinci (XVIII sec.). Con loro si esibiscono il soprano Valentina Varriale e il tenore Giuseppe De Vittorio, che vedete insieme nella foto in una performance da 'intermezzo buffo' - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: è in corso il concerto di musica antica e il M° Antonio Florio dirige i suoi "Turchini", uno degli ensemble orchestrali barocchi più importanti del mondo. Eseguono musiche del compositore calabrese Leonardo Vinci (XVIII sec.). Con loro si esibiscono il soprano Valentina Varriale (qui in un gesto di espressione) e il tenore Giuseppe De Vittorio - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: è in corso il concerto di musica antica e il M° Antonio Florio dirige i suoi "Turchini", uno degli ensemble orchestrali barocchi più importanti del mondo. Eseguono musiche del compositore calabrese Leonardo Vinci (XVIII sec.). Con loro si esibiscono il soprano Valentina Varriale e il tenore Giuseppe De Vittorio - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: è in corso il concerto di musica antica e il M° Antonio Florio dirige i suoi "Turchini", uno degli ensemble orchestrali barocchi più importanti del mondo. Eseguono musiche del compositore calabrese Leonardo Vinci (XVIII sec.). Con loro si esibiscono il soprano Valentina Varriale e il tenore Giuseppe De Vittorio, che vedete nella foto in una delle sue straordinarie performance. Cantante-attore, è uno degli artisti solisti di punta che collaborano da sempre con i Turchini - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: è in corso il concerto di musica antica e il M° Antonio Florio dirige i suoi "Turchini", uno degli ensemble orchestrali barocchi più importanti del mondo. Eseguono musiche del compositore calabrese Leonardo Vinci (XVIII sec.). Con loro si esibiscono il soprano Valentina Varriale e il tenore Giuseppe De Vittorio, che vedete nella foto al termine di una delle sue straordinarie performance. Cantante-attore, è uno degli artisti solisti di punta che collaborano da sempre con i Turchini - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: è in corso il concerto di musica antica e il M° Antonio Florio dirige i suoi "Turchini", uno degli ensemble orchestrali barocchi più importanti del mondo. Eseguono musiche del compositore calabrese Leonardo Vinci (XVIII sec.). Con loro si esibiscono il soprano Valentina Varriale e il tenore Giuseppe De Vittorio, che vedete nella foto in una delle sue straordinarie performance. Cantante-attore, è uno degli artisti solisti di punta che collaborano da sempre con i Turchini - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: è in corso il concerto di musica antica e il M° Antonio Florio dirige i suoi "Turchini", uno degli ensemble orchestrali barocchi più importanti del mondo. Eseguono musiche del compositore calabrese Leonardo Vinci (XVIII sec.). Con loro si esibiscono il soprano Valentina Varriale e il tenore Giuseppe De Vittorio, che vedete nella foto in una delle sue straordinarie performance. Cantante-attore, è uno degli artisti solisti di punta che collaborano da sempre con i Turchini - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: è in corso il concerto di musica antica e il M° Antonio Florio dirige i suoi "Turchini", uno degli ensemble orchestrali barocchi più importanti del mondo. Eseguono musiche del compositore calabrese Leonardo Vinci (XVIII sec.). Con loro si esibiscono il soprano Valentina Varriale e il tenore Giuseppe De Vittorio, che vedete nella foto in una delle sue straordinarie performance. Cantante-attore, è uno degli artisti solisti di punta che collaborano da sempre con i Turchini - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: è appena terminato il concerto di musica antica e il M° Antonio Florio dirige i suoi "Turchini", uno degli ensemble orchestrali barocchi più importanti del mondo. Hanno eseguito musiche del compositore calabrese Leonardo Vinci (XVIII sec.). Per le parti vocali si sono esibiti il soprano Valentina Varriale e il tenore Giuseppe De Vittorio. Nella foto, il M° Antonio Florio, soddisfatto per l'eccellente esito del concerto - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: è appena terminato il concerto di musica antica e il M° Antonio Florio dirige i suoi "Turchini", uno degli ensemble orchestrali barocchi più importanti del mondo. Hanno eseguito musiche del compositore calabrese Leonardo Vinci (XVIII sec.). Per le parti vocali si sono esibiti il soprano Valentina Varriale e il tenore Giuseppe De Vittorio. Nella foto, il M° Antonio Florio, si accinge a ringraziare il pubblico - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: è appena terminato il concerto di musica antica e il M° Antonio Florio dirige i suoi "Turchini", uno degli ensemble orchestrali barocchi più importanti del mondo. Hanno eseguito musiche del compositore calabrese Leonardo Vinci (XVIII sec.). Per le parti vocali si sono esibiti il soprano Valentina Varriale e il tenore Giuseppe De Vittorio. Nella foto, il M° Antonio Florio, ringrazia il pubblico che ha tributato numerosi e calorosi applausi a tutti gli interpreti - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: è appena terminato il concerto di musica antica nel quale il M° Antonio Florio ha diretto i suoi "Turchini", uno degli ensemble orchestrali barocchi più importanti del mondo. Hanno eseguito musiche del compositore calabrese Leonardo Vinci (XVIII sec.). Per le parti vocali si sono esibiti il soprano Valentina Varriale e il tenore Giuseppe De Vittorio. Nella foto, il gruppo ringrazia il pubblico entusiasta per la eccezionale serata musicale - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: è appena terminato il concerto di musica antica nel quale il M° Antonio Florio ha diretto i suoi "Turchini", uno degli ensemble orchestrali barocchi più importanti del mondo. Hanno eseguito musiche del compositore calabrese Leonardo Vinci (XVIII sec.). Per le parti vocali si sono esibiti il soprano Valentina Varriale e il tenore Giuseppe De Vittorio, nella foto con il M° Florio e tutto il gruppo di strumentisti mentre ringraziano il pubblico entusiasta per la eccezionale serata musicale - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: è appena terminato il concerto di musica antica nel quale il M° Antonio Florio ha diretto i suoi "Turchini", uno degli ensemble orchestrali barocchi più importanti del mondo. Hanno eseguito musiche del compositore calabrese Leonardo Vinci (XVIII sec.). Per le parti vocali si sono esibiti il soprano Valentina Varriale e il tenore Giuseppe De Vittorio, nella foto con il M° Florio e tutto il gruppo di strumentisti mentre ringraziano il pubblico entusiasta per la eccezionale serata musicale - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: è appena terminato il concerto di musica antica nel quale il M° Antonio Florio ha diretto i suoi "Turchini", uno degli ensemble orchestrali barocchi più importanti del mondo. Hanno eseguito musiche del compositore calabrese Leonardo Vinci (XVIII sec.). Per le parti vocali si sono esibiti il soprano Valentina Varriale e il tenore Giuseppe De Vittorio, nella foto con il M° Florio e tutto il gruppo di strumentisti mentre ringraziano il pubblico entusiasta per la eccezionale serata musicale - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: è appena terminato il concerto di musica antica nel quale il M° Antonio Florio ha diretto i suoi "Turchini", uno degli ensemble orchestrali barocchi più importanti del mondo. Hanno eseguito musiche del compositore calabrese Leonardo Vinci (XVIII sec.). Per le parti vocali si sono esibiti il tenore Giuseppe De Vittorio e il soprano Valentina Varriale, nella foto con il M° Florio e tutto il gruppo di strumentisti mentre ringraziano il pubblico entusiasta per la eccezionale serata musicale - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: è appena terminato il concerto di musica antica nel quale il M° Antonio Florio ha diretto i suoi "Turchini", uno degli ensemble orchestrali barocchi più importanti del mondo. Hanno eseguito musiche del compositore calabrese Leonardo Vinci (XVIII sec.). Per le parti vocali si sono esibiti il tenore Giuseppe De Vittorio e il soprano Valentina Varriale. Nella foto, il M° Florio si concede all'obiettivo di Ferruccio Cornicello per i lettori di FdS - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: è appena terminato il concerto di musica antica nel quale il M° Antonio Florio ha diretto i suoi "Turchini", uno degli ensemble orchestrali barocchi più importanti del mondo. Hanno eseguito musiche del compositore calabrese Leonardo Vinci (XVIII sec.). Per le parti vocali si sono esibiti il tenore Giuseppe De Vittorio e il soprano Valentina Varriale. Nella foto, il M° Florio si concede all'obiettivo di Ferruccio Cornicello per i lettori di FdS - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: è appena terminato il concerto di musica antica nel quale il M° Antonio Florio ha diretto i suoi "Turchini", un'ensemble di musica antica fra i più famosi al mondo. Intanto giornalisti e operatori prendono d'assalto il critico d'arte Vittorio Sgarbi che nonostante l'ora tarda non si sottrae - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: è appena terminato il concerto di musica antica nel quale il M° Antonio Florio ha diretto i suoi "Turchini", un'ensemble di musica antica fra i più famosi al mondo. Intanto giornalisti e operatori prendono d'assalto il critico d'arte Vittorio Sgarbi che nonostante l'ora tarda sprizza ancora energia da tutti i pori - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: è appena terminato il concerto di musica antica nel quale il M° Antonio Florio ha diretto i suoi "Turchini", un'ensemble di musica antica fra i più famosi al mondo. Nella foto il critico d'arte Vittorio Sgarbi, il sindaco di Taverna Eugenio Canino e l'assessore regionale alla Cultura Mario Caligiuri, contornati da vigili del fuoco e forze dell'ordine, s'offrono all'obiettivo di Ferruccio Cornicello per i lettori di FdS - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: è appena terminato il concerto di musica antica nel quale il M° Antonio Florio ha diretto i suoi "Turchini", un'ensemble di musica antica fra i più famosi al mondo. Nella foto il critico d'arte Vittorio Sgarbi, il sindaco di Taverna Eugenio Canino e l'assessore regionale alla Cultura Mario Caligiuri, contornati da amici, s'offrono all'obiettivo di Ferruccio Cornicello per i lettori di FdS - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - 2 marzo 2013 - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: piove a dirotto per le vie di Taverna (Catanzaro) - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - Pomeriggio, per le vie di Taverna (Catanzaro)...Piove...che Dio la manda... - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - Pomeriggio, per le vie di Taverna (Catanzaro)...Piove...che Dio la manda... - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - 2 marzo 2013: pomeriggio, per le vie di Taverna (Catanzaro)...Non è un miraggio...l'Arte apre le porte all'Europa e al mondo... - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - 2 marzo 2013: pomeriggio, per le vie di Taverna (Catanzaro), città d'Arte e Poesia... Piove...ma la poesia emoziona anche sotto la pioggia - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - 2 marzo 2013: pomeriggio, per le vie di Taverna (Catanzaro), città d'Arte e Poesia... Piove...ma la poesia emoziona anche sotto la pioggia - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - 2 marzo 2013: pomeriggio, per le vie di Taverna (Catanzaro), città d'Arte e Poesia... Piove...ma la poesia emoziona anche sotto la pioggia - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - 2 marzo 2013: pomeriggio, per le vie di Taverna (Catanzaro), città d'Arte e Poesia... Piove...ma la poesia emoziona anche sotto la pioggia - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - 2 marzo 2013: pomeriggio, per le vie di Taverna (Catanzaro), città d'Arte e Poesia... Piove...ma la poesia emoziona anche sotto la pioggia - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - 2 marzo 2013: pomeriggio, per le vie di Taverna (Catanzaro), città d'Arte e Poesia... Piove...ma la poesia emoziona anche sotto la pioggia - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - 2 marzo 2013 - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: piove a dirotto per le vie di Taverna (Catanzaro). Nella foto la statua bronzea dedicata a Mattia Preti dallo scultore Michele Guerrisi (1893-1963) - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - 2 marzo 2013 - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: piove a dirotto per le vie di Taverna (Catanzaro)..e anche sulla statua bronzea dedicata a Mattia Preti dallo scultore Michele Guerrisi (1893-1963) - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - 2 marzo 2013 - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: dopo l'abbondante pioggia torna il sereno su Taverna e sulla statua bronzea dedicata a Mattia Preti dallo scultore Michele Guerrisi (1893-1963) - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti: gruppo di ragazzi di Taverna (Catanzaro) al termine della ricca giornata di eventi dedicati al loro illustre concittadino. A loro spetterà il compito, in un futuro non troppo lontano, di continuare a perpetuare la memoria del grande artista tavernese - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - La giornata di celebrazioni a Taverna (Catanzaro) nel nome di Mattia Preti si è conclusa. Non ci resta che raggiungere il nostro albergo; è l'Albergo della Posta e si trova ad una decina di km di distanza, nel cuore della Sila Piccola, a Villaggio Mancuso. Siamo in montagna e fuori nevica, mentre la mitica "Identity Car" di Ferruccio Cornicello - una Fiat Uno 60 S Smart con più di 300 mila km sul groppone - sfreccia per boschi innevati verso la nuova meta notturna - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - ....siamo finalmente arrivati a destinazione: all'Albergo della Posta, a Villaggio Mancuso, nel cuore della Sila Piccola. Cumuli di neve circondano la "Identity Car" di Ferruccio Cornicello che ci ha portati fin qui ed a cui aspettano ancora più di 400 km per rientrare a Bari il giorno dopo - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - ....ci guardiamo intorno...ed ecco ancora una volta il Cavalier Calabrese Mattia Preti osservarci da suo ritratto plurisecolare. E' giunto anche a Villaggio Mancuso, stazione turistica nota da numerosi decenni e oggi meritevole di una giusta riqualificazione e di un opportuno rilancio, immersa com'è nell'ambiente unico del Parco Nazionale della Sila - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - ...ci dirigiamo quindi verso il nostro albergo, che sotto la neve ha l'aspetto suggestivo di un rifugio da fiaba. E' l'Albergo della Posta, antica stazione di posta per i cavalli adattata alle esigenze del turismo contemporaneo - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - ...il giardino è immerso in un'atmosfera ovattata. Solo un leggero sibilo di vento accompagna i fiocchi di neve in caduta sulla vegetazione del bosco circostante... - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - ...pare di rivivere un'atmosfera natalizia da villaggio nordico ...ma siamo a pochi km dal Mar Jonio e la primavera è ormai vicina... - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - ...nei pressi svetta una torre cilindrica tutta costruita in legno...E' lì da tempo immemorabile, da quando cioè la Sila Piccola vantava belle strutture architettoniche, perfettamente armonizzate con l'ambiente circostante...prima che un malinteso desiderio di 'modernità' aprisse le porte al cemento. Ma le tracce di quella Sila la cui storia architettonica più nobile inizia negli anni '30, qua e là sopravvivono ancora...come nel bellissimo ma ahinoi chiuso Albergo delle Fate, che abbiamo visitato dall'esterno il giorno dopo e che qualcuno pare abbia la malsana idea di demolire... - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - 3 marzo 2013: mattina presto...ci prepariamo a ripartire per Bari, non prima di aver fatto un giretto per Villaggio Mancuso ed essere tornati a Taverna per gli ultimi scatti. La neve risplende sotto il sole e noi siamo alla ricerca del celebre Albergo delle Fate a cui vorremmo dedicare qualche scatto... - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - 3 marzo 2013: il sole è sempre più alto mentre giriamo per Villaggio Mancuso. La neve risplende sotto il sole e noi siamo alla ricerca del celebre Albergo delle Fate a cui vorremmo dedicare qualche scatto... - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - 3 marzo 2013: ...da qui siamo passati ieri notte...e ora vediamo finalmente i colori del bosco innevato...architetture in legno anni '30 ci annunciano che siamo vicini al celebre Albergo delle Fate, che qualche balordo vorrebbe demolire per sostituirlo con un ecomostro... - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - 3 marzo 2013: ripassiamo nei pressi della torre cilindrica in legno...sempre diretti all'Albergo delle Fate... - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - 3 marzo 2013: ...eccoci in arrivo all'Albergo delle Fate, Villaggio Mancuso (Catanzaro)...Immerso nelle foreste di pini, inserito in un contesto un tempo del tutto incontaminato e ancora più fiabesco di oggi. Faceva pensare a fate, gnomi e incantesimi, tanto era suggestivo...oggi qualcuno vorrebbe demolirlo, ma occorre assolutamente bloccare questo insano progetto... - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - 3 marzo 2013: ...eccoci finalmente arrivati davanti al celebre Albergo delle Fate..qui parte il nostro reportage ad esso dedicato, nella speranza che tutti i cittadini di buona volontà e amanti del bello, calabresi e non, reagiscano contro l'assurdo progetto di demolirlo per lasciar spazio a qualche anodino casermone in cemento armato. Ma vediamo cos'è stato l'Albergo delle Fate... A dirlo è Franco Marino, Presidente dell'Adiconsum Calabria, che si sta battendo, insieme ad altri, per impedire la demolizione: "...Per oltre mezzo secolo, a partire dagli anni 30, l'Albergo delle Fate ha rappresentato il simbolo della Sila catanzarese e questo non lo potrebbe negare davvero mai nessuno. Ha affascinato uomini del mondo del cinema, dello spettacolo ed ha contribuito abbastanza al riscatto sociale, politico e culturale sia dell’intraprendente cittadina di Taverna, (già nota al mondo per aver dato i natali all’illustre Cavaliere Mattia Preti), sia per la città di Catanzaro che per l’intera Regione calabrese. L’Albergo delle Fate, insomma, una bella pagina di storia della presila catanzarese non può e non deve morire! È sempre stato e dovrebbe restare il cuore pulsante sia di Villaggio Mancuso che dell’incantevole bellezza del territorio della Sila Piccola a prescindere da ogni ulteriore considerazioni sull’incuria, sul degrado e dell’abbandono che lo hanno ridotto, purtroppo, nelle condizioni attuali! È un bene comune di tutti e spetta alle istituzioni intervenire per tempo per ridare alla struttura la dignità e gloria che merita! È tutto un fatto di onestà intellettuale ma forse anche, e/o soprattutto un fatto di buon gusto e di onestà politicoamministrativa, ormai, spesso davvero assai distratta e dimenticata!" - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - 3 marzo 2013: ...eccoci davanti al celebre Albergo delle Fate..questo è il nostro reportage ad esso dedicato, nella speranza che tutti i cittadini di buona volontà e amanti del bello, calabresi e non, reagiscano contro l'insano progetto di demolirlo per lasciar spazio a qualche anodino casermone in cemento armato. Ma vediamo cos'è stato l'Albergo delle Fate... A dirlo è Franco Marino, Presidente dell'Adiconsum Calabria, che si sta battendo, insieme ad altri, per impedire la demolizione: "...Per oltre mezzo secolo, a partire dagli anni 30, l'Albergo delle Fate ha rappresentato il simbolo della Sila catanzarese e questo non lo potrebbe negare davvero mai nessuno. Ha affascinato uomini del mondo del cinema, dello spettacolo ed ha contribuito abbastanza al riscatto sociale, politico e culturale sia dell’intraprendente cittadina di Taverna, (già nota al mondo per aver dato i natali all’illustre Cavaliere Mattia Preti), sia per la città di Catanzaro che per l’intera Regione calabrese. L’Albergo delle Fate, insomma, una bella pagina di storia della presila catanzarese non può e non deve morire! È sempre stato e dovrebbe restare il cuore pulsante sia di Villaggio Mancuso che dell’incantevole bellezza del territorio della Sila Piccola a prescindere da ogni ulteriore considerazioni sull’incuria, sul degrado e dell’abbandono che lo hanno ridotto, purtroppo, nelle condizioni attuali! È un bene comune di tutti e spetta alle istituzioni intervenire per tempo per ridare alla struttura la dignità e gloria che merita! È tutto un fatto di onestà intellettuale ma forse anche, e/o soprattutto un fatto di buon gusto e di onestà politicoamministrativa, ormai, spesso davvero assai distratta e dimenticata!" - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - 3 marzo 2013: ...eccoci finalmente davanti al celebre Albergo delle Fate..questo è il nostro reportage ad esso dedicato, nella speranza che tutti i cittadini di buona volontà e amanti del bello, calabresi e non, reagiscano contro l'insano progetto di demolirlo per lasciar spazio a qualche anodino casermone in cemento armato. Ma vediamo cos'è stato l'Albergo delle Fate... A dirlo è Franco Marino, Presidente dell'Adiconsum Calabria, che si sta battendo, insieme ad altri, per impedire la demolizione: "...Per oltre mezzo secolo, a partire dagli anni 30, l'Albergo delle Fate ha rappresentato il simbolo della Sila catanzarese e questo non lo potrebbe negare davvero mai nessuno. Ha affascinato uomini del mondo del cinema, dello spettacolo ed ha contribuito abbastanza al riscatto sociale, politico e culturale sia dell’intraprendente cittadina di Taverna, (già nota al mondo per aver dato i natali all’illustre Cavaliere Mattia Preti), sia per la città di Catanzaro che per l’intera Regione calabrese. L’Albergo delle Fate, insomma, una bella pagina di storia della presila catanzarese non può e non deve morire! È sempre stato e dovrebbe restare il cuore pulsante sia di Villaggio Mancuso che dell’incantevole bellezza del territorio della Sila Piccola a prescindere da ogni ulteriore considerazioni sull’incuria, sul degrado e dell’abbandono che lo hanno ridotto, purtroppo, nelle condizioni attuali! È un bene comune di tutti e spetta alle istituzioni intervenire per tempo per ridare alla struttura la dignità e gloria che merita! È tutto un fatto di onestà intellettuale ma forse anche, e/o soprattutto un fatto di buon gusto e di onestà politicoamministrativa, ormai, spesso davvero assai distratta e dimenticata!" - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - 3 marzo 2013: ...eccoci finalmente davanti al celebre Albergo delle Fate..questo è il nostro reportage ad esso dedicato, nella speranza che tutti i cittadini di buona volontà e amanti del bello, calabresi e non, reagiscano contro l'insano progetto di demolirlo per lasciar spazio a qualche anodino casermone in cemento armato. Ma vediamo cos'è stato l'Albergo delle Fate... A dirlo è Franco Marino, Presidente dell'Adiconsum Calabria, che si sta battendo, insieme ad altri, per impedire la demolizione: "...Per oltre mezzo secolo, a partire dagli anni 30, l'Albergo delle Fate ha rappresentato il simbolo della Sila catanzarese e questo non lo potrebbe negare davvero mai nessuno. Ha affascinato uomini del mondo del cinema, dello spettacolo ed ha contribuito abbastanza al riscatto sociale, politico e culturale sia dell’intraprendente cittadina di Taverna, (già nota al mondo per aver dato i natali all’illustre Cavaliere Mattia Preti), sia per la città di Catanzaro che per l’intera Regione calabrese. L’Albergo delle Fate, insomma, una bella pagina di storia della presila catanzarese non può e non deve morire! È sempre stato e dovrebbe restare il cuore pulsante sia di Villaggio Mancuso che dell’incantevole bellezza del territorio della Sila Piccola a prescindere da ogni ulteriore considerazioni sull’incuria, sul degrado e dell’abbandono che lo hanno ridotto, purtroppo, nelle condizioni attuali! È un bene comune di tutti e spetta alle istituzioni intervenire per tempo per ridare alla struttura la dignità e gloria che merita! È tutto un fatto di onestà intellettuale ma forse anche, e/o soprattutto un fatto di buon gusto e di onestà politicoamministrativa, ormai, spesso davvero assai distratta e dimenticata!" - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - 3 marzo 2013: ...eccoci finalmente davanti al celebre Albergo delle Fate..questo è il nostro reportage ad esso dedicato, nella speranza che tutti i cittadini di buona volontà e amanti del bello, calabresi e non, reagiscano contro l'insano progetto di demolirlo per lasciar spazio a qualche anodino casermone in cemento armato. Ma vediamo cos'è stato l'Albergo delle Fate... A dirlo è Franco Marino, Presidente dell'Adiconsum Calabria, che si sta battendo, insieme ad altri, per impedire la demolizione: "...Per oltre mezzo secolo, a partire dagli anni 30, l'Albergo delle Fate ha rappresentato il simbolo della Sila catanzarese e questo non lo potrebbe negare davvero mai nessuno. Ha affascinato uomini del mondo del cinema, dello spettacolo ed ha contribuito abbastanza al riscatto sociale, politico e culturale sia dell’intraprendente cittadina di Taverna, (già nota al mondo per aver dato i natali all’illustre Cavaliere Mattia Preti), sia per la città di Catanzaro che per l’intera Regione calabrese. L’Albergo delle Fate, insomma, una bella pagina di storia della presila catanzarese non può e non deve morire! È sempre stato e dovrebbe restare il cuore pulsante sia di Villaggio Mancuso che dell’incantevole bellezza del territorio della Sila Piccola a prescindere da ogni ulteriore considerazioni sull’incuria, sul degrado e dell’abbandono che lo hanno ridotto, purtroppo, nelle condizioni attuali! È un bene comune di tutti e spetta alle istituzioni intervenire per tempo per ridare alla struttura la dignità e gloria che merita! È tutto un fatto di onestà intellettuale ma forse anche, e/o soprattutto un fatto di buon gusto e di onestà politicoamministrativa, ormai, spesso davvero assai distratta e dimenticata!" - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - 3 marzo 2013: ...eccoci finalmente davanti al celebre Albergo delle Fate..questo è il nostro reportage ad esso dedicato, nella speranza che tutti i cittadini di buona volontà e amanti del bello, calabresi e non, reagiscano contro l'insano progetto di demolirlo per lasciar spazio a qualche anodino casermone in cemento armato. Ma vediamo cos'è stato l'Albergo delle Fate... A dirlo è Franco Marino, Presidente dell'Adiconsum Calabria, che si sta battendo, insieme ad altri, per impedire la demolizione: "...Per oltre mezzo secolo, a partire dagli anni 30, l'Albergo delle Fate ha rappresentato il simbolo della Sila catanzarese e questo non lo potrebbe negare davvero mai nessuno. Ha affascinato uomini del mondo del cinema, dello spettacolo ed ha contribuito abbastanza al riscatto sociale, politico e culturale sia dell’intraprendente cittadina di Taverna, (già nota al mondo per aver dato i natali all’illustre Cavaliere Mattia Preti), sia per la città di Catanzaro che per l’intera Regione calabrese. L’Albergo delle Fate, insomma, una bella pagina di storia della presila catanzarese non può e non deve morire! È sempre stato e dovrebbe restare il cuore pulsante sia di Villaggio Mancuso che dell’incantevole bellezza del territorio della Sila Piccola a prescindere da ogni ulteriore considerazioni sull’incuria, sul degrado e dell’abbandono che lo hanno ridotto, purtroppo, nelle condizioni attuali! È un bene comune di tutti e spetta alle istituzioni intervenire per tempo per ridare alla struttura la dignità e gloria che merita! È tutto un fatto di onestà intellettuale ma forse anche, e/o soprattutto un fatto di buon gusto e di onestà politicoamministrativa, ormai, spesso davvero assai distratta e dimenticata!" - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - 3 marzo 2013: ...eccoci finalmente davanti al celebre Albergo delle Fate..questo è il nostro reportage ad esso dedicato, nella speranza che tutti i cittadini di buona volontà e amanti del bello, calabresi e non, reagiscano contro l'insano progetto di demolirlo per lasciar spazio a qualche anodino casermone in cemento armato. Ma vediamo cos'è stato l'Albergo delle Fate... A dirlo è Franco Marino, Presidente dell'Adiconsum Calabria, che si sta battendo, insieme ad altri, per impedire la demolizione: "...Per oltre mezzo secolo, a partire dagli anni 30, l'Albergo delle Fate ha rappresentato il simbolo della Sila catanzarese e questo non lo potrebbe negare davvero mai nessuno. Ha affascinato uomini del mondo del cinema, dello spettacolo ed ha contribuito abbastanza al riscatto sociale, politico e culturale sia dell’intraprendente cittadina di Taverna, (già nota al mondo per aver dato i natali all’illustre Cavaliere Mattia Preti), sia per la città di Catanzaro che per l’intera Regione calabrese. L’Albergo delle Fate, insomma, una bella pagina di storia della presila catanzarese non può e non deve morire! È sempre stato e dovrebbe restare il cuore pulsante sia di Villaggio Mancuso che dell’incantevole bellezza del territorio della Sila Piccola a prescindere da ogni ulteriore considerazioni sull’incuria, sul degrado e dell’abbandono che lo hanno ridotto, purtroppo, nelle condizioni attuali! È un bene comune di tutti e spetta alle istituzioni intervenire per tempo per ridare alla struttura la dignità e gloria che merita! È tutto un fatto di onestà intellettuale ma forse anche, e/o soprattutto un fatto di buon gusto e di onestà politicoamministrativa, ormai, spesso davvero assai distratta e dimenticata!" - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - 3 marzo 2013: ...eccoci finalmente davanti al celebre Albergo delle Fate..questo è il nostro reportage ad esso dedicato, nella speranza che tutti i cittadini di buona volontà e amanti del bello, calabresi e non, reagiscano contro l'insano progetto di demolirlo per lasciar spazio a qualche anodino casermone in cemento armato. Ma vediamo cos'è stato l'Albergo delle Fate... A dirlo è Franco Marino, Presidente dell'Adiconsum Calabria, che si sta battendo, insieme ad altri, per impedire la demolizione: "...Per oltre mezzo secolo, a partire dagli anni 30, l'Albergo delle Fate ha rappresentato il simbolo della Sila catanzarese e questo non lo potrebbe negare davvero mai nessuno. Ha affascinato uomini del mondo del cinema, dello spettacolo ed ha contribuito abbastanza al riscatto sociale, politico e culturale sia dell’intraprendente cittadina di Taverna, (già nota al mondo per aver dato i natali all’illustre Cavaliere Mattia Preti), sia per la città di Catanzaro che per l’intera Regione calabrese. L’Albergo delle Fate, insomma, una bella pagina di storia della presila catanzarese non può e non deve morire! È sempre stato e dovrebbe restare il cuore pulsante sia di Villaggio Mancuso che dell’incantevole bellezza del territorio della Sila Piccola a prescindere da ogni ulteriore considerazioni sull’incuria, sul degrado e dell’abbandono che lo hanno ridotto, purtroppo, nelle condizioni attuali! È un bene comune di tutti e spetta alle istituzioni intervenire per tempo per ridare alla struttura la dignità e gloria che merita! È tutto un fatto di onestà intellettuale ma forse anche, e/o soprattutto un fatto di buon gusto e di onestà politicoamministrativa, ormai, spesso davvero assai distratta e dimenticata!" - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - 3 marzo 2013: ...eccoci finalmente davanti al celebre Albergo delle Fate..questo è il nostro reportage ad esso dedicato, nella speranza che tutti i cittadini di buona volontà e amanti del bello, calabresi e non, reagiscano contro l'insano progetto di demolirlo per lasciar spazio a qualche anodino casermone in cemento armato. Ma vediamo cos'è stato l'Albergo delle Fate... A dirlo è Franco Marino, Presidente dell'Adiconsum Calabria, che si sta battendo, insieme ad altri, per impedire la demolizione: "...Per oltre mezzo secolo, a partire dagli anni 30, l'Albergo delle Fate ha rappresentato il simbolo della Sila catanzarese e questo non lo potrebbe negare davvero mai nessuno. Ha affascinato uomini del mondo del cinema, dello spettacolo ed ha contribuito abbastanza al riscatto sociale, politico e culturale sia dell’intraprendente cittadina di Taverna, (già nota al mondo per aver dato i natali all’illustre Cavaliere Mattia Preti), sia per la città di Catanzaro che per l’intera Regione calabrese. L’Albergo delle Fate, insomma, una bella pagina di storia della presila catanzarese non può e non deve morire! È sempre stato e dovrebbe restare il cuore pulsante sia di Villaggio Mancuso che dell’incantevole bellezza del territorio della Sila Piccola a prescindere da ogni ulteriore considerazioni sull’incuria, sul degrado e dell’abbandono che lo hanno ridotto, purtroppo, nelle condizioni attuali! È un bene comune di tutti e spetta alle istituzioni intervenire per tempo per ridare alla struttura la dignità e gloria che merita! È tutto un fatto di onestà intellettuale ma forse anche, e/o soprattutto un fatto di buon gusto e di onestà politicoamministrativa, ormai, spesso davvero assai distratta e dimenticata!" - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - 3 marzo 2013: ...eccoci finalmente davanti al celebre Albergo delle Fate..questo è il nostro reportage ad esso dedicato, nella speranza che tutti i cittadini di buona volontà e amanti del bello, calabresi e non, reagiscano contro l'insano progetto di demolirlo per lasciar spazio a qualche anodino casermone in cemento armato. Ma vediamo cos'è stato l'Albergo delle Fate... A dirlo è Franco Marino, Presidente dell'Adiconsum Calabria, che si sta battendo, insieme ad altri, per impedire la demolizione: "...Per oltre mezzo secolo, a partire dagli anni 30, l'Albergo delle Fate ha rappresentato il simbolo della Sila catanzarese e questo non lo potrebbe negare davvero mai nessuno. Ha affascinato uomini del mondo del cinema, dello spettacolo ed ha contribuito abbastanza al riscatto sociale, politico e culturale sia dell’intraprendente cittadina di Taverna, (già nota al mondo per aver dato i natali all’illustre Cavaliere Mattia Preti), sia per la città di Catanzaro che per l’intera Regione calabrese. L’Albergo delle Fate, insomma, una bella pagina di storia della presila catanzarese non può e non deve morire! È sempre stato e dovrebbe restare il cuore pulsante sia di Villaggio Mancuso che dell’incantevole bellezza del territorio della Sila Piccola a prescindere da ogni ulteriore considerazioni sull’incuria, sul degrado e dell’abbandono che lo hanno ridotto, purtroppo, nelle condizioni attuali! È un bene comune di tutti e spetta alle istituzioni intervenire per tempo per ridare alla struttura la dignità e gloria che merita! È tutto un fatto di onestà intellettuale ma forse anche, e/o soprattutto un fatto di buon gusto e di onestà politicoamministrativa, ormai, spesso davvero assai distratta e dimenticata!" - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 2

Calabria - 3 marzo 2013: ...eccoci finalmente davanti al celebre Albergo delle Fate..questo è il nostro reportage ad esso dedicato, nella speranza che tutti i cittadini di buona volontà e amanti del bello, calabresi e non, reagiscano contro l'insano progetto di demolirlo per lasciar spazio a qualche anodino casermone in cemento armato. Ma vediamo cos'è stato l'Albergo delle Fate... A dirlo è Franco Marino, Presidente dell'Adiconsum Calabria, che si sta battendo, insieme ad altri, per impedire la demolizione: "...Per oltre mezzo secolo, a partire dagli anni 30, l'Albergo delle Fate ha rappresentato il simbolo della Sila catanzarese e questo non lo potrebbe negare davvero mai nessuno. Ha affascinato uomini del mondo del cinema, dello spettacolo ed ha contribuito abbastanza al riscatto sociale, politico e culturale sia dell’intraprendente cittadina di Taverna, (già nota al mondo per aver dato i natali all’illustre Cavaliere Mattia Preti), sia per la città di Catanzaro che per l’intera Regione calabrese. L’Albergo delle Fate, insomma, una bella pagina di storia della presila catanzarese non può e non deve morire! È sempre stato e dovrebbe restare il cuore pulsante sia di Villaggio Mancuso che dell’incantevole bellezza del territorio della Sila Piccola a prescindere da ogni ulteriore considerazioni sull’incuria, sul degrado e dell’abbandono che lo hanno ridotto, purtroppo, nelle condizioni attuali! È un bene comune di tutti e spetta alle istituzioni intervenire per tempo per ridare alla struttura la dignità e gloria che merita! È tutto un fatto di onestà intellettuale ma forse anche, e/o soprattutto un fatto di buon gusto e di onestà politicoamministrativa, ormai, spesso davvero assai distratta e dimenticata!" - Ph. Ferruccio Cornicello All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

PhG 3 – Dai boschi innevati alle vie di Taverna, nei luoghi pretiani

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...eccoci finalmente davanti al celebre Albergo delle Fate..questo è il nostro reportage ad esso dedicato, nella speranza che tutti i cittadini di buona volontà e amanti del bello, calabresi e non, reagiscano contro l'insano progetto di demolirlo per lasciar spazio a qualche anodino casermone in cemento armato. Ma vediamo cos'è stato l'Albergo delle Fate... A dirlo è Franco Marino, Presidente dell'Adiconsum Calabria, che si sta battendo, insieme ad altri, per impedire la demolizione: "...Per oltre mezzo secolo, a partire dagli anni 30, l'Albergo delle Fate ha rappresentato il simbolo della Sila catanzarese e questo non lo potrebbe negare davvero mai nessuno. Ha affascinato uomini del mondo del cinema, dello spettacolo ed ha contribuito abbastanza al riscatto sociale, politico e culturale sia dell’intraprendente cittadina di Taverna, (già nota al mondo per aver dato i natali all’illustre Cavaliere Mattia Preti), sia per la città di Catanzaro che per l’intera Regione calabrese. L’Albergo delle Fate, insomma, una bella pagina di storia della presila catanzarese non può e non deve morire! È sempre stato e dovrebbe restare il cuore pulsante sia di Villaggio Mancuso che dell’incantevole bellezza del territorio della Sila Piccola a prescindere da ogni ulteriore considerazioni sull’incuria, sul degrado e dell’abbandono che lo hanno ridotto, purtroppo, nelle condizioni attuali! È un bene comune di tutti e spetta alle istituzioni intervenire per tempo per ridare alla struttura la dignità e gloria che merita! È tutto un fatto di onestà intellettuale ma forse anche, e/o soprattutto un fatto di buon gusto e di onestà politicoamministrativa, ormai, spesso davvero assai distratta e dimenticata!" - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...eccoci finalmente davanti al celebre Albergo delle Fate..questo è il nostro reportage ad esso dedicato, nella speranza che tutti i cittadini di buona volontà e amanti del bello, calabresi e non, reagiscano contro l'insano progetto di demolirlo per lasciar spazio a qualche anodino casermone in cemento armato. Ma vediamo cos'è stato l'Albergo delle Fate... A dirlo è Franco Marino, Presidente dell'Adiconsum Calabria, che si sta battendo, insieme ad altri, per impedire la demolizione: "...Per oltre mezzo secolo, a partire dagli anni 30, l'Albergo delle Fate ha rappresentato il simbolo della Sila catanzarese e questo non lo potrebbe negare davvero mai nessuno. Ha affascinato uomini del mondo del cinema, dello spettacolo ed ha contribuito abbastanza al riscatto sociale, politico e culturale sia dell’intraprendente cittadina di Taverna, (già nota al mondo per aver dato i natali all’illustre Cavaliere Mattia Preti), sia per la città di Catanzaro che per l’intera Regione calabrese. L’Albergo delle Fate, insomma, una bella pagina di storia della presila catanzarese non può e non deve morire! È sempre stato e dovrebbe restare il cuore pulsante sia di Villaggio Mancuso che dell’incantevole bellezza del territorio della Sila Piccola a prescindere da ogni ulteriore considerazioni sull’incuria, sul degrado e dell’abbandono che lo hanno ridotto, purtroppo, nelle condizioni attuali! È un bene comune di tutti e spetta alle istituzioni intervenire per tempo per ridare alla struttura la dignità e gloria che merita! È tutto un fatto di onestà intellettuale ma forse anche, e/o soprattutto un fatto di buon gusto e di onestà politicoamministrativa, ormai, spesso davvero assai distratta e dimenticata!" - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...eccoci finalmente davanti al celebre Albergo delle Fate..questo è il nostro reportage ad esso dedicato, nella speranza che tutti i cittadini di buona volontà e amanti del bello, calabresi e non, reagiscano contro l'insano progetto di demolirlo per lasciar spazio a qualche anodino casermone in cemento armato. Ma vediamo cos'è stato l'Albergo delle Fate... A dirlo è Franco Marino, Presidente dell'Adiconsum Calabria, che si sta battendo, insieme ad altri, per impedire la demolizione: "...Per oltre mezzo secolo, a partire dagli anni 30, l'Albergo delle Fate ha rappresentato il simbolo della Sila catanzarese e questo non lo potrebbe negare davvero mai nessuno. Ha affascinato uomini del mondo del cinema, dello spettacolo ed ha contribuito abbastanza al riscatto sociale, politico e culturale sia dell’intraprendente cittadina di Taverna, (già nota al mondo per aver dato i natali all’illustre Cavaliere Mattia Preti), sia per la città di Catanzaro che per l’intera Regione calabrese. L’Albergo delle Fate, insomma, una bella pagina di storia della presila catanzarese non può e non deve morire! È sempre stato e dovrebbe restare il cuore pulsante sia di Villaggio Mancuso che dell’incantevole bellezza del territorio della Sila Piccola a prescindere da ogni ulteriore considerazioni sull’incuria, sul degrado e dell’abbandono che lo hanno ridotto, purtroppo, nelle condizioni attuali! È un bene comune di tutti e spetta alle istituzioni intervenire per tempo per ridare alla struttura la dignità e gloria che merita! È tutto un fatto di onestà intellettuale ma forse anche, e/o soprattutto un fatto di buon gusto e di onestà politicoamministrativa, ormai, spesso davvero assai distratta e dimenticata!" - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...eccoci finalmente davanti al celebre Albergo delle Fate..questo è il nostro reportage ad esso dedicato, nella speranza che tutti i cittadini di buona volontà e amanti del bello, calabresi e non, reagiscano contro l'insano progetto di demolirlo per lasciar spazio a qualche anodino casermone in cemento armato. Ma vediamo cos'è stato l'Albergo delle Fate... A dirlo è Franco Marino, Presidente dell'Adiconsum Calabria, che si sta battendo, insieme ad altri, per impedire la demolizione: "...Per oltre mezzo secolo, a partire dagli anni 30, l'Albergo delle Fate ha rappresentato il simbolo della Sila catanzarese e questo non lo potrebbe negare davvero mai nessuno. Ha affascinato uomini del mondo del cinema, dello spettacolo ed ha contribuito abbastanza al riscatto sociale, politico e culturale sia dell’intraprendente cittadina di Taverna, (già nota al mondo per aver dato i natali all’illustre Cavaliere Mattia Preti), sia per la città di Catanzaro che per l’intera Regione calabrese. L’Albergo delle Fate, insomma, una bella pagina di storia della presila catanzarese non può e non deve morire! È sempre stato e dovrebbe restare il cuore pulsante sia di Villaggio Mancuso che dell’incantevole bellezza del territorio della Sila Piccola a prescindere da ogni ulteriore considerazioni sull’incuria, sul degrado e dell’abbandono che lo hanno ridotto, purtroppo, nelle condizioni attuali! È un bene comune di tutti e spetta alle istituzioni intervenire per tempo per ridare alla struttura la dignità e gloria che merita! È tutto un fatto di onestà intellettuale ma forse anche, e/o soprattutto un fatto di buon gusto e di onestà politicoamministrativa, ormai, spesso davvero assai distratta e dimenticata!" - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...eccoci finalmente davanti al celebre Albergo delle Fate..questo è il nostro reportage ad esso dedicato, nella speranza che tutti i cittadini di buona volontà e amanti del bello, calabresi e non, reagiscano contro l'insano progetto di demolirlo per lasciar spazio a qualche anodino casermone in cemento armato. Ma vediamo cos'è stato l'Albergo delle Fate... A dirlo è Franco Marino, Presidente dell'Adiconsum Calabria, che si sta battendo, insieme ad altri, per impedire la demolizione: "...Per oltre mezzo secolo, a partire dagli anni 30, l'Albergo delle Fate ha rappresentato il simbolo della Sila catanzarese e questo non lo potrebbe negare davvero mai nessuno. Ha affascinato uomini del mondo del cinema, dello spettacolo ed ha contribuito abbastanza al riscatto sociale, politico e culturale sia dell’intraprendente cittadina di Taverna, (già nota al mondo per aver dato i natali all’illustre Cavaliere Mattia Preti), sia per la città di Catanzaro che per l’intera Regione calabrese. L’Albergo delle Fate, insomma, una bella pagina di storia della presila catanzarese non può e non deve morire! È sempre stato e dovrebbe restare il cuore pulsante sia di Villaggio Mancuso che dell’incantevole bellezza del territorio della Sila Piccola a prescindere da ogni ulteriore considerazioni sull’incuria, sul degrado e dell’abbandono che lo hanno ridotto, purtroppo, nelle condizioni attuali! È un bene comune di tutti e spetta alle istituzioni intervenire per tempo per ridare alla struttura la dignità e gloria che merita! È tutto un fatto di onestà intellettuale ma forse anche, e/o soprattutto un fatto di buon gusto e di onestà politicoamministrativa, ormai, spesso davvero assai distratta e dimenticata!" - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...eccoci finalmente davanti al celebre Albergo delle Fate..questo è il nostro reportage ad esso dedicato, nella speranza che tutti i cittadini di buona volontà e amanti del bello, calabresi e non, reagiscano contro l'insano progetto di demolirlo per lasciar spazio a qualche anodino casermone in cemento armato. Ma vediamo cos'è stato l'Albergo delle Fate... A dirlo è Franco Marino, Presidente dell'Adiconsum Calabria, che si sta battendo, insieme ad altri, per impedire la demolizione: "...Per oltre mezzo secolo, a partire dagli anni 30, l'Albergo delle Fate ha rappresentato il simbolo della Sila catanzarese e questo non lo potrebbe negare davvero mai nessuno. Ha affascinato uomini del mondo del cinema, dello spettacolo ed ha contribuito abbastanza al riscatto sociale, politico e culturale sia dell’intraprendente cittadina di Taverna, (già nota al mondo per aver dato i natali all’illustre Cavaliere Mattia Preti), sia per la città di Catanzaro che per l’intera Regione calabrese. L’Albergo delle Fate, insomma, una bella pagina di storia della presila catanzarese non può e non deve morire! È sempre stato e dovrebbe restare il cuore pulsante sia di Villaggio Mancuso che dell’incantevole bellezza del territorio della Sila Piccola a prescindere da ogni ulteriore considerazioni sull’incuria, sul degrado e dell’abbandono che lo hanno ridotto, purtroppo, nelle condizioni attuali! È un bene comune di tutti e spetta alle istituzioni intervenire per tempo per ridare alla struttura la dignità e gloria che merita! È tutto un fatto di onestà intellettuale ma forse anche, e/o soprattutto un fatto di buon gusto e di onestà politicoamministrativa, ormai, spesso davvero assai distratta e dimenticata!" - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...eccoci finalmente davanti al celebre Albergo delle Fate..questo è il nostro reportage ad esso dedicato, nella speranza che tutti i cittadini di buona volontà e amanti del bello, calabresi e non, reagiscano contro l'insano progetto di demolirlo per lasciar spazio a qualche anodino casermone in cemento armato. Ma vediamo cos'è stato l'Albergo delle Fate... A dirlo è Franco Marino, Presidente dell'Adiconsum Calabria, che si sta battendo, insieme ad altri, per impedire la demolizione: "...Per oltre mezzo secolo, a partire dagli anni 30, l'Albergo delle Fate ha rappresentato il simbolo della Sila catanzarese e questo non lo potrebbe negare davvero mai nessuno. Ha affascinato uomini del mondo del cinema, dello spettacolo ed ha contribuito abbastanza al riscatto sociale, politico e culturale sia dell’intraprendente cittadina di Taverna, (già nota al mondo per aver dato i natali all’illustre Cavaliere Mattia Preti), sia per la città di Catanzaro che per l’intera Regione calabrese. L’Albergo delle Fate, insomma, una bella pagina di storia della presila catanzarese non può e non deve morire! È sempre stato e dovrebbe restare il cuore pulsante sia di Villaggio Mancuso che dell’incantevole bellezza del territorio della Sila Piccola a prescindere da ogni ulteriore considerazioni sull’incuria, sul degrado e dell’abbandono che lo hanno ridotto, purtroppo, nelle condizioni attuali! È un bene comune di tutti e spetta alle istituzioni intervenire per tempo per ridare alla struttura la dignità e gloria che merita! È tutto un fatto di onestà intellettuale ma forse anche, e/o soprattutto un fatto di buon gusto e di onestà politicoamministrativa, ormai, spesso davvero assai distratta e dimenticata!" - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...eccoci finalmente davanti al celebre Albergo delle Fate..questo è il nostro reportage ad esso dedicato, nella speranza che tutti i cittadini di buona volontà e amanti del bello, calabresi e non, reagiscano contro l'insano progetto di demolirlo per lasciar spazio a qualche anodino casermone in cemento armato. Ma vediamo cos'è stato l'Albergo delle Fate... A dirlo è Franco Marino, Presidente dell'Adiconsum Calabria, che si sta battendo, insieme ad altri, per impedire la demolizione: "...Per oltre mezzo secolo, a partire dagli anni 30, l'Albergo delle Fate ha rappresentato il simbolo della Sila catanzarese e questo non lo potrebbe negare davvero mai nessuno. Ha affascinato uomini del mondo del cinema, dello spettacolo ed ha contribuito abbastanza al riscatto sociale, politico e culturale sia dell’intraprendente cittadina di Taverna, (già nota al mondo per aver dato i natali all’illustre Cavaliere Mattia Preti), sia per la città di Catanzaro che per l’intera Regione calabrese. L’Albergo delle Fate, insomma, una bella pagina di storia della presila catanzarese non può e non deve morire! È sempre stato e dovrebbe restare il cuore pulsante sia di Villaggio Mancuso che dell’incantevole bellezza del territorio della Sila Piccola a prescindere da ogni ulteriore considerazioni sull’incuria, sul degrado e dell’abbandono che lo hanno ridotto, purtroppo, nelle condizioni attuali! È un bene comune di tutti e spetta alle istituzioni intervenire per tempo per ridare alla struttura la dignità e gloria che merita! È tutto un fatto di onestà intellettuale ma forse anche, e/o soprattutto un fatto di buon gusto e di onestà politicoamministrativa, ormai, spesso davvero assai distratta e dimenticata!" - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...eccoci finalmente davanti al celebre Albergo delle Fate..questo è il nostro reportage ad esso dedicato, nella speranza che tutti i cittadini di buona volontà e amanti del bello, calabresi e non, reagiscano contro l'insano progetto di demolirlo per lasciar spazio a qualche anodino casermone in cemento armato. Ma vediamo cos'è stato l'Albergo delle Fate... A dirlo è Franco Marino, Presidente dell'Adiconsum Calabria, che si sta battendo, insieme ad altri, per impedire la demolizione: "...Per oltre mezzo secolo, a partire dagli anni 30, l'Albergo delle Fate ha rappresentato il simbolo della Sila catanzarese e questo non lo potrebbe negare davvero mai nessuno. Ha affascinato uomini del mondo del cinema, dello spettacolo ed ha contribuito abbastanza al riscatto sociale, politico e culturale sia dell’intraprendente cittadina di Taverna, (già nota al mondo per aver dato i natali all’illustre Cavaliere Mattia Preti), sia per la città di Catanzaro che per l’intera Regione calabrese. L’Albergo delle Fate, insomma, una bella pagina di storia della presila catanzarese non può e non deve morire! È sempre stato e dovrebbe restare il cuore pulsante sia di Villaggio Mancuso che dell’incantevole bellezza del territorio della Sila Piccola a prescindere da ogni ulteriore considerazioni sull’incuria, sul degrado e dell’abbandono che lo hanno ridotto, purtroppo, nelle condizioni attuali! È un bene comune di tutti e spetta alle istituzioni intervenire per tempo per ridare alla struttura la dignità e gloria che merita! È tutto un fatto di onestà intellettuale ma forse anche, e/o soprattutto un fatto di buon gusto e di onestà politicoamministrativa, ormai, spesso davvero assai distratta e dimenticata!" - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...l'insegna abbattuta dal tempo e dall'incuria del celebre Albergo delle Fate..questo è il nostro reportage ad esso dedicato, nella speranza che tutti i cittadini di buona volontà e amanti del bello, calabresi e non, reagiscano contro l'insano progetto di demolirlo per lasciar spazio a qualche anodino casermone in cemento armato. Ma vediamo cos'è stato l'Albergo delle Fate... A dirlo è Franco Marino, Presidente dell'Adiconsum Calabria, che si sta battendo, insieme ad altri, per impedire la demolizione: "...Per oltre mezzo secolo, a partire dagli anni 30, l'Albergo delle Fate ha rappresentato il simbolo della Sila catanzarese e questo non lo potrebbe negare davvero mai nessuno. Ha affascinato uomini del mondo del cinema, dello spettacolo ed ha contribuito abbastanza al riscatto sociale, politico e culturale sia dell’intraprendente cittadina di Taverna, (già nota al mondo per aver dato i natali all’illustre Cavaliere Mattia Preti), sia per la città di Catanzaro che per l’intera Regione calabrese. L’Albergo delle Fate, insomma, una bella pagina di storia della presila catanzarese non può e non deve morire! È sempre stato e dovrebbe restare il cuore pulsante sia di Villaggio Mancuso che dell’incantevole bellezza del territorio della Sila Piccola a prescindere da ogni ulteriore considerazioni sull’incuria, sul degrado e dell’abbandono che lo hanno ridotto, purtroppo, nelle condizioni attuali! È un bene comune di tutti e spetta alle istituzioni intervenire per tempo per ridare alla struttura la dignità e gloria che merita! È tutto un fatto di onestà intellettuale ma forse anche, e/o soprattutto un fatto di buon gusto e di onestà politicoamministrativa, ormai, spesso davvero assai distratta e dimenticata!" - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...una delle vecchie villette in legno coeve al celebre Albergo delle Fate..questo è il nostro reportage ad esso dedicato, nella speranza che tutti i cittadini di buona volontà e amanti del bello, calabresi e non, reagiscano contro l'insano progetto di demolirlo per lasciar spazio a qualche anodino casermone in cemento armato. Ma vediamo cos'è stato l'Albergo delle Fate... A dirlo è Franco Marino, Presidente dell'Adiconsum Calabria, che si sta battendo, insieme ad altri, per impedire la demolizione: "...Per oltre mezzo secolo, a partire dagli anni 30, l'Albergo delle Fate ha rappresentato il simbolo della Sila catanzarese e questo non lo potrebbe negare davvero mai nessuno. Ha affascinato uomini del mondo del cinema, dello spettacolo ed ha contribuito abbastanza al riscatto sociale, politico e culturale sia dell’intraprendente cittadina di Taverna, (già nota al mondo per aver dato i natali all’illustre Cavaliere Mattia Preti), sia per la città di Catanzaro che per l’intera Regione calabrese. L’Albergo delle Fate, insomma, una bella pagina di storia della presila catanzarese non può e non deve morire! È sempre stato e dovrebbe restare il cuore pulsante sia di Villaggio Mancuso che dell’incantevole bellezza del territorio della Sila Piccola a prescindere da ogni ulteriore considerazioni sull’incuria, sul degrado e dell’abbandono che lo hanno ridotto, purtroppo, nelle condizioni attuali! È un bene comune di tutti e spetta alle istituzioni intervenire per tempo per ridare alla struttura la dignità e gloria che merita! È tutto un fatto di onestà intellettuale ma forse anche, e/o soprattutto un fatto di buon gusto e di onestà politicoamministrativa, ormai, spesso davvero assai distratta e dimenticata!" - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...la neve si scioglie sotto i dardi del sole mattutino al celebre Albergo delle Fate..questo è il nostro reportage ad esso dedicato, nella speranza che tutti i cittadini di buona volontà e amanti del bello, calabresi e non, reagiscano contro l'insano progetto di demolirlo per lasciar spazio a qualche anodino casermone in cemento armato. Ma vediamo cos'è stato l'Albergo delle Fate... A dirlo è Franco Marino, Presidente dell'Adiconsum Calabria, che si sta battendo, insieme ad altri, per impedire la demolizione: "...Per oltre mezzo secolo, a partire dagli anni 30, l'Albergo delle Fate ha rappresentato il simbolo della Sila catanzarese e questo non lo potrebbe negare davvero mai nessuno. Ha affascinato uomini del mondo del cinema, dello spettacolo ed ha contribuito abbastanza al riscatto sociale, politico e culturale sia dell’intraprendente cittadina di Taverna, (già nota al mondo per aver dato i natali all’illustre Cavaliere Mattia Preti), sia per la città di Catanzaro che per l’intera Regione calabrese. L’Albergo delle Fate, insomma, una bella pagina di storia della presila catanzarese non può e non deve morire! È sempre stato e dovrebbe restare il cuore pulsante sia di Villaggio Mancuso che dell’incantevole bellezza del territorio della Sila Piccola a prescindere da ogni ulteriore considerazioni sull’incuria, sul degrado e dell’abbandono che lo hanno ridotto, purtroppo, nelle condizioni attuali! È un bene comune di tutti e spetta alle istituzioni intervenire per tempo per ridare alla struttura la dignità e gloria che merita! È tutto un fatto di onestà intellettuale ma forse anche, e/o soprattutto un fatto di buon gusto e di onestà politicoamministrativa, ormai, spesso davvero assai distratta e dimenticata!" - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...una delle vecchie villette in legno coeve al celebre Albergo delle Fate..questo è il nostro reportage ad esso dedicato, nella speranza che tutti i cittadini di buona volontà e amanti del bello, calabresi e non, reagiscano contro l'insano progetto di demolirlo per lasciar spazio a qualche anodino casermone in cemento armato. Ma vediamo cos'è stato l'Albergo delle Fate... A dirlo è Franco Marino, Presidente dell'Adiconsum Calabria, che si sta battendo, insieme ad altri, per impedire la demolizione: "...Per oltre mezzo secolo, a partire dagli anni 30, l'Albergo delle Fate ha rappresentato il simbolo della Sila catanzarese e questo non lo potrebbe negare davvero mai nessuno. Ha affascinato uomini del mondo del cinema, dello spettacolo ed ha contribuito abbastanza al riscatto sociale, politico e culturale sia dell’intraprendente cittadina di Taverna, (già nota al mondo per aver dato i natali all’illustre Cavaliere Mattia Preti), sia per la città di Catanzaro che per l’intera Regione calabrese. L’Albergo delle Fate, insomma, una bella pagina di storia della presila catanzarese non può e non deve morire! È sempre stato e dovrebbe restare il cuore pulsante sia di Villaggio Mancuso che dell’incantevole bellezza del territorio della Sila Piccola a prescindere da ogni ulteriore considerazioni sull’incuria, sul degrado e dell’abbandono che lo hanno ridotto, purtroppo, nelle condizioni attuali! È un bene comune di tutti e spetta alle istituzioni intervenire per tempo per ridare alla struttura la dignità e gloria che merita! È tutto un fatto di onestà intellettuale ma forse anche, e/o soprattutto un fatto di buon gusto e di onestà politicoamministrativa, ormai, spesso davvero assai distratta e dimenticata!" - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...fra i pini laricii della Sila Piccola, a Villaggio Mancuso (Catanzaro)... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...fra i pini laricii della Sila Piccola, a Villaggio Mancuso (Catanzaro)...notate il curioso portamento antiorario dei rami di questo esemplare...pare la spirale di una galassia... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...fra i pini laricii della Sila Piccola, a Villaggio Mancuso (Catanzaro)...Il fumo che vedete...non è fumo, ma la traspirazione del tronco dell'albero al comparire del sole... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...eccoci rientrati al nostro Albergo della Posta...il tempo di afferrare i bagagli e si torna nella vicina Taverna (Catanzaro) per un ultimo giro, prima di ripartire per Bari... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...ancora una volta sulla strada per Taverna (Catanzaro), dove tenteremo di visitare alcune chiese legate a Mattia Preti... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...strada facendo ci viene incontro il rudere di questa torre di guardia cinquecentesca...siamo ad appena 2 km da Taverna (Catanzaro). L'imponente avamposto militare è situato sul costone roccioso parallelo a Pesaca, antica via per la Sila... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...ma prima ci concediamo una lauta colazione al bar Oberdan... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...visto che ci siamo, diamo anche un'occhiata agli stand di Malta, per Mattia Preti quasi una seconda patria. E sarà a Malta che si trasferirà dal 3 maggio al 7 luglio la grande mostra attualmente in corso a Taverna (Catanzaro)... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...visto che ci siamo, diamo anche un'occhiata agli stand di Malta, per Mattia Preti quasi una seconda patria. E sarà a Malta che si trasferirà dal 3 maggio al 7 luglio la grande mostra attualmente in corso a Taverna (Catanzaro)... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...mentre siamo negli spazi della proloco di Taverna (Catanzaro) ci accorgiamo che sotto i nostri piedi traspaiono tracce di un passato molto più antico del Seicento pretiano. Forse i resti dell'antica Trischene, nome remoto di Taverna...La leggenda narra che Taverna, anticamente chiamata Trischene, fu fondata ai tempi della dominazione greca in Calabria, quando Astiochema, Medicastena ed Attila, le tre sorelle di Priamo, sopravvissute alla distruzione di Troia, approdarono a Uria (attualmente frazione del comune di Sellia Marina) e vi edificarono la città. Trischene etimologicamente vuol dire tre luoghi o tre tabernacoli (Treis Schenè), ma altre interpretazioni la indicano anche come tre generazioni di uomini. Le origini greche sono comprovate dal ritrovamento di scheletri e di monete antiche, coniate con un'effigie rappresentante, sul dritto, i tre tabernacoli e, sul rovescio, il Minotauro. Trischene, nei secoli VIII-VII a.C., fu sotto la dominazione della città di Crotone e, successivamente con l'espansione romana, si pose sotto la protezione di Roma per sfuggire alle armate dei Bruzi e dei Cartaginesi, all'epoca alleati - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...ci dirigiamo così verso la chiesa di S. Martino, sempre a Taverna (Catanzaro), dove ci aspetta un altro appuntamento con Mattia Preti... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...eccola la chiesa di S. Martino...La raggiungiamo per una breve stradina in salita al fine di ricostruire un altro piccolo pezzo della vita del grande Mattia Preti...Sua madre, Innocenza Schipani, apparteneva ad una delle quattordici famiglie nobili di Taverna, da tempo insediata nel borgo di San Martino, nella cui chiesa parrocchiale possedeva una cappella gentilizia. Essa ospitò il battesimo del piccolo Mattia il 26 febbraio 1613, due giorni dopo la nascita. Il suo precettore fu don Marcello Anania, parroco della Chiesa di Santa Barbara di Taverna, che lo istruì «nella grammatica e nelle buone lettere, nel corso dei quali studiò spinto da un genio naturale, solea copiare alcune stampe degli elementi del disegno lasciate in casa da Gregorio suo fratello, allorch'ei partì per Roma» - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ..l'interno della chiesa di S. Martino (XV sec.) è sobrio ed elegante... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ..l'armonia delle forme e i tenui colori pastello invitano al raccoglimento...ma la curiosità ci spinge a curiosare alla ricerca dei preziosi dettagli che la chiesa riserva... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...come questo bellissimo fastigio barocco che sovrasta l'altare maggiore della chiesa... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...o questo elegante intarsio marmoreo di uno dei paliotti... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...raggiungiamo quindi la Chiesa di S. Barbara, altro scrigno di memorie legate a Mattia Preti...La Chiesa di Santa Barbara fu voluta frati francescani agli inizi del XV secolo. La struttura ha subito forti danneggiamenti nel corso dei secoli a causa dei frequenti terremoti che hanno interessato queste zone. L’opera di messa in sicurezza e di rifacimento cui è stata sottoposta nel Secondo Dopoguerra, ha alquanto alterato le caratteristiche architettoniche esterne, ma e ntrate e scoprirete che la Chiesa di Santa Barbara dà il meglio di sé all’interno. Se la facciata è quasi spoglia, le decorazioni interne appaiono fastose e ricchissime. Un caleidoscopio barocco: due altari secenteschi in legno intagliato, quello della Purificazione e quello di S.Maria del Loreto, fregi in oro, il Crocifisso dipinto al naturale e due paramenti marmorei di fine Seicento su cui sono scolpite scene della Passione di Cristo. Ma il vero tesoro è rappresentato dai dipinti olio su tela sempre del XVII secolo. Fra tutti spicca la pala dell’altare maggiore dipinta da Mattia Preti e raffigurante il “Patrocinio di Santa Barbara”. Gli studiosi sostengono che il dipinto fosse più ampio di quanto non appaia oggi e rappresentasse non solo l’ascensione della Santa al cielo dopo il suo martirio ma anche la sua decapitazione. La chiesa contiene altri dipinti di gran pregio dell’artista tavernese come il “Cristo morto”, la “Presentazione di Gesù al Tempio”, la “Circoncisione di Gesù”, la “Madonna col Bambino” ed il “Battesimo di Gesù”. Insomma, un vero e proprio museo - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...e che memorie! Cerchiamone qualcuna... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...ecco "Il battesimo di Cristo", sul primo altare di destra (1670 ca.)... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...rieccolo, più da vicino, "Il battesimo di Cristo", sul primo altare di destra (1670 ca.)... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...ed ecco il paliotto dell'altare sovrastato dal dipinto "Il battesimo di Cristo" di Mattia Preti...Bellissimo l'effetto monocromatico delle decorazioni... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...percorriamo la navata, lo sguardo rivolto all'altare maggiore dove campeggia un altra opera di Mattia Preti... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...avviciniamoci per osservarla meglio... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...è imponente...guardata a vista da una bronzea colomba che dall'alto della volta ci ricorda che qui aleggia lo Spirito Santo... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...è il "Patrocinio di Santa Barbara" (1688 circa)... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...ma ecco anche "La presentazione di Gesù al Tempio" (1680), dipinto collocato sul primo altare di sinistra... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...vediamolo più da vicino, in tutta la sua bellezza... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...eccoci davanti alla cappella di S. Barbara, titolare della chiesa... Nata a Nicomedia nel 273, nel periodo 286 - 287 Barbara si trasferì al seguito del padre Dioscoro, collaboratore dell’imperatore Massimiano Erculeo, nella villa rustica di Scandriglia, attualmente in provincia di Rieti. Durante questa fase della sua vita maturò la sua fede cristiana che fece scaturire l’ira del padre, fervente pagano, circostanza che indusse Barbara a fuggire dalla dimora paterna. Dopo essere stata catturata e consegnata al prefetto Marciano, nel corso del processo difese con convinzione il proprio Credo, invitando i suoi carcerieri e persino Dioscoro ad abbracciare il Cristianesimo; questo suo atto di coraggio le costò atroci torture e umiliazioni, l’ultima fu la sua decapitazione per mano diretta del padre, il quale fu trafitto da un fulmine, condanna per essere stato spietato nei confronti della figlia. Il nome della santa indicava il suo status di straniera, distintasi per i suoi meriti sia educativi che di studio, mentre in ambito artistico viene generalmente raffigurata con i simboli della palma del martirio o con la torre, luogo della sua prigionia, o con entrambi, come nella scultura di questa cappella.. - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...osserviamo il paliotto dell'altare della Cappella di S. Barbara... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...al secondo altare destro troviamo un altro dipinto, ma questa volta si tratta di un'opera attribuita a Gregorio Preti, fratello maggiore di Mattia...è l' "Estasi di S. Teresa sorretta da un angelo e i Ss. Francesco Saverio e Filippo Neri"... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...osserviamola da vicino questa "Estasi di S. Teresa sorretta da un angelo e i Ss. Francesco Saverio e Filippo Neri" attribuita a Gregorio Preti... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...osserviamo il paliotto sottostante con le sue forme geometriche ad intarsio...Il paliotto è un pannello decorativo usato nelle chiese come rivestimento della parte anteriore di un altare. Esso può essere di stoffa, d'avorio, a mosaico, in marmo intarsiato, semplicememente dipinto oppure lavorato con metalli preziosi, come, ad esempio, l'argento. Talora ha un valore artistico notevole - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...passiamo al terzo altare destro, dove troviamo una "Madonna delle Grazie e i Ss. Giovanni Battista e Francesco" di Fabrizio Santafede (1560 – 1634)... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...e come sempre andiamo ad ammirarlo più da vicino... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...senza rinunciare al nostro consueto sguardo al paliotto d'altare che in questo caso è di una raffinatezza più unica che rara... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...tale è la finezza della decorazione, dotata della leggerezza di una trina...- Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: siamo così arrivati al 4º altare destro, dove troviamo la "Trinità con S. Barbara, S. Liborio e i santi martiri, sulla cimasa Gloria di angeli adoranti" di Mattia Preti e bottega (1680-1688)... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...dipinto che vi riproponiamo più nel dettaglio, stretto nella sua fastosissima cornice... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...e sotto, il paliotto con S. Francesco d'Assisi in estasi... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...prima di andar via passiamo a visitare un'angolo più recondito della chiesa di S. Barbara. E' l'oratorio della Confraternita del SS. Salvatore... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...all'interno, stalli di coro e alcune tele polilobate del '700; sulla parete di fondo, altare in legno scolpito e dorato e paliotto in scagliola con S. Antonio da Padova... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...e sulla volta, un'affresco dedicato all'Eucarestia, Oratorio della Confraternita del S.S. Salvatore, Chiesa di S. Barbara, Taverna (Catanzaro)... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...tela polilobata del '700 nell'Oratorio della Confraternita del S.S. Salvatore, Chiesa di S. Barbara, Taverna (Catanzaro)... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...avviciniamoci all'altare in legno scolpito e dorato e paliotto in scagliola con S. Antonio da Padova... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...ecco lo straordinaro altare barocco in legno scolpito e dorato, nell'Oratorio della Confraternita del S.S. Salvatore, Chiesa di S. Barbara, a Taverna... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...particolare dell'altare barocco in legno scolpito e dorato, nell'Oratorio della Confraternita del S.S. Salvatore, Chiesa di S. Barbara, a Taverna... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...particolare degli stalli di coro settecenteschi, nell'Oratorio della Confraternita del S.S. Salvatore, Chiesa di S. Barbara, Taverna (Catanzaro) - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...particolare degli stalli di coro settecenteschi, nell'Oratorio della Confraternita del S.S. Salvatore, Chiesa di S. Barbara, Taverna (Catanzaro) - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...Il nostro soggiorno a Taverna è dunque terminato...siamo ripartiti e il nostro sguardo corre verso le verdi colline su cui sorge il borgo silano. Andiamo via con gli occhi e il cuore carichi della meravigliosa arte di Mattia Preti, uno fra i grandi padri della Calabria più nobile, quella di cui oggi più che mai sentiamo nostalgia. Ai più giovani abitanti di Taverna va l'augurio di FdS affinchè - nella cura del territorio e del patrimonio culturale - sappiano fare di più e meglio di chi li ha preceduti. E a loro ci permettiamo di dire: non consentite a nessuno di scipparvi la memoria e i luoghi in cui vivete...lì sono le vostre radici...e senza radici una pianta è destinata a morire. Questo Mattia Preti lo sapeva benissimo, e certamente lo tenne presente quando decise di lasciare così tante opere al paese che gli dette i natali - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...siamo in viaggio verso Bari...Oggi il tempo è clemente e la luce è sufficiente a mostraci i brillanti colori degli agrumeti che costellano la piana di Sibari... - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...quella Piana di Sibari di cui nell'Ottocento, lo storico francese François Lenormant scrisse: «Non credo che esista in nessuna parte del mondo qualcosa di più bello della pianura ove fu Sibari. Vi è riunita ogni bellezza in una volta: la ridente verzura dei dintorni di Napoli, la vastità dei più maestosi paesaggi alpestri, il sole ed il mare della Grecia.» - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - 3 marzo 2013: ...oggi, rispetto ai tempi di Lenormant, tante cose sono cambiate, e non sempre in meglio, ma in noi rimane la speranza che una nuova coscienza del Territorio, soprattutto fra i giovani, aiuti tutti a salvaguardare ciò che rimane di una terra generosa che spesso abbiamo dimostrato di non meritare. FINE - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - In questi giorni ci hanno fatto compagnia: - Il Catalogo della Mostra: 1613-2013 Della Fede e Umanità, ed. Abramo - La Gazzetta del Sud - Calabria Ora - Il Quotidiano | Catanzaro - Il Corriere della Sera - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - In questi giorni ci hanno fatto compagnia: - Il Catalogo della Mostra: 1613-2013 Della Fede e Umanità, ed. Abramo - La Gazzetta del Sud - Calabria Ora - Il Quotidiano | Catanzaro - Il Corriere della Sera - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - In questi giorni ci hanno fatto compagnia: - Il Catalogo della Mostra: 1613-2013 Della Fede e Umanità, ed. Abramo - La Gazzetta del Sud - Calabria Ora - Il Quotidiano | Catanzaro - Il Corriere della Sera - Ph. Ferruccio Cornicello - All rights reserved FEART ® - FdS: courtesy dell'Autore

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia preti (Taverna 24 febbraio - 21 aprile 2013): libretto di sala del concerto dei Turchini di Antonio Florio: 2 marzo 2013, ore 19,30, Chiesa di S. Domenico, Taverna (Catanzaro)

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

Calabria - Mostra per i 400 anni di Mattia Preti (Taverna 24 febbraio - 21 aprile 2013): libretto di sala del concerto dei Turchini di Antonio Florio: 2 marzo 2013, ore 19,30, Chiesa di S. Domenico, Taverna (Catanzaro)

Mostra per i 400 anni di Mattia Preti - PHOTO GALLERIES - 3

L'eco della Mostra dedicata a Mattia Preti (Taverna, 24 febbraio - 21 aprile) arriva sulle pagine del National Geographic (edizione russa)

LEGGI L’ARTICOLO

 

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su