Lucania: l’antico mestiere del banditore, scatti di Francesco La Centra

DSC_4152

Basilicata – Il banditore di Albano di Lucania (Potenza) – Ph. Francesco La Centra – All rights reserved – FdS: courtesy dell’Autore

DSC_4141 DSC_4153DSC_4180

“Lui è Giuseppe, 84 anni, il banditore con cornetta di Albano di Lucania (Potenza)…Quella del banditore era una delle figure più pittoresche che un tempo animavano la vita delle nostre comunità, uno dei mestieri ormai scomparsi. Un tempo, per le vie del paese, si poteva ascoltare Il banditore proclamare pubblici bandi e ordinanze, al suono di tromba o di altri strumenti; suo compito era anche pubblicizzare presso il popolo le merci che i cittadini mettevano in vendita. Il bando era dunque la proclamazione a voce di un annuncio, di un decreto. I banditori decantavano con cantilene musicali il prodotto, creando un’atmosfera particolare. La voce del banditore, oscillante fra toni alti e bassi, echeggiava nei vicoletti degli antichi borghi. Fare l’araldo della pubblica amministrazione o decantare la merce era un mestiere che spesso si tramandava da padre in figlio. Quando si percepiva la voce del banditore le donne aprivano le finestre, uscivano sui balconi o sull’uscio di casa…ansiose di cogliere il messaggio…”

Francesco La Centra

 

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su