Liquirizia Amarelli di Rossano Calabro prodotto più venduto nella sede Eataly di New York

FORTUNATO-MARGHERITA-AMARELLI1

Fortunato e Margherita Amarelli, rispettivamente Amministratore delegato e Direttore commerciale dell’omonima azienda di Rossano Calabro (Cosenza)

di Redazione FdS

AMARELLI-EATALY (2)C’è una Calabria che attrae, emoziona e fa parlare bene di sé nella famosa 5th Avenue a Manhattan. La liquirizia Amarelli di Rossano (considerata la migliore del mondo) è risultato essere il prodotto più venduto nella sede Eataly di New York. Un dato straordinario se si considera l’importanza della prestigiosa e frequentatissima location newyorkese del famoso brand internazionale del food identitario italiano fondato da Oscar Farinetti. Con i suoi 800 dipendenti, infatti, Eataly New York è il terzo più visitato, calcolato in base agli scontrini, dopo l’Empire State Building e il Metropolitan Museum.

A presentare e commentare l’ulteriore traguardo conquistato dallo storico brand agroalimentare calabrese e italiano sono stati nei giorni scorsi Fortunato Amarelli, Amministratore delegato e la sorella Margherita, direttore commerciale dell’Azienda, in occasione di quello che è stato un vero e proprio Amarelli Day, promosso ed organizzato da Eataly nel suo grande ed affollato store di New York.

“È semplicemente emozionante – dichiarano Fortunato e Margherita Amarelli – toccare con mano il gradimento e l’attrazione che l’intero universo agroalimentare ed eno-gastronomico del Made in Italy di qualità riesce a suscitare nel mondo, negli Stati Uniti in particolare. Esser stati per un giorno protagonisti della migliore comunicazione che oggi possa esser fatta per il sistema Italia nel suo complesso – continuano – è certamente motivo di orgoglio per Rossano e per la nostra azienda. Una soddisfazione che condividiamo ancora una volta – concludono i fratelli Amarelli – con la nostra terra, con i nostri infaticabili collaboratori e con quanti, in ogni settore, continuano a credere e ad investire, governando e superando la crisi con innovazione e qualità, nella produzione e nella promozione in Italia ed all’estero delle inimitabili eccellenze identitarie calabresi e nazionali.”

AMARELLI-EATALY (1)Fortunato e Margherita Amarelli, manager di una compagine societaria tutta familiare, con il supporto sempre presente di Pina Amarelli, Cavaliere del Lavoro e membro del consiglio di amministrazione della Banca Popolare dell’Emilia Romagna, hanno da tempo raccolto la sfida dell’internazionalizzazione portando, in pochi anni, i loro prodotti in più 20 Paesi nel mondo. Quest’ultima istantanea americana è destinata pertanto ad impreziosire ulteriormente quel percorso di internazionalizzazione e di riconoscibilità della liquirizia pura calabrese, di cui l’Amarelli è ormai l’unica azienda produttrice al mondo, come marcatore identitario senza eguali; sia ovviamente per Rossano, città d’arte in cui la Fabbrica ha sede da circa 4 secoli con l’aggiunta negli ultimi 13 anni del Museo Storico (secondo museo aziendale italiano per numero di visite), sia più in generale per la Calabria e la stessa Italia.

Ed è proprio grazie alla filiera internazionale di Eataly, con la quale l’Azienda rossanese è partner ormai da 8 anni, che le inconfondibili scatolette Amarelli (1 milione all’anno in giro in tutto il mondo!) sono presenti ormai in quasi tutti i continenti: non solo a New York (dal 2010, anno dell’apertura) ed a Chicago, ma anche a Dubai negli Emirati Arabi, ad Istanbul in Turchia, a Tokyo in Giappone e prossimamente a Mosca in Russia, a San Paolo e Rio in Brasile, a Filadelfia e poi a Londra, Parigi ed a Monaco di Baviera.

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su