La dolente bellezza di Matera, di Angela Capurso

Matera - © Angela Capurso - FdS: courtesy dell'Autrice

Basilicata – Matera – © Angela Capurso – FdS: courtesy dell’Autrice

L’acqua, nell’inesorabile ritmo della pioggia, sempre nuova e sempre uguale a se stessa, e la pietra muto e fedele testimone dei secoli e dei millenni…sono i due affascinanti elementi di questa inconsueta immagine realizzata dalla fotografa Angela Capurso; una evocazione più che un ritratto della città… uno specchio misterioso che sembra racchiudere l’anima senza tempo di Matera, un luogo che – come afferma la scrittrice romana Licia Troisi – è “difficile da descrivere. È difficile persino da fotografare. Sfugge alle definizioni, sguscia via tra uno scatto e l’altro, tra parola e parola…È un posto unico al mondo, che va attraversato in silenzio, assorti, in modo da catturarne la bellezza selvaggia, caotica, che sfugge a ogni definizione”.

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su