Ezio Lauricella, ideatore del brand CVM LAVDE, fra i Manager Under 35 più promettenti d’Italia

foto ezio lauricella

Ezio Lauricella, manager di CVM LAVDE

di Redazione FdS

La scorsa estate ci siamo occupati per la prima volta del giovane manager agrigentino Ezio Lauricella, ideatore della linea di borse CVM LAVDE, le cui peculiarità sono l’originalità dei materiali e la grande cura artigianale con cui vengono realizzate esclusivamente in laboratori siciliani. A fare notizia è stata anche l’offerta di acquisizione ricevuta da parte di un gruppo straniero che però Lauricella e la sua partner Alessia Vella, curatrice della internazionalizzazione del brand, hanno rifiutato per non allontanare la proprietà dal territorio siciliano.

Lauricella e la sua CVM LAVDE tornano ora ed essere protagonisti dopo che la casa automobilistica tedesca Audi insieme alla rivista statunitense Wired, da sempre sensibili ai valori dell’innovazione e attenti alla promozione delle eccellenze internazionali, hanno selezionato i manager under 35 più promettenti d’Italia, fra i quali compare anche il nome di Ezio Lauricella.

Il giovane agrigentino, dopo aver ricevuto qualche settimana fa il Premio della Camera di Commercio, è stato candidato anche al “Wired Audi Innovation Award 2014”, prestigioso riconoscimento riservato ai soggetti che hanno saputo distinguersi per innovazione, capacità manageriali e di promozione. Il manager ha 30 anni, è laureato in Economia, ed è originario di Ravanusa. La sua storia sta facendo il giro del mondo perché basata sulla lungimirante capacità di sfruttare appieno le potenzialità del Made in Italy e della rete, attraverso una linea di borse fashion, che condensa in un concept originale tradizione e innovazione.

Il brand CVM LAVDE promosso da Lauricella sta attirando l’attenzione del pubblico internazionale: i prodotti sono interamente realizzati in Italia, secondo una lavorazione artigianale che rispetta i criteri dell’autenticità, della ricercatezza del dettaglio, senza dimenticare la contaminazione con altre culture. Le borse realizzate in pelle, rigorosamente italiana, vengono infatti impreziosite da stoffe di kimono giapponesi in seta degli anni ’60.

Cum Laude oggi conta più di 12 mila fans sulla propria pagina Facebook ed è riuscito ad oltrepassare i confini nazionali, ritagliandosi un’importante fetta di mercato in America, Russia e Giappone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sicilia, Sud Italia

Ti potrebbe interessare anche:

CVM LAVDE. Due giovani siciliani creano un nuovo ethical brand e le loro borse diventano un cult. Il rifiuto di vendere il marchio ad un emiro

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su