Bif&st: vince ‘Anime Nere’ di Francesco Munzi, storia di ‘ndrangheta. Miglior attrice Alba Rohrwacher, miglior attore Elio Germano

Da sin. il regista romano Francesco Munzi e la locandina del suo film Anime Nere

Da sin. il regista romano Francesco Munzi e la locandina del suo film Anime Nere

di Redazione FdS

Mattinata convulsa al Bif&st – Bari International Film Festival che oggi chiude i battenti dopo una intensa settimana. Ospite dell’ultima gremitissima Lezione di Cinema, a conclusione del ciclo che nei giorni scorsi ha visto succedersi sul palco del massimo teatro pugliese alcuni dei più grandi maestri del cinema internazionale, il regista italiano Nanni Moretti. La sua presenza alla manifestazione barese ha scatenato una ressa tale di pubblico che ha costretto circa 500 persone (questa la cifra indicata dal direttore artistico del Festival, Felice Laudadio) a rimanere fuori dopo essersi accalcata con largo anticipo agli ingressi del Petruzzelli per partecipare alla master class prevista per le 11.30. Tanta delusione per gli esclusi, ma molta soddisfazione per lo staff organizzativo del Bif&st che ha preso atto del grande interesse suscitato ancora una volta dal festival; in questa edizione si sono infatti registrate circa 75 mila presenze, con una crescita di +2500 spettatori rispetto allo scorso anno.

Sui generis la master class di Moretti andata in scena dopo la proiezione, alle 9.00, di uno dei suoi maggiori successi, Caro Diario, film del 1993 in tre episodi del quale ha voluto raccontare le vicende che ne hanno preceduto ed accompagnato la realizzazione. Un racconto tratto dal diario che il regista, attore, sceneggiatore e produttore, usa tenere normalmente.

Nanni Moretti, al termine del suo intervento ha ricevuto il FIPRESCI 90 Platinum Award assegnatogli dalla Federazione Internazionale della Stampa Cinematografica per i 90 anni della prestigiosa organizzazione, mentre questa sera il Bif&st gli consegnerà il Premio Fellini 8 1/2 per l’Eccellenza Artistica.

Alla master class di Moretti hanno fatto seguito alcune conferenze stampa fra cui quella che ha comunicato ufficialmente i vincitori di questa sesta edizione del Bif&st e dato alcune anticipazioni sull’edizione 2016.  Di seguito i nomi dei protagonisti e i titoli dei film che vengono premiati quest’anno: molti di loro saranno presenti alla serata di oggi che partirà dalle 19.30 e sarà dedicata alla cerimonia di consegna preceduta dalla proiezione dell’ultima anteprima internazionale in programma, il film inglese “Ritorno al Marigold Hotel” di John Madden con protagoniste tre star internazionali come Maggie Smith, Judi Dench e Richard Gere.

I VINCITORI DEL BIF&ST 2015:

La giuria espressa dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani e composta da Franco Montini (presidente del SNCCI), Vito Attolini, Paola Casella, Francesco Gallo, Andrea Martini, Cristiana Paternò e Federico Pontiggia ha assegnato i seguenti premi:

Premio Mario Monicelli per il miglior regista a Francesco Munzi per Anime nere, film sullo scottante tema della ‘ndrangheta, già nominato al Leone d’Oro di Venezia nell’ambito della edizione 2014 della Mostra Internazionale di Arte Cinematografica.

Premio Franco Cristaldi per il miglior produttore a Luigi Musini per Anime nere  di Francesco Munzi e per Torneranno i prati di Ermanno Olmi. Per Torneranno i prati sarà premiata anche la co-produttrice Elisabetta Olmi. Entrambi i film sono stati realizzati in coproduzione con RAI Cinema rappresentata da Cecilia Valmarana.

Premio Tonino Guerra per il miglior soggetto a Marcello Mazzarella per Biagio di Paquale Scimeca

Premio Luciano Vincenzoni per la migliore sceneggiatura a Edoardo Leo e Marco Bonini  per Noi e la Giulia di Edoardo Leo

Premio Anna Magnani per la migliore attrice protagonista a Alba Rohrwacher per Hungry Hearts di Saverio Costanzo

Premio Vittorio Gassman per il miglior attore protagonista a Elio Germano per Il giovane favoloso  di Mario Martone

Premio Alida Valli per la migliore attrice non protagonista a Anna Foglietta per Noi e la Giulia di Edoardo Leo

Premio Alberto Sordi per il miglior attore non protagonista a Carlo Buccirosso per Noi e la Giulia di Edoardo Leo

Premio Ennio Morricone per le migliori musiche a Paolo Fresu per Torneranno i prati di Ermanno Olmi

Premio Giuseppe Rotunno per il miglior direttore della fotografia a Fabio Cianchetti per  Hungry Hearts di Saverio Costanzio

Premio Dante Ferretti per il miglior scenografo a Giuseppe Pirrotta per Torneranno in prati di Ermanno Olmi

Premio Roberto Perpignani per il miglior montatore a Cristiano Travaglioli per Anime nere  di Francesco Munzi

Premio Piero Tosi per il miglior costumista a Nicoletta Ercole per Incompresa di Asia Argento

PANORAMA INTERNAZIONALE

Giuria popolare – Presidente: Valerio De Paolis

Premio Internazionale al miglior regista: Louis-Julien Petit per il suo film Discount

Menzione speciale al regista Oles Sanin per il suo film Povodyr (The Guide)

SEZIONE OPERE PRIME E SECONDE

Miglior film: Più buio di mezzanotte di Sebastiano Riso

PREMIO NUOVO IMAIE MIGLIORI ATTORI

della sezione ItaliaFilmFest/Opere prime e seconde

Premio Nuovo Imaie per la migliore attrice protagonista a Alba Rohrwacher per Vergine giurata di Laura Bispuri

Premio Nuovo Imaie per il miglior attore protagonista a Pierfrancesco Favino per Senza nessuna pietà di Michele Alhaique

 

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su