Pompei e Ercolano: in mostra a Boscoreale la vita all’ombra del Vesuvio 2 mila anni fa

facebook twitter instagram vimeo youtube google+ linkedin

Ricostruzione virtuale dell'atrium della Casa del Fauno, Pompei

Ricostruzione virtuale dell’atrium della Casa del Fauno, Pompei

di Redazione FdS

Presso il Centro Culturale “Villa Regina” di Boscoreale (Napoli) venerdì 27 alle 10.30, si inaugura la mostra “Pompei e Ercolano, vita all’ombra del Vesuvio”, uno sguardo sulla vita quotidiana nella Campania Felix di duemila anni fa, ottenuto grazie alle moderne tecnologie digitali applicate all’archeologia. La mostra rimarrà visitabile (ad ingresso libero) fino al 25 gennaio 2016.

SCARICA L’INVITO ALL’INAUGURAZIONE
 

Ricostruzione di un atrium di villa vesuviana

Ricostruzione di un atrium di villa vesuviana

L’esposizione è allestita in uno spazio di oltre 450 metri quadri a poca distanza dall’Antiquarium di Boscoreale che custodisce preziosi reperti delle antiche città vesuviane di Pompei, Ercolano, Oplonti, Stabia e Boscoreale.  La mostra è curata dalla Fondazione Cives-Mav di Ercolano, cui fa capo il Museo archeologico virtuale, da anni impegnato nella valorizzazione del sito ercolanese attraverso ricostruzioni in 3D condotte con cura scientifica, e prevede l’esposizione di venti installazioni multimediali interattive e immersive che ricostruiscono fedelmente il Foro di Pompei, le Terme del Teatro ercolanese (ancora sepolto sotto la città moderna) e le ricostruzioni di alcune delle ville vesuviane più belle, come quella del Poeta tragico, del Citarista, del Fauno, o del Labirinto.

La mostra nasce in collaborazione con il Comune di Boscoreale e la direzione dell’Antiquarium, predisponendo visite integrate con il Museo dedicato alla vita quotidiana degli abitanti vesuviani, con l’obiettivo di valorizzare l’area vesuviana ed il suo patrimonio archeologico, in particolare l’Antiquarium di Boscoreale e i suoi straordinari reperti inerenti la vita quotidiana e l’attività agricola ai tempi dell’epoca romana.

Le 20 installazioni illustreranno gli aspetti più significativi in cui si svolgeva la vita quotidiana degli antichi abitanti di queste città. In una sezione introduttiva sono proprio alcuni antichi pompeiani a parlare, attraverso la riproduzione di un antico reperto ritrovato a Ercolano su cui compaiono i nomi degli abitanti, in una sorta di straordinario anagrafe pubblico.

Tre sono i focus dei percorsi espositivi della mostra, per comprendere al meglio la cultura e la vita dell’epoca alle pendici del Vesuvio. Le Città: l’area dedicata alle Città e agli edifici pubblici comprende le installazioni delle ricostruzioni del Foro di Pompei, delle Terme di Ercolano, della schola Armaturarum crollata nel 2010, del Teatro antico di Ercolano sepolto ancora sotto la città moderna;  Le Domus: nella sezione delle Domus si potranno ammirare la Casa del Poeta Tragico, la Casa del Citarista, la Casa del Fauno, la Casa del Labirinto tra i maggiori esempi di domus romane visibili a Pompei; Il Sapere: la sezione del Sapere sarà incentrata sulla Villa dei Papiri, esempio unico di biblioteca della antichità arrivata sino ai nostri tempi, riportata alla luce grazie alla tecnologia e alle ricostruzioni virtuali, mediante sette installazioni ricostruite dal MAV in collaborazione con gli archeologi della Soprintendenza.

Villa romana vesuviana ricostruita in sezione

Villa romana vesuviana ricostruita in sezione

Villa Regina, a cui è intitolato lo spazio espositivo, è l’unica villa romana della zona, un tempo dedicata alla produzione del vino, interamente scavata e ricostruita. Oggi Villa Regina comprende una vasta area archeologica riqualificata di recente dal Comune di Boscoreale, che ha trasformato il complesso in un polo turistico – culturale al servizio dell’area archeologica e del Parco Nazionale del Vesuvio, con l’obiettivo di valorizzare le risorse archeologiche e ambientali della zona.

L’Antiquarium di Boscoreale è un museo archeologico inaugurato nel 1991 dalla Soprintendenza archeologica di Pompei, che custodisce reperti archeologici provenienti da Pompei, Ercolano, Oplonti, Stabia e Boscoreale e che offre ai visitatori la possibilità di conoscere la vita quotidiana, la tradizione agricola, la flora e la fauna del territorio vesuviano prima dell’eruzione del Vesuvio del 79 d.C.

Scorcio di villa pompeiana (riscostruzione in 3D)

Scorcio di villa pompeiana (riscostruzione in 3D)

Centro Culturale “Villa Regina”, Boscoreale
Via Settetermini, 15
Orario visite: lunedì-venerdì dalle 10.00 alle 13.00 e sabato-domenica dalle 10.00 alle 15.00
Ingresso gratuito (l’ultimo ingresso alla mostra è consentito fino a mezz’ora prima della chiusura)
Info: 081.19.80.65.11 – info@museomav.it

IL LUOGO

 
latuapubblicita2
 

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

2 + 15 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su