Mozart, Mendelssohn, Liszt e Wagner: a Napoli mostra documentaria sul loro viaggio in Italia

Questo contenuto è bloccato perche potrebbe utilizzare cookie per i quali occorre il tuo consenso. Pertanto leggi l'informativa sui cookie nel banner in alto. Se chiudi questo avviso acconsenti all'uso dei cookie.  
Questo contenuto è bloccato perche potrebbe utilizzare cookie per i quali occorre il tuo consenso. Pertanto leggi l'informativa sui cookie nel banner in alto. Se chiudi questo avviso acconsenti all'uso dei cookie.  

facebook twitter instagram vimeo youtube google+ linkedin

I compositori Wolfgang A. Mozart, Felix Mendelssohn Bartholdy, Franz Liszt, Richard Wagner

I compositori Wolfgang A. Mozart, Felix Mendelssohn Bartholdy, Franz Liszt, Richard Wagner

di Redazione FdS

viaggio_in_italiaL’associazione culturale “I Luoghi della Musica” ha organizzato a Napoli la mostra documentaria “Viaggio in Italia” a cura di Angelo Pascual De Marzo.  L’esposizione si svolge presso il Complesso Monumentale di San Severo al Pendino dal 5 al 12 aprile 2017. L’iniziativa è in collaborazione con il Comune di Napoli-Assessorato alla Cultura e al Turismo.

Non si può parlare di Napoli e di “Viaggio in Italia” senza pensare subito al viaggio che il celebre poeta e scrittore tedesco Johann Wolfgang von Goethe fece nel nostro Paese tra il 3 settembre 1786 ed il 18 giugno 1788 e di cui lasciò traccia immortale nell’omonimo diario noto in tutto il mondo, così come non si può non pensare ai numerosi altri artisti, letterati, nobili e borghesi che visitarono l’Italia e la celebrarono durante la lunga stagione del Grand Tour che vide l’Italia, con i suoi capolavori d’arte e i suoi paesaggi, al centro del percorso di formazione culturale e umana di ogni gentiluomo europeo. La mostra documentaria che qui vi presentiamo considera però il Grand Tour solo come contesto generale per concentrarsi sui viaggi in Italia di quattro fra i più noti musicisti europei (Wolfgang A. Mozart, Felix B. Mendelssohn, Franz Liszt, Richard Wagner) che per le loro composizioni hanno tratto ispirazione dal nostro Paese, dai suoi meravigliosi paesaggi e dalla sua antica tradizione musicale. La mostra documentaria, snodandosi in un percorso che è al tempo stesso culturale e turistico, si compone di 9 pannelli di dimensione 70×100 sui quali, attraverso l’impiego anche di un utile supporto cartografico, vengono illustrati i viaggi fatti in Italia dai quattro musicisti.

Per tutto il Sette e l’Ottocento l’Italia fu dunque attraversata da schiere di artisti e uomini di cultura che visitavano i luoghi d’arte e ricercavano le bellezze della natura. Pittori e scultori, dal canto loro, trovavano in Italia abbondanti motivi d’ispirazione, ma più in generale un viaggio nel paese dell’arte, ricco delle vestigia di un grande passato, e il contatto con un popolo “primigenio” e spontaneo, ancora vicino – almeno secondo i miti d’Oltralpe – allo stato di natura, rappresentava un’esperienza che tutte le buone famiglie europee ritenevano necessaria per i propri giovani rampolli, che avevano così modo di completare la loro educazione e di sviluppare il senso del bello. I musicisti ebbero invece un motivo in più per compiere il loro pellegrinaggio italiano. Ad attrarli fu il mito tenace della patria del belcanto, della musica che sgorga con felicità e naturalezza, unito all’ effettiva grandezza della tradizione musicale del passato e al fatto che la musica permeasse a quel tempo ogni strato della società italiana. La mostra segue dunque nel loro itinerario lungo la penisola quattro musicisti che con l’Italia ebbero un intenso rapporto e per i quali l’esperienza italiana ebbe un grande valore artistico e umano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CURATOREAngelo Pascual De Marzo, nato a Caracas (Venezuela) nel ‘77, ha mostrato sin da giovanissimo grande interesse per la musica e lo spettacolo conseguendo in modo eccellente presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari gli studi musicali in pianoforte, canto lirico, organo, iniziando presto a svolgere attività concertistica e didattica e a collaborare con numerosi enti, associazioni culturali e musicali sia italiane che straniere. Il suo carattere aperto, brillante ed energico gli ha anche permesso di cimentarsi nel ruolo di organizzatore di eventi e di addetto stampa per numerose istituzioni. Scrive per testate giornalistiche di cultura, spettacolo e costume. Dal 2010 è Presidente dell’Associazione Culturale “I Luoghi della Musica”. Al gennaio 2013 risale la sua prima pubblicazione “Niccolò Piccinni le Barisien” il racconto di un musicista del’700 (Ed. Il Mondo della Luna) da cui è stato estratto per il Comune di Bari il testo “Sulle Note della Storia”. Nel maggio 2014 è uscita la sua seconda pubblicazione, intitolata “I Luoghi della Musica BARI” (Ed. Il Mondo della Luna).

Complesso monumentale San Severo al Pendino, Napoli
Via Duomo 286, Napoli
Inaugurazione: 5 aprile, ore 17.00
Orari di apertura: dal lunedì al sabato ore 9.00 – 19.00; domenica chiuso
Il 5 aprile ore 17,00 -19,00
Il 12 aprile ore 9,00 – 13,00
Info: tel: 081 7956423
Info Associazione culturale “I Luoghi della Musica”
Via M. C. di Savoia, 70 – 70126 BARI
Cell. 3314730531 | E-mail: angelo_de_marzo@hotmail.com
IL LUOGO
Questo contenuto è bloccato perche potrebbe utilizzare cookie per i quali occorre il tuo consenso. Pertanto leggi l'informativa sui cookie nel banner in alto. Se chiudi questo avviso acconsenti all'uso dei cookie.  

 
latuapubblicita2
 

  • Questo contenuto è bloccato perche potrebbe utilizzare cookie per i quali occorre il tuo consenso. Pertanto leggi l'informativa sui cookie nel banner in alto. Se chiudi questo avviso acconsenti all'uso dei cookie.  
  • Questo contenuto è bloccato perche potrebbe utilizzare cookie per i quali occorre il tuo consenso. Pertanto leggi l'informativa sui cookie nel banner in alto. Se chiudi questo avviso acconsenti all'uso dei cookie.  
  • Questo contenuto è bloccato perche potrebbe utilizzare cookie per i quali occorre il tuo consenso. Pertanto leggi l'informativa sui cookie nel banner in alto. Se chiudi questo avviso acconsenti all'uso dei cookie.  
    Questo contenuto è bloccato perche potrebbe utilizzare cookie per i quali occorre il tuo consenso. Pertanto leggi l'informativa sui cookie nel banner in alto. Se chiudi questo avviso acconsenti all'uso dei cookie.  

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

quindici + undici =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su