James Bond: fra Matera e Gravina in Puglia il 25° capitolo della celebre saga

Daniel Craig in 007

Daniel Craig in 007

di Redazione FdS

Dai moderni scenari delle metropoli internazionali a una delle città più antiche del mondo, Matera. E’ il salto di ambientazione di una delle saghe cinematografiche più longeve e fortunate della storia del cinema, quella di James Bond, l’agente 007 al servizio della Corona inglese. Dopo Parigi, Istanbul, Kingston, Baltimora, Nassau, Rio de Janeiro, Bangkok, New Orleans, e le incursioni fra le antichità di Luxor, Tebe e Monte Athos, James Bond arriva nelle Città dei Sassi in occasione del 25° lungometraggio, che potrebbe appunto chiamarsi Bond 25 (il titolo è provvisorio), nuova tappa di una storia di successi iniziata nel 1962. La rotta delle avventure dell’agente segreto più famoso del mondo punta dunque verso il Sud Italia approdando in Basilicata, nella Capitale Europea della Cultura 2019, pronto a sfidare una nuova “minaccia globale”, ennesimo capitolo dell’eterna lotta fra il Bene e il Male. Protagonista dell’avventura, sceneggiata da John Hodge, è ancora una volta l’attore britannico Daniel Craig, che insieme al resto del cast sarà diretto dal regista statunitense Cary Fukunaga (True Detective). Le riprese, fanno sapere i produttori Barbara Broccoli e Michael G. Wilson, cominceranno a marzo prossimo, con arrivo al sud tra fine primavera e inizio estate, per poi proseguire ad Atene, in Grecia. Il set materano dovrebbe coinvolgere l’area compresa tra piazza Duomo, piazza del Sedile, via Ridola e piazza San Francesco.
 

Un'insolita Matera 'dark' nell'immagine di Francesco La Centra ©

Un’insolita Matera ‘dark’ nell’immagine di © Francesco La Centra

Non è la prima volta che scenari italiani impreziosiscono i fotogrammi di James Bond: abbiamo infatti già visto il detective agire fra Cortina, Venezia, Siena e Roma, ma è la prima volta che muoverà i suoi passi in una location del Sud. E Matera potrebbe non essere l’unica, se è vero, come trapelato, che la produzione  potrebbe coinvolgere la vicina Gravina in Puglia, perla dell’Alta Murgia, sede dell’omonimo Parco Nazionale e nota fra l’altro per il suo canyon, sul bordo del quale si estende parte della città, così come per i suoi vasti e suggestivi ambienti sotterranei. Una città che, come Matera, non è nuova ai rapporti con il cinema: qui, fra le altre, sono state girate scene di C’era una volta e Tre Fratelli, di Francesco Rosi, della fiction Rai Pane e libertà, di Alberto Negrin, de L’uomo nero di Sergio Rubini, di Genesi, diretto da Donatella Altieri, e di The story of Mary Magdalene dell’australiano Garth Davis.

L’uscita del film, inizialmente fissata per novembre 2019, per ragioni tecnico-organizzative è stata posticipata a febbraio 2020.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

3 × 3 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su