CAMPANIA | Istantanee della Napoli di metà Ottocento. Un tesoro di immagini dalla British Library

bour36

Il calesso, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British LibraryPublic Domain

di Redazione FdS

Quella che state per sfogliare è una delle collezioni più ricche di immagini che siano mai state dedicate ad una città-mito come Napoli. Essa va ad inserirsi in quel filone che già aveva avuto come opera di spicco il celebre e più ampio lavoro voluto dal re Ferdinando IV di Borbone nel 1782 quando, su suggerimento del marchese Domenico Venuti, decise di far ritrarre dal vero gli abitanti del Regno di Napoli nelle loro “fogge di vestire più caratteristiche”, per poi riprodurre le incisioni realizzate sui servizi di porcellana della Real Fabbrica di Capodimonte da egli stesso creata. Non meno impegnativa dal punto di vista delle energie organizzative ed esecutive profuse per produrla fu anche l’opera in due volumi “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti” di cui andiamo oggi a parlarvi, la cui realizzazione fu coordinata da Francesco De Bourcard editore di origine napoletana ma di famiglia svizzera di Basilea (Burckhardt poi francesizzato in De Bourcard) particolarmente noto proprio in relazione a questa fondamentale opera di descrizione della città di Napoli e dei suoi abitanti.

Studioso appassionato della vita di questa straordinaria città-microcosmo, De Bourcard avrebbe dedicato circa vent’anni della propria vita, dal 1847 al 1866, per curare la composizione dell’opera che lo avrebbe immortalato e il cui primo volume comparve nel 1853. La pubblicazione è strutturata in una parte testuale e in una parte iconografica formata da 100 tavole ad acquaforte acquerellata e la peculiarità di entrambe le sezioni è quella di essere il frutto di autori di prestigio, sia come scrittori che come artisti. Tra i primi spiccano Giuseppe Regaldi, Carlo Tito Dalbono, Francesco Mastriani, Emmanuele Rocco, Emmanuele Bidera, Enrico Cossovich; mentre tra i secondi troviamo Teodoro Duclère, Teodoro Ghezzi, Tommaso Altamura, Nicola Palizzi ed il più celebre fratello Filippo Palizzi, il quale disegnò circa la metà delle tavole (ben quarantasette su cento). In queste deliziose immagini sono ritratti i personaggi tipici del popolo, gli antichi mestieri, le usanze ed un’ampia carrellata di feste popolari e religiose. Il tutto va ad illustrare in forma grafica i soggetti descritti nei capitoli. Vi diamo anche una descrizione fisica dell’originale: si tratta di due volumi in 8° grande, con bella legatura in pelle, ricche cornici decorate ai piatti, dorso a cordoni con decorazioni e titoli in oro, copertine figurate, pp. VII-XXIII, 324-340, e le magnifiche 100 tavole fuori testo incise all’acquaforte e colorate a mano raffiguranti “tutti quegli usi, costumi o scene popolari che, in Napoli e nei suoi contorni, si rendono affatto originali della nostra nazione” come recita il testo che le introduce.

PHOTOGALLERY 1 (v. le altre a fondo pagina)

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti

La serenata - 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti

L'ovaiola - 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti

La venditrice di acqua sulfurea - 1853 – Acquaforte di Teodoro Ghezzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti

La nocellara - 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti

Il conciategami - 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti

Il tamburinaio - 1853 – Acquaforte di Teodoro Duclère. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti

Il caccia-mole in Carnevale- 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti

I guagliune - 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti

I poveri dell'Ospizio di S. Gennaro - 1853 – Acquaforte di Pasquale Mattei. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti

Contadina delle Paludi - 1853 – Acquaforte di Teodoro Duclère. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti

Il venditore di fichi d'India - 1853 – Acquaforte di Pasquale Mattei. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti

Il zampognaro co' pupi - 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti

Salita al Vesuvio - 1853 – Acquaforte di Pasquale Mattei. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti

Discesa dal Vesuvio - 1853 – Acquaforte di Pasquale Mattei. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti

Il galantariaro - 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti

Il cicerone - 1853 – Acquaforte di Teaodoro Duclère, Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti

Il castagnaro - 1853 – Acquaforte di Teodoro Duclère. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti

La tarantella - 1853 – Acquaforte di Teodoro Duclère. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti

Rissa di donne - 1853 – Acquaforte di Pasquale Mattei. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti

La tessitrice di nastri - 1853 – Acquaforte di Teodoro Duclère. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti

Lo spazzaturaio - 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti

Le zingare - 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti

La modista - 1853 – Acquaforte di Teodoro Duclère. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti

Il banditore di vino - 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

 
Guardare oggi le immagini di quest’opera significa aprire una finestra su una Napoli ormai scomparsa, in cui bizzarri e affascinanti tipi umani si vedono spesso impegnati in mestieri di cui, almeno in alcuni casi, non si sarebbe neppure sospettata l’esistenza: dallo Zampognaro coi pupi (che suona con la bocca e aziona un teatrino di marionette col piede) al Galantarario (il venditore ambulante di articoli di merceria), al Banditore di vino (sorta di imbonitore alla Dulcamara), ai Viggianesi (gruppo di suonatori di vari strumenti fra cui l’arpa lucana di Viggiano), alla Venditrice di pannocchie arrostite di granturco, allo Scrivano pubblico (addetto alla stesura di documenti per conto del popolino analfabeta), all’Acquafrescaio (il venditore ambulante di acqua fresca), al Tronaro (il venditore di petardi, detti ‘troni’ cioè ‘tuoni’), e così via. Ma i mestieri non sono l’unica tematica delle tavole, comparendovi anche scene di vita popolare legate ad usanze o feste religiose, oppure figure popolari negative come i Camorristi, truci nella loro protervia, o scenette anche ironiche come la Salita al Vesuvio e la Discesa, con le guide alle prese con signori e signore ingessati in abiti eleganti come se stessero andando a una serata al San Carlo. Una Napoli rutilante di colori pur nella diffusa povertà del suo popolo, sempre distintosi per le sue mille risorse anche nelle peggiori circostanze. Una Napoli che lasciava sbalorditi, e a volte indignati, ma mai indifferenti, i mille visitatori stranieri calati fino alle sue latitudini per toccare con mano il mito di una città celebre in tutta Europa. Ora grazie alla British Library “questa” Napoli è a disposizione di tutti, anche dei lettori di FAME DI SUD.

“Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti” è un’opera che ha avuto nel corso degli anni numerose ristampe, anche anastatiche e anche in tempi recenti, fra cui quella della stessa British Library che ha diffuso in Rete le immagini che qui pubblichiamo. La Biblioteca inglese ha ripubblicato l’opera, facilmente reperibile sui siti web di vendita di libri, nell’ambito della sua collana Historical Print Editions. Sul mercato antiquario sono invece reperibili sia esemplari originali delle tavole sia dell’opera intera a quotazioni di un certo rilievo.
 
deco9
 

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 2

La serva, 1853 – Acquaforte di Carlo Martorana. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 2

Il torronaro, 1853 – Acquaforte di Teodoro Duclère. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 2

La levatrice, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 2

La ragazza di Baia, 1853 – Acquaforte di Teodoro Duclère. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 2

Il fragolaro, 1853 – Acquaforte di Teodoro Duclère. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 2

Il pulizza-stivali, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 2

Il ciabattino, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 2

Il carrettiere, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain>

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 2

Il cenciaiuolo, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 2

I casatelli, 1853 – Acquaforte di Teodoro Duclère. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 2

Marinai e pescatori, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 2

Il fruttaiuolo ambulante, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 2

Il calesso, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 2

L'ostricaro, 1853 – Acquaforte di Teodoro Duclère. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 2

Il 4 di maggio, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 2

Il giuoco della mora, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 2

I camorristi, 1853 – Acquaforte di Pasquale Mattei. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 2

I Viggianesi, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 2

La venditrice di spighe, 1853 – Acquaforte di Teodoro Duclère. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 2

Lo zoccolaro, 1853 – Acquaforte di Teodoro Duclère. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 2

Pulcinella 1853 – Acquaforte di Teodoro Duclère. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 2

Il mellonaro, 1853 – Acquaforte di Teodoro Duclère. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by <a href= "http://www.flickr.com/photos/britishlibrary/" target"_blank">The British Library</a> – <a href= "http://www.bl.uk/aboutus/terms/copyright/index.html" target"_blank">Public Domain</a>

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 2

Il vaccaro, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 2

Il ciucciaro, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

 
deco6
 
Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 3

Lo scrivano pubblico, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 3

il portatore di acqua, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 3

I mangia-maccaroni, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 3

Le bagattelle, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 3

Il tronaro, 1853 – Acquaforte di Teodoro Duclère. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 3

La fioraia, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 3

Le donne di Procida, 1853 – Acquaforte di Pasquale Mattei. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 3

Il venditore di arance, 1853 – Acquaforte di Teodoro Duclère. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 3

Il ritorno da Montevergine, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 3

L'arrotino, 1853 – Acquaforte di Tommaso Altamura. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 3

La riffa dei polli, 1853 – Acquaforte di Teodoro Duclère. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 3

Donna di Capri, 1853 – Acquaforte di Teodoro Duclère. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 3

Il caffettiere ambulante, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 3

Scena delle feste di Montevergine, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 3

L'esequie, 1853 – Acquaforte di Pasquale Mattei. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 3

La panca dell'acquaiuolo, 1853 – Acquaforte di Pasquale Mattei. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 3

Il trova-sigari, 1853 – Acquaforte di Carlo Martorana. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 3

Il franfelliccaro, 1853 – Acquaforte di Tommaso Altamura. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 3

La lavandaia, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 3

Questuante per S. Antonio Abate, 1853 – Acquaforte di Pasquale Mattei Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 3

Il cantastorie, 1853 – Acquaforte di Carlo Martorana. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 3

L'acquavitaio, 1853 – Acquaforte di Carlo Martorana. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 3

Il venditore di robe vecchie, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 3

Il venditore di capitoni, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

 
deco5
 
Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 4

La 'mpagliasegge, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 4

I zampognari, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 4

La pesca di sera, 1853 – Acquaforte di Nicola Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 4

la messa votiva, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 4

Il mulo di Massa, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 4

Lazzaroni e facchini, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 4

la questuante della Madonna del Carmine, 1853 – Acquaforte di Pasquale Mattei. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 4

L'acquaiuolo ambulante, 1853 – Acquaforte di Carlo Martorana. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 4

Il pizzaiuolo, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 4

Donne di Ischia, 1853 – Acquaforte di Pasquale Mattei. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 4

Il miracolo della Madonna del Carmine, 1853 – Acquaforte di Pasquale Mattei. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 4

Il rorbettiere ambulante, 1853 – Acquaforte di Carlo Martorana. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 4

La friggitrice di zeppole, 1853 – Acquaforte di Teodoro Duclère. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 4

Il maruzzaro, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 4

Pescivendolo, 1853 – Acquaforte di Teodoro Ghezzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 4

Il tavernaio, 1853 – Acquaforte di Teodoro Duclère. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 4

La capèra, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 4

Il guappo, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 4

Donne di Sorrento, 1853 – Acquaforte di Teodoro Duclère. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 4

Gli zingari, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 4

Il cocchiere, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 4

La venditrice di polipi, 1853 – Acquaforte di Teodoro Duclère. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 4

Esequie, 1853 – Acquaforte di Teodoro Duclère. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 4

La nutrice, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti 4

L'oliandolo, 1853 – Acquaforte di Filippo Palizzi. Napoli, 1853. Acquarellatura coeva, tratta dall’opera “Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti…” di Francesco De Bourcard – Photo by The British Library | Public domain

 
deco7
 

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

uno + 5 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su