In alto i calici a Radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali | PHOTO GALLERY

wine8

L’ampia terrazza della Masseria Ceselli con vista sul giardino, sul campo da Golf e sul prospisciente mare Adriatico, Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 – Ph. © Ferruccio Cornicello – All rights reserved Feart ® – FdS: courtesy dell’Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Angela Galia della trapanese Vero Vini di Paceco (Trapani) esibisce con soddisfazione il riconoscimento ottenuto dal suo Niuru IGP Sicilia 2010 dalla Giuria Internazionale quale miglior vino nella categoria autoctono rosso NERO D’AVOLA - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Il ricco e articolato Programma della quinta e ultima giornata del 1° Salone dei Vini Autoctoni Meridionali, tenutosi dal 5 al 9 giugno 2013 nel contesto dello splendido Relais Masseria Caselli a Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Cena di Gala “ Stelle a Sud” - Menù, 1° Salone dei Vini Autoctoni Meridionali, 9 giugno 2013, Relais Masseria Caselli - Carovigno (Brindisi)

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Mappa e Cantine degli Espositori, 1° Salone dei Vini Autoctoni Meridionali, 9 giugno 2013, Relais Masseria Caselli - Carovigno (Brindisi)

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Ingresso al suggestivo Relais Masseria Caselli, sede di svolgimento delle cinque giornate - 5/9 giugno 2013 - dell’ 8ª edizione di Radici del Sud, che da quest’anno assume la denominazione di Salone dei Vini Autoctoni Meridionali - Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Ingresso al Relais Masseria Caselli, splendida location immersa nella tipica campagna pugliese fatta di ulivi carrubi e corbezzoli, sede di svolgimento delle cinque giornate - 5/9 giugno 2013- dell’ 8ª edizione di Radici del Sud, da quest’anno Salone dei Vini Autoctoni Meridionali. Si noti la serie di grandi giare ('capasoni') parte di installazioni artistiche dislocate in vari punti della Masseria e dedicate alla ceramica da vino di Grottaglie (TA) della collezione Casa Vestita, con manufatti di varie dimensini e cromie databili dal XVIII al XX secolo. Ci piace segnalare che recentemente nei corso dei lavori di ristrutturazione del Giardino di Casa Vestita nel Quartiere delle Ceramiche, è venuta alla luce una Chiesa rupestre, una scoperta eccezionale che porta Grottaglie tra i primi posti per importanza di rinvenmenti di questa natura: si tratta di una cripta databile tra il XIII ed il XIV secolo con affreschi di ispirazione copta che raffigurano nelle absidi laterali i Santi Nicola e Barbara e un Cristo Benedicente in quella centrale - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Serie di grandi giare (capasoni) parte di installazioni artistiche dislocate in vari punti della Masseria dedicati alla ceramica da vino di Grottaglie (Taranto) della collezione Casa Vestita, con manufatti di varie dimensini e cromie databili dal XVIII al XX secolo - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

L’ampia terrazza della Masseria Ceselli con vista sul giardino, sul campo da Golf e sul prospisciente mare Adriatico, Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Vista sul giardino, sul campo da Golf e sul prospisciente mare Adriatico dalla terrazza del Relais Masseria Caselli, a breve distanza anche dalla Riserva Naturale di Torre Guaceto. La masseria è stata sede di svolgimento delle cinque giornate - 5/9 giugno 2013- dell’ 8ª edizione di Radici del Sud, che da quest’anno assume la denominazione di Salone dei Vini Autoctoni Meridionali - Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Oltre che ad accolgiere gli ospiti all’ingresso della Masseria il percorso espositivo della ceramica di Grottaglie (Taranto) ispirata al vino della collezione di Casa Vestita - con manufatti di varie dimensini e cromie databili dal XVIII al XX secolo - continua negli ambienti interni della Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Oltre che ad accolgiere gli ospiti all’ingresso della Masseria il percorso espositivo della ceramica di Grottaglie (Taranto) ispirata al vino della collezione Casa Vestita, con manufatti di varie dimensini e cromie databili dal XVIII al XX secolo, continua negli ambienti interni della Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

L’Albero, altra installazione dedicata al mondo del vino allestita all’ingresso della Sala delle Ninfe della Masseria Caselli, luogo che ha ospitato i banchi di assaggio delle cantine espositrici a Radici Wines 2013 - Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Ancora una una veduta dalla terrazza del Relais Masseia Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - La Corte Grande della Masseria Caselli finemente allestita per ospitare la Cena di Gala “Stelle a Sud”, epilogo enogastronomico - realizzato da 5 talentuosi e accreditati Chef provenienti dal Sud Italia - delle cinque giornate dell’ 8ª edizione di Radici del Sud, che da quest’anno assume la denominazione di Salone dei Vini Autoctoni Meridionali - Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Un antico calesse impreziosisce l’ambiente della Corte Piccola della Masseria Caselli, sede di Radici Wines 2013 - Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Uno dei tavoli finemente allestiti per la Cena di Gala “ Stelle a Sud” nella giornata conclusiva di Radici del Sud 2013, 1° Salone dei Vini Autoctoni Meridionali. Relais Masseria Caselli - Carovigno (Brindisi), 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Tavolo finemente allestito per la Cena di Gala “Stelle a Sud” nella giornata conclusiva di Radici del Sud 2013, 1° Salone dei Vini Autoctoni Meridionali. Relais Masseria Caselli - Carovigno (Brindisi), 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Sala delle Ninfe, l’ampio ambiente interno della Masseria Caselli allestito per accogliere gli oltre 70 espositori con i loro banchi di assaggio e il numeroso pubblico di esperti e di semplici enoappassionati intervenuto alla quinta e ultima giornata dell’ 8ª edizione di Radici del Sud 2013 - Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Altri ambietri interni della Masseria Caselli allestiti per favorire l’incontro tra i produttori e il pubblico di esperti ed enoappoassionati alla quinta e ultima giornata dell’ 8ª edizione di Radici del Sud 2013 - Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Numerosi gli intervenuti al festival dei vitigni autoctoni meridionali Radici del Sud 2013. Non manca il pubblico straniero. In primo piano uno zelante giornalista orientale prende preziosi appunti... - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Numerosi i banchi di assaggio di autoctoni Meridionali Rossi, Rosati e Bianchi. Qui alcuni del Rosati partecipanti e premiati per le rispettive categorie di autoctoni al Festival Radici del Sud 2013. Importante frontiera della vitivinicultura meridionale quella dei Rosati che ha visto nascere lo scorso anno, proprio qui in Puglia, il 1° Concorso enologico nazionale “Vini Rosati d’Italia”, promosso dalla Regione Puglia-Assessorato Risorse Agroalimentari in collaborazione con l’Enoteca Italiana, svoltosi questo anno in seconda edizione - Masseria Caselli (Carovigno) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Senza timore di essere smentiti, quallo che ci ha favorevolmente colpiti è la numerosa e qualificata presenza delle donne nel faticoso ma affascinante mondo enoico. Qui posa soddisfatta per Fame di Sud Marilena Aufiero, dell’azienda vitivinicola Bambinuto, importante realtà appartenente ai piccoli vigneron irpini, aggiudicataria, nella categoria autoctono bianco Greco di Tufo - vitigno partecipante tra l’altro per la prima volta alle edizioni di Radici Wines - dei premi 2° classificato della Giuria Nazionale e 1° classificato nella Giuria Internazionale - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Molti gli esperti intervenuti a Radici del Sud 2013. Non poteva mancare il nostro vulcanico amico Giovanni Gagliardi, responsabile del portale dedicato al vino calabrese www.vinocalabrese.it, cui va il merito di contribuire a far uscire dall’anonimato gli uomini e la vitivinicultura di una terra, la Calabria appunto, dalle forti potenzialità a partire, e non solo, dai suoi maggiori e più noti autoctoni Gaglioppo e Magliocco - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Pur giunti nel tardo pomeriggio, abbiamo ugualmente constatato la composta e diluita affluenza degli intervenuti al Salone, sotto l’attenta supervisione degli organizzatori, in questa calda giornata di domenica 9 giugno aperta al grande pubblico e conclusiva dell’ 8ª edizione di Radici del Sud 2013 - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Frequentare gli eventi che Nicola Campanile e il suo staff organizzano durante l’anno nel periodo di preparazione al festival Radici del Sud, significa avere la possibilità di conoscere e relazionarsi, in atmosfere e circostanze conviviali, con numerose persone. Qui, a sinistra, il nostro amico Francesco Pezzarossa per Vinicola Savese della famiglia Pichierri, conosciuto all’incontro di Aspettando Radici “ Il Sava in verticale. Degustazione del Primitivo di Manduria di Vinicola Savese”, serata organizzata a Bari presso il Ristorante Le Giare lo scorso primo marzo - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - “I vitigni autoctoni Meridionali, la nuova economia del Sud”. Questo il titolo del convegno pomeridiano nella giornata consclusiva del 9 giugno aperta al pubblico di questo 8° festival di Radici del Sud 2013. Moderati dal giornalista Rai Michele Peragine - secondo da sinistra- sono intervenuti (nella foto a partire da sinistra) da Boston William Nesto di Master of Wine USA, Nicola Campanile Patron di Radici Wines, Fabrizio Nardoni Assessore alle Politiche Agricole della Regione Puglia, Luciano Pignataro giornalista enogastronomico e collaboratore di Radici Wines, Franco Ziliani giornalista ed enologo nonchè collaboratore di Radici Wines e Francesco Muci curatore per la Puglia della Guida Slow Wine - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - La parola passa a Franco Ziliani giornalista ed enologo nonchè storico collaboratore di Radici Wines - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Interviene Luciano Pignataro, giornalista professionista, scrittore e gastronomo, caposervizio al Mattino di Napoli dove cura la più antica rubrica sul vino tra i quotidiani italiani. Collabora con numerose guide, è titolare del seguitissimo omonimo Wine Blog. Collabora da anni con Radici Wines - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Al Convegno pomeridiano “I vitigni autoctoni Meridionali, la nuova economia del Sud”, a fare gli onori di casa interviene anche Fabrizio Nardoni, neo Assessore alle Politiche Agricole della Regione Puglia - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 marzo 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Gremita l'ampia Sala del Relais Masseria Caselli dedicata a Meeting & Eventi che accoglie nella giornata conclusiva di RADICI DEL SUD 2013 il Convegno pomeridiano dal titolo “I vitigni autoctoni Meridionali, la nuova economia del Sud”. Oltre 200 le persone intervenute a questa 8ª manifestazione di Radici del Sud, che da quest’anno assume la denominazione di Salone dei Vini Autoctoni Meridionali - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Terminato il Convegno interviene Nicola Campanile - ideatore e promotore della manifestazione Radici del Sud - a coordinare l'annuncio delle imminenti Nomination dei Vini di Radici 2013 - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - La consegna di due riconoscimenti per la categoria autoctono bianco FALANGHINA al Nummus IGP Beneventano 2012 - Terre dei Vuttari, 2° classificato per la Giuria Nazionale, 2° classificato per la Giuria Internazionale - Masseria caselli, Carovigno (brondisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Premiazione anche per l’azienda vitivinicola Bambinuto di Santa Paolina (AV), qui Marilena Aufiero, appartenente ai piccoli vigneron irpini, per la categoria autoctono bianco GRECO DI TUFO, vitigno che per la prima volta partecipa al festival di Radici del Sud. 2° posto nella classifica stilata dalla Giuria Nazionale e miglior vino della categoria per la Giuria Internazionale per il Picoli Greco di Tufo DOCG 2011 dell’omonima cantina - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2009 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - 1° posto, riconosciuto dalla Giuria Internazionale al Mariluna FIANO IGP Puglia 2012 delle cantine PaoloLeo di San Donaci (BR) nella sezione Vini Bianchi da Vitigni Autoctoni (MInutolo, Fiano, Bombino) - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Nella categoria autoctono bianco CATARATTO il miglior vino per la Giuria di Esperti Nazionali è il Terre di Ginestra IGP Terre Siciliane 2012 delle Cantine Calatrasi-Mediterranean Domains della famiglia Miccichè di Sancipirello (PA) - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Non ci sbagliavamo quando osservavamo la crescente e qualificata presenza delle donne nel mondo enoico. Qui una conferma ulteriore. Per la categoria bianco autoctono FIANO, la premiazione come 2° miglior bianco espessa dalla Giuria Nazionale va al Fiano di Avellino DOCG 2011 della Tenuta Sarno 1860 di Contrada Serroni di Avellino. Ci piace ricordare che l’azienda è la quinta componente del Consorzio Diversi Vignaioli Irpini, tutte partecipanti a Radici del Sud 2013, tutte vincitrici. Le altre sono Cantina Bambinuto, Cantine Guastaferro, Cantine Lonardo e Villa Diamante. Qui Maura Sarno, esibisce meritatamente l’ulteriore riconoscimento, anche a livello internazionale, che la sua impresa ottiene dall’inizio dell’anno. Noi di Fame di Sud abbiamo avuto il piacere di incontrarla nel recente appuntamento “3 Giovani Chef x 3 Vitigni Autoctoni del Sud” organizzato da Radici Wines nell’ambito degli eventi di Aspettando Radici 2013, svoltosi lo scorso 3 maggio nello splendido contesto di Masseria Barbera in Minervino Murge (BT) che abbiamo documentato con un album dedicato - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Ed ecco l’altra delle 5 Cantine componenti il Consorzio Diversi Vignaioli Irpini, Villa Diamante. Qui la titolare esibisce nella foto di rito il riconoscimento come miglior vino bianco autoctono della categoria FIANO espresso dalla Giuria di esperti Internazionali al Vigna della Congregazione Fiano di Avellino DOCG 2010 - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 marzo 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Una delle due Cantine - sulle 140 iscritte a Radici Wines 2013 e tra le 82 vincitrici dei premi espressi dai 14 componenti Giuria Nazionale e dai 18 costituenti quella Internazionale - ad essersi aggiudicata il 1° posto, nella categoria Rosati da Vitigni Autoctoni di Puglia, è l’azienda vinicola Palamà di Cutrofiano (LE) con il suo Metiuscio - dal greco “Io mi inebrio” - Salento Rosato IGT 2012, ricavato dalle più importanti varietà di Negroamaro coltivate ad alberello, già Diploma di Gran Megaglia d’Oro “Salento IGT Rosato Metiuscio 2007” al Concorso Enologico Internazionale Vinitaly - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - L’altra Cantina titolata con il 1° posto tanto nella classifica dei 14 assaggiatori Nazionali quanto in quella dei 18 componenti la squadra Internazionale, è l’Azienda Agraria Duca Carlo Guarini di Scorrano (Lecce), comune adagiato su una piccola altura nell’entroterra salentino a 35 km dal capoluogo provinciale, fondato dal console romano Marco Emilio Scauro - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Valentina Passalacqua, conduttrice della Cantina dell’omonima Azienda Agricola biologica in Località Posta Nuova in agro di Apricena (Foggia) ritira il premio come 2° classificato riconosciuto dalla Giuria Nazionale nella categoria autoctono Vini rossi misti di Puglia NERO DI TROIA al suo Indigeno Tavoliere Troia DOP 2012 - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Premiate anche le Cantine Spelonga con sede a Stornara a pochi km dal capoluogo dauno. Miglior vino nella categoria autoctono Vini rossi misti di Puglia NERO DI TROIA è il giudizio dato dai membri della Giuria Internazionale al Nero di Troia Puglia IGP 2011 - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Riconoscimenti meritati arrivano anche per gli autoctoni di un’altra regione del Sud a forte vocazione vitivinicola, dalle inespresse potenzialità e dal roseo futuro a detta di alcuni esperti del settore, i cui produttori e addetti vivono una crescente stagione di visibilità - anche se permane una certa disunione tra istituzioni e terriotori - tanto nel contesto nazionale quanto in quello internazionale, fuori dal generale e prolungato anonimato cui versava sino a non molto tempo addietro: la Calabria. L’antica Enotria, la Magna Grecia dove veri e propri “enodotti” in terracotta interrati giungevano al porto di Sybaris dalle colline circostanti. Regione che ha intrapreso un processo di rinnovamento: nel 2011 implementa la qualità della produzione vitivinicola con il riconoscimento DOP Terre di Cosenza e l’emanazione del relativo disciplinare che mira a valorizzare l’adozione del vitigno autoctono Magliocco in sottozone che vanno in linea di massima dalle Pendici del Pollino alla Valle del Crati a quella dell’Esaro e ad altre circoscritte sottozone della provincia di Cosenza. Nella foto il rappresentante della storica e pluripremiata cantina calabrese Librandi dell’areale cirotano, luogo di produzione e di elezione del più noto autoctono calabrese Gaglioppo che già nell’antichità veniva offerto agli atleti vincitori di ritorno dai giochi di Olimpia, promotrice anche dell’enologia sperimentale, riceve, nella categoria autoctono rosso MAGLIOCCO, il premio di miglior vino espresso dagli assaggiatori Nazionali al Magliocco in purezza Magno Megonio IGT Val di Neto 2010 - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Premiata è anche la Lucania. Ancora una donna. Il Damaschino Aglianico del Vulture Doc 2008 della Grifalco della Lucania di Cecilia (in foto) e Fabrizio Piccin - toscani trapiantati in Basilicata - con sede a Venosa (Potenza) in località Pian di Camera ottiene dagli assagiatori internazionali, per la categoria autoctono rosso AGLIANICO DEL VULTURE, il primo posizionamento - Masseria Casella, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Ritorna ad essere premiata la Calabria. L’Azienda Agricola La Pizzuta del Principe di Clara Ranieri - qui il marito Albino Bianchi farmacista con la passione del vino- di contrada La Pizzuta a Strongoli (KR), i cui vigneti sono accarezzati dalle brezze salmastre dello Ionio, si posiziona al 1° posto nella classifica della Giuria Internazionale nella categoria autoctono rosso GAGLIOPPO. E’ premiato il vino Jacca Ventu Melissa DOC 2012 - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Riconoscimento anche per l’azienda pugliese di Gioia del Colle Fatalone di Pasquale Petrera, il cui vigneto si trova sulla collina Spinomarino a 370m s.l.d.m. Si aggiudica il 1° posto, nella categoria autoctono rosso PRIMITIVO, riconosciuto dalla Giuria Internazionale il Fatalone Riserva Gioia del Colle DOC 2006 - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Dicevamo della crescente e qualificata presenza del mondo femminile nel mondo enoico. Qui Sabrina Soloperto delle Cantine Soloperto di Manduria (Taranto), delegata regionale per la Puglia dell’Associazione Nazionale “Le Donne del Vino, ritira il premio di 1° classificato, per la categoria autoctono rosso PRIMITIVO, assegnato dalla Giuria Nazionale al vino Rubinium 17° Primitivo di Manduria DOP 2012 - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Due amici, due rappresentanti del mondo enoico calabrese. A sinistra Giovanni Gagliardi, fondatore, promotore e animatore del portale calabrese dedicato al vino www.vinocalabrese.it. E’ stato responsabile del Presidio del Moscato di Saracena, scrive di vino on line e su guide di settore. Alla sua destra il Wine Producer calabrese Giuseppe Ippolito dell’Azienda Vitivinicola Du Cropio - termine dialettale che definisce il dottore in agraria, dal greco Kropio (humus) - attiva nell’areale cirotano, luogo di produzione e di elezione del più noto autoctono calabrese Gaglioppo che già nell’antichità veniva offerto agli atleti vincitori di ritorno dai giochi di Olimpia. Al vino Don Giuvà Cirò Rosso classico superiore 2010 della predetta azianda vitivinicola in questa edizione di Radici del Sud 2013 la Giuria Internazionale, nella categoria autoctono rosso GAGLIOPPO, riconosce il premio di 2° classificato. Ci piace ricordare la notizia di inizio anno, gia trattata dal nostro magazine e appresa dallo stesso Ippolito che un altro dei vini della casa il Serra Sanguigna - dal nome di una suggestiva località di produzione del Cirò- stava letteralmente furoreggiando, surclassando nelle richieste degli avventori i vari Merlot e Cabernet pur così di moda in California, in uno dei locali più “in” di Hollywood, l’Osteria Mozza di Joe Bastianich e Mario Batali, a Melsore Avenue, uno dei quartieri più chic e alla moda della Mecca del Cinema. Noi di Fame di Sud abbiamo avuto il piacere di incontrare e apprezzare i vini di Giuseppe Ippolito ospite nell’ambito del primo incontro di “Aspettando Radici”, serie di eventi enogastronomici itineranti nelle regioni meridionali curati da Radici Wines tesi alla divulgazione delle peculiarità enologiche identitarie, tenutosi lo scorso 22 febbraio a Bari presso il locale Dona Flor dal titolo “La Calabria del riscatto” organizzato in collaborazione con Vinocalabrese.it. Serata dedicata alla degustazione dei numerosi vini calabresi abbinati alle interpretazioni della cucina regionale del giovane ed emergente Chef Gennaro di Pace titolare a Saracena (Cosenza) dell’Osteria Porta del Vaglio, così detta dal nome di una delle 4 porte di accesso al borgo sito a quota 650m s.l.m ai piedi dei Monti dell’Orsomarso ricadente nell’areale del Parco Nazionale del Pollino, nonché celebre perchè vi si produce il pluripremiato Moscato Passito di Saracena che da anni si fregia del Presidio Slow Food, simbolo di una nuova enologia calabrese - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Giovanni Gagliardi, fondatore promotore e animatore del portale calabrese dedicato al vino www.vinocalabrese.it. E’ stato responsabile del Presidio del Moscato di Saracena, scrive di vino on line e su guide di settore - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Suggestiva inquadratura notturna di accesso alla Corte Piccola della Masseria. Sullo sfondo uno degli ingressi alla Corte Grande, luogo deputato ad ospitare la Cena di Gala “ Stelle a Sud”, epilogo dell’8ª edizione di Radici del Sud 2013, che da quest’anno assume la denominazione di Salone dei Vini Autoctoni Meridionali - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Sullo sfondo un Calesse impreziosisce l’ambiente della Corte Piccola della Masseria Caselli. In primo piano alcuni degli 82 vini premiati serviti ai tavoli agli oltre 200 commensali intervenuti alla Cena di Gala “Stelle al Sud” - Carovigno (Brindisi), 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Si apre la Cena di Gala “Stelle al Sud”, epilogo gastonomico della manifestazione legata ai vini autoctoni delle regioni meridionali, preparata da 5 Chef recensiti dalle più note guide di settore e provenienti dalle regioni partecipanti al festival. La cena prevede l’abbinamento libero ai piatti degli oltre 80 vini premiati dallle due Giurie del Festival. In foto, il piatto di benvenuto della casa “Zeppolina salata con ricotta e fiori di zucca e fiorone pastellato con farinella e salsa al vino primitivo cotto”, preparato dallo Chef Franco Laterza di Masseria Caselli Carovigno (Brindisi), sede dell’ 8ª edizione di Radici del Sud 2013 - Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Il raffinato menù prosegue con “Insalata di pesce Castagna” preparata dallo Chef Agostino Bilotta attivo da 25 anni - già da quando frequentava l’Alberghiero - al Risorante L’Approdo di Pino Lo Preiato a Vibo Valentia, locale situato proprio di fronte al porto della città calabrese che si affaccia sul Mar Tirreno, il comune più popoloso della cosiddetta Costa degli Dei o Costa Bella, l’antica colonia greca Hipponiom fondata da Locri Epizefiri città della Magna Grecia sulla costa ionica dell’attuale Calabria, nella seconda metà del VII secolo a.C. - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Segue il primo piatto “Riso, succo di cipolle ramate, caprino e tartare di Gamberi” proposto dal talentuoso Chef Paolo Barrale, classe 1973, del Ristorante Marennà a Sorbo Serpico (Avellino) in località Cerza Grossa, stellato Michelin, all’interno della struttura dell’azienda vitivinicola Feudi di San Gregorio - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Lo Chef siciliano Tony Lo Coco de I Pupi di Bagheria (Palermo), miglior ristorante di Sicilia 2012 secondo una guida specializzata di settore, interpreta invece la preparazione del piatto “Cannolo di Russello alla norma con ripieno di melanzane, basilico, mozzarella, pomodoro e ricotta salata” - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - “Agnello di masseria in crosta di mandorle, crema di zucchine alla scapece e salsa di menta” arriva invece dall’altro Chef stellato Michelin della serata, Sebastiano Lombardi del Ristorante Cielo della Sommità di Ostuni (Brindisi), la famosa “Città Bianca” di Puglia, cosidetta per via del suo particolarissimo centro storico che un tempo era interamente dipinto a calce, situata sulla Murgia a 218m s.l.d.m, in posizione panoramica a pochi km dalla costa adriatica, nell’Alto Salento - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Chiude la partecipata - circa 200 i commensali - gradevole nonché creativa, gastronomicamente parlando, Cena di Gala dei 5 Chef di Radici del Sud 2013, la gustosissima “Mousse al cioccolato fondente e peperoncino con gelato allo zenzero” elaborata da Teresa Buongiorno, unico Chef donna della serata, del Ristorante Già Sotto l’Arco di Carovigno (Brindisi), Stella Michelin e tra i migliori ristoranti di Puglia secondo molte recensioni - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Eccoci giunti al termine della bella e conviviale serata che chiude l’ 8ª edizione di Radici del Sud 2013, 1° Salone dei Vini Autoctoni Meridionali. E’ il momento di presentare ai convenuti e congratularsi con loro con meritati applausi gli ideatori promotori e collaboratori che hanno lavorato per l’ottima riuscita dell’evento. Nicola Campanile, Patron di Radici Wines; Manila Benedetto, giornalista enograstonomica titolare di Salsamentarius studio di comunicazione enogastronomica e marketing territoriale in Puglia, Giuseppe Barretta, giornalista enogastronomico, ed Enzo Pietrantonio, tutti dello Staff di Radici; Luciano Pignataro, giornalista professionista, scrittore e gastronomo, caposervizio al Mattino di Napoli dove cura la più antica rubrica sul vino tra i quotidiani italiani, titolare del seguitissimo omonimo Wine Blog e collaboratore storico di Radici; Franco Ziliani giornalista ed enologo, anch’egli storico collaboratore di Radici Wines; Rosalia Chiarappa e Alessandra Dall’Olmo rispettivamente Direttrice e Vice-Direttrice di am Apulia Magazine, media partner di Radici per la serata di Gala; gli Chef stellati che hanno elaborato il Menù, interpretando le peculiarità e le identità della cucina dei territori di provenienza: Franco Laterza di Masseria Caselli Carovigno (Brindisi), Agostino Bilotta del Risorante L’Approdo a Vibo Valantia, Paolo Barrale del Ristorante Marennà a Sorbo Serpico (AV) in località Cerza Grossa, Tony Lo Coco de I Pupi di Bagheria (Palermo), Sebastiano Lombardi del Ristorante Cielo della Sommità di Ostuni (BR) e Teresa Buongiorno del Ristorante Già Sotto l’Arco di Carovigno (BR) - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Eccoci giunti al termine della bella e conviviale serata che chiude l’ 8ª edizione di Radici del Sud 2013, 1° Salone dei Vini Autoctoni Meridionali. E’ il momento di presentare ai convenuti e congratularsi con loro con meritati applausi gli ideatori promotori e collaboratori che hanno lavorato per l’ottima riuscita dell’evento. Nicola Campanile, Patron di Radici Wines; Manila Benedetto, giornalista enograstonomica titolare di Salsamentarius studio di comunicazione enogastronomica e marketing territoriale in Puglia, Giuseppe Barretta, giornalista enogastronomico, ed Enzo Pietrantonio, tutti dello Staff di Radici; Luciano Pignataro, giornalista professionista, scrittore e gastronomo, caposervizio al Mattino di Napoli dove cura la più antica rubrica sul vino tra i quotidiani italiani, titolare del seguitissimo omonimo Wine Blog e collaboratore storico di Radici; Franco Ziliani giornalista ed enologo, anch’egli storico collaboratore di Radici Wines; Rosalia Chiarappa e Alessandra Dall’Olmo rispettivamente Direttrice e Vice-Direttrice di am Apulia Magazine, media partner di Radici per la serata di Gala; gli Chef stellati che hanno elaborato il Menù, interpretando le peculiarità e le identità della cucina dei territori di provenienza: Franco Laterza di Masseria Caselli Carovigno (BR), Agostino Bilotta del Risorante L’Approdo a Vibo Valantia, Paolo Barrale del Ristorante Marennà a Sorbo Serpico (AV) in località Cerza Grossa, Tony Lo Coco de I Pupi di Bagheria (PA), Sebastiano Lombardi del Ristorante Cielo della Sommità di Ostuni (BR) e Teresa Buongiorno del Ristorante Già Sotto l’Arco di Carovigno (BR) - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Anche noi di Fame di Sud abbiamo partecipato a questa giornata conclusiva dell’ 8ª edizione di Radici del Sud 2013. Qui il nostro fotografo Ferruccio Cornicello (secondo da sinistra) a fine cena....con alcuni dei commensali del celebre tavolo 8 (denominati da subito " i 4 dell‘8"), conosciuti qualche ora prima, con i quali ha trascorso una splendida serata conviviale, come si evince anche dalle gioiose ma sobrie espressioni - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Qui le Signore del celebre tavolo 8, con un intruso... - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - E’ già capitato nel corso dell’anno al termine delle serate enogastronomiche a tema di 'Aspettando Radici' di cui noi di Fame di Sud siamo stati testimoni; si ripete qui al termine della serata conclusiva di Radici del Sud 2013 per la gioia dei pochi che ancora non si sono congedati dalla Masseria, che qualche affezionatissimo ospite e amico di 'Radici' tiri fuori dal cilindro qualche prelibatezza del territorio di provenienza...e tutto ricomincia.. in foto si noti la maestria con cui viene tagliata la ‘nduja calabrese, una delle protagoniste dell’atteso e annunciato gradito fuori programma... - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - ...continua il fuori programma dell’allegra compagnia, mentre tengono banco le proverbiali escursioni musicali e canore dell’amico Giovanni Gagliardi con la sua inseparabile e “pazzesca” (cit.) chitarra - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - ...lo spettacolare fuori progamma dalle profonde radici enogastronomiche calabro-campane coinvolge e “rapisce” anche alcuni ospiti stranieri del Relais Masseria Caselli- Carovigno (Brindisi), sede dell’ 8ª edizione di Radici del Sud 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - ...altre meraviglie calabro-campane giungono a tavola e le lasciamo definire da quanto scrive l’amico Lello Tornatore - coartefice del fuori programma - titolare dello splendido Agriturismo Tenuta Montelaura a Forino (Aellino), su www.lucianopignataro.it a testimonianza della cena finale di questa edizione Radici del Sud 2013: “una ‘spasella’ di mozzarella podolica del Monte Terminio ricavata dalla Zizzona di trechiliemmezzo che il buon Paolo Barrale ha parallelepipedato per noi!!! Per non parlare poi della stupenda salsiccia affumicata e della pezzentella, ambedue Irpinia-made” - Masseria Caselli, Carovigno (Brindisi) 9 giugno 2013 - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - Con questa bella foto terminiamo il racconto per testo ed immagini di questa giornata conclusiva dell’ 8ª edizione di Radici del Sud 2013, 1° Salone dei Vini Autoctoni Meridionali, appuntamento consolidato e unico nonché ormai di riferimento nell’articolato e ricco mondo enoico delle regioni del Sud Italia. Arrivederci all’anno prossimo, sempre intorno alla prima settimana di Giugno, a Radici del Sud 2014, 2° Salone dei Vini Autoctoni Meridionali - Ph. © Ferruccio Cornicello - All rights reserved Feart ® - FdS: courtesy dell'Autore

In alto i calici a radici del Sud, Salone dei vini da vitigni autoctoni meridionali

Puglia - “Megariccio” di colore viola con aculei stilizzati del pugliese Iginio Iurilli, omaggio dell’artista alle tradizioni marinare della sua terra, esposto anche in occasione della 54ª Esposizione Internazionale d’Arte alla Biennale di Venezia sezione Puglia e presente a Radici del Sud 2013 in esemplari di dimensioni ridotte.

vini, Puglia, Sud Italia

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

20 − quattro =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su