Il Massiccio del Pollino visto da Taranto, immagini di Anna Svelto

facebook twitter instagram vimeo youtube google+ linkedin

Scorcio del Massiccio del Pollino e di altri monti lucani visti dal litorale tarantino - Ph. © Anna Svelto

Scorcio del Massiccio del Pollino e di alcuni altri monti lucani visti dal litorale tarantino – Ph. © Anna Svelto

La mattina è fredda e luminosa in questo scorcio d’autunno…il verde della macchia e l’azzurro del mare vibrano al vento più cupi del solito mentre l’aria, non più gonfia degli impalpabili opalescenti velami estivi, ha la trasparenza di un cristallo e d’improvviso rivela inattesi paesaggi. Allora lo sguardo corre lontano verso l’orizzonte, alla conquista di un ‘altrove’ che ci restituisca l’idea di un mondo che non finisce a un palmo dal nostro naso, un luogo che – sia pure per un attimo – si faccia astratto scrigno dei nostri sogni più intimi, immaginario rifugio dalle nostre più oscure paure, o mitico riflesso della nostra speranza in un futuro migliore. A Taranto questa mattina l’orizzonte si presentava così…col nitido profilo innevato del Massiccio del Pollino, il sacro monte degli antichi condiviso da Lucania e Calabria, angolo incontaminato di un Sud in cui Degrado e Poesia spesso camminano mano nella mano.
 

Scorcio del Massiccio del Pollino e di alcuni monti lucani visti dal Mar Grande di Taranto - Ph. © Anna Svelto

Scorcio del Massiccio del Pollino e di alcuni altri monti lucani visti dal Mar Grande di Taranto – Ph. © Anna Svelto

 
latuapubblicita2
 

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

quattro × 4 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su