Eclissi, equinozio e ”super luna”: 20 marzo, giornata di grandi eventi astronomici

facebook twitter instagram vimeo youtube google+ linkedin

Eclissi di sole

Eclissi di sole

di Valerio Giancaspro*

Oggi vi vorrei segnalare l’interessante e non frequente coincidenza di quattro eventi astronomici. L’eclissi di sole: la più spettacolare degli ultimi 15 anni. Inizierà alle 9.40 ora Italiana e proseguira’ fino alle 11.50 circa.  La luna coprirà il sole per il 98% nelle regioni artiche. Sarà piu’ visibile dal Nord Italia dove coprirà circa il 70% del sole. Mentre nel Sud durerà meno e la percentuale coperta sara’ del 50% circa. Del resto il Sud è sempre passato per un posto dove il sole è più presente. Al fine di evitare la cecità vi consiglio l’uso di lenti molto oscurate. In alternativa fate un buco su un foglio. Lo poggiate su una finestra soleggiata. Chiudete le tende e lasciate proiettare l’immagine dal buco su un foglio (possibilmente bianco) a circa un metro.

Il secondo evento è l’equinozio di primavera: alle ore 23.45 Italiane. L’equinozio è il giorno in cui la durata del periodo diurno corrisponde a quello notturno.

Il terzo è la “superluna”: la luna si trova nel punto dell’orbita piu’ vicino alla terra (la luna percorre un’orbita ellittica), sembrando così più grande di quanto non appaia normalmente. La distanza minima è stata raggiunta già alle 19.35 di ieri, ma il fenomeno sarà ancora osservabile in serata.

Infine il novilunio: evento direttamente correlato all’eclissi. La luna si frappone tra la terra ed il sole. Il novilunio è previsto alle 10.38 ora italiana.

Tenetevi stretti…

*Valerio Giancaspro, pugliese di Molfetta (Bari), dopo la laurea in Architettura presso il Politecnico di Bari, la partecipazione ad un progetto di ricerca del Politecnico Federale di Zurigo e un Master in Business Administration presso The Open University di Milton Keynes (Inghilterra), ha iniziato un percorso professionale che lo vede oggi impegnato come Development Manager per l’inglese McArthurGlen Group. Grande viaggiatore in Europa e nel resto del mondo per lavoro e per passione, non ha mai interrotto il suo rapporto con la terra d’origine dove torna con piacere non appena i suoi molteplici impegni gli lasciano del tempo libero. Estimatore del patrimonio culturale, ambientale ed enogastronomico del Sud Italia, ha condiviso con gli altri membri della Redazione di Famedisud l’idea di un progetto editoriale che potesse promuovere la più ampia conoscenza di uno straordinario contesto territoriale non di rado ‘invisibile’ ai più, talvolta persino agli stessi meridionali. I suoi interventi sul magazine vogliono a volte essere degli sguardi ironici e divertiti fuori dal Sud su temi che riguardano tutti.
latuapubblicita2
 

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

uno + 19 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su