Chi Siamo | Co-founders

Vi raccontiamo qualcosa di noi attraverso alcune brevi note che parlano di persone dai percorsi molto diversi ma legate, oltre che da grande amicizia, da un particolare comune denominatore: l’amore verso il Sud Italia; un amore inteso non come sterile campanilismo, ma come autentico trasporto verso una terra che ha ancora tanto da rivelare di se stessa, ricca com’è di peculiarità culturali, ambientali e umane che costituiscono altrettanti tasselli di quello splendido e variegato mosaico che è l’Italia, un Paese che ci piacerebbe trovasse sempre più in questa sua composita natura un motivo di forza e non di divisione.

FAME DI SUD Co-founders

Enzo GarofaloEnzo Garofalo. Giornalista pubblicista, dopo gli studi giuridici presso l’Università di Bari, ha intrapreso l’attività di operatore della comunicazione nel campo della critica musicale, dell’arte, del turismo. Già caporedattore e critico musicale della rivista culturale on line Cannibali.it (ed. Aliamedia), ha collaborato con l’agenzia di stampa internazionale RGN-PRESS e la rivista Valcea-Turism. Svolge attività di addetto stampa collaborando con artisti e associazioni attive in ambito culturale e sociale. Appassionato di storia meridionale, di enogastronomia e di viaggi, ha ideato insieme a Valerio Giancaspro il Magazine Fame di Sud, frutto dell’amore incondizionato (ma non acritico) verso la terra di origine alla quale si sente legatissimo nonostante un temperamento cosmopolita e il suo nomadismo geografico (è nato a New York, è cresciuto in Calabria, ha studiato, vive e lavora in Puglia).

ferruccio cornicelloFerruccio Cornicello. Fotografo freelance, si appassiona alla fotografia sin dalla giovane età quando riceve in regalo una Agfa “Optima 200 Sensor”. Ha frequentato corsi di tecnica fotografica organizzati dal Museo della Fotografia del Politecnico di Bari. E’ membro dell’Associazione Fotografi di Stada nell’ambito della quale ha esposto alcune sue foto in quattro mostre collettive ideate e curate dalla stessa Associazione dal 2012 al 2014: Strade I, Strade II, Il bacio, Il lavoro è donna. Alcune sue foto, oltre che su copertine di pubblicazioni, figurano sull’Instawall e nelle cartoline utilizzate nel “Road Show 2014 #Weareinpuglia”, programma di eventi itineranti nelle principali città europee organizzato dalla Regione Puglia Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo tramite Pugliapromozione (Agenzia Regionale del Turismo), finalizzati alla comunicazione del brand Puglia. Quattro delle sue foto sono state esposte durante l’Instagram Challenge “Bari 100×100”, organizzato da Instagramers Bari, nell’ambito dell’omonimo progetto fotografico della VIIIª edizione del Festival dell’Arte Russa a Bari. Due delle sue foto figurano nel corpus fotografico della campagna mondiale contro il crimine “Turn Back Crime” lanciata dall’ Interpol nel 2014.Calabrese di nascita, pugliese di adozione, umbro di formazione universitaria, ha lavorato e studiato tedesco in Germania. Appassionato di arti visive ma anche di geografia nonché cultore di cartografia, è stato ideatore e titolare della FEART® Views Maps and Monuments – Reproductions of Antique Prints. E’ socio della prestigiosa Associazione Roberto Almagià – Associazione Italiana Collezionisti di Cartografia Antica. Con il suo obiettivo, nei suoi viaggi, cerca di scrutare i territori nelle loro componenti materiali e immateriali, le relazioni identitarie antropiche e naturalistico-ambientali, consapevole di poter raccontare il territorio in modo innovativo. Fotografo ufficiale, co-editore e redattore, è uno dei Content Manager del Magazine Fame di Sud, nonché co-fondatore del più ampio ed omonimo progetto editoriale nato dall’idea di Enzo Garofalo, Valerio Giancaspro e Mariateresa Camporeale.

vg1Valerio Giancaspro, pugliese di Molfetta (Bari), dopo la laurea in Architettura presso il Politecnico di Bari, la partecipazione ad un progetto di ricerca del Politecnico Federale di Zurigo e un Master in Business Administration presso The Open University di Milton Keynes (Inghilterra), ha iniziato un percorso professionale che lo vede oggi impegnato come Development Manager per l’inglese McArthurGlen Group. Grande viaggiatore in Europa e nel resto del mondo per lavoro e per passione, non ha mai interrotto il suo rapporto con la terra d’origine dove torna con piacere non appena i suoi molteplici impegni gli lasciano del tempo libero. Estimatore del patrimonio culturale, ambientale ed enogastronomico del Sud Italia, ha condiviso con Enzo Garofalo e Mariateresa Camporeale l’idea di un progetto editoriale che potesse promuovere la più ampia conoscenza di uno straordinario contesto territoriale non di rado ‘invisibile’ ai più, talvolta persino agli stessi meridionali. Quella idea originaria, con il contributo fondamentale del fotografo Ferruccio Cornicello, si è tradotta nell’ampio progetto Fame di Sud, nel quale Valerio ha voluto ritagliare per sé anche uno spazio da blogger convinto com’è che “dove tutti la pensano allo stesso modo, non c’è nessuno che pensi sul serio”.

 

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

dodici + quindici =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su