Bandiere Blu 2018: ottimo posizionamento per il Sud Italia. Campania sul podio

Spiaggia di Roseto Capo Spulico (Cosenza). Sullo sfondo il castello federiciano - Ph. © Stefano Contin

Spiaggia di Roseto Capo Spulico (Cosenza). Sullo sfondo il castello federiciano – Ph. © Stefano Contin

di Redazione FdS

Cresce in Italia il numero di spiagge con mare cristallino grazie ai 26 nuovi ingressi che portano a 368 il numero delle spiagge premiate e salgono a 175 i Comuni (dodici in più rispetto al 2017) che possono fregiarsi nel 2018 della Bandiera Blu, il riconoscimento internazionale conferito dalla Fondazione per l’educazione ambientale (Fee) Italia nella 32a cerimonia di premiazione svoltasi a Roma alla presenza dei sindaci dei comuni interessati. Il numero di spiagge totalizzato dall’Italia rappresenta il 10% di quelle premiate a livello mondiale dalla Fee: un risultato notevole rispetto al panorama internazionale. La Fee ha sede a Copenaghen ed opera in 68 paesi di tutti i continenti. Ha 5 programmi internazionali, dei quali Bandiera Blu è iniziato nel 1997 con lo scopo di creare il binomio turismo e ambiente. E’ senz’altro il programma più noto, ma a livello turistico c’è anche il progetto Green Key, che assegna una certificazione ambientale agli hotel.

Le Bandiere Blu vengono assegnate prendendo in considerazione 32 parametri diversi e assegnando un  punteggio per ognuno: dalla qualità delle acque di balenazione alla gestione dei rifiuti, alle iniziative ambientali, alla depurazione delle acque reflue, ecc. Il programma prende in considerazione solo le spiagge che hanno acque giudicate “eccellenti” sulla base dei valori degli ultimi quattro anni, e possono accedere alla selezione solo località dove il sistema fognario è collegato al depuratore almeno all’80 per cento. Per la qualità dell’acqua vengono valutati i dati dell’Arpa, l’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente, e si controlla la eventuale presenza di batteri coliformi fecali e enterococchi. Non si tiene invece conto delle aree industriali perchè non essendo acque di balneazione, sono escluse a priori dalle valutazioni del programma Bandiera Blu.

Ma vediamo la classifica di quest’anno. Troviamo ancora una volta la Liguria in testa con ventisette località premiate. Seconda in classifica è la Toscana con 19 località mentre la Campania (+3) con 18 località sale sul podio in terza posizione sorpassando la regione Marche (-1), quest’anno quarta con 16 località. La classifica prosegue con la Puglia con 14 località (+3), la Sardegna con 13 (+2), l’Abruzzo (+1) e la Calabria (+2) con 9, Veneto e Lazio con 8 (-1 e + 1 per il Lazio), l’Emilia Romagna (+1) con 7, la Sicilia (-1) con 6, la Basilicata (+2) con 4, il Friuli Venezia-Giulia con 2, e infine il Molise (-1) con 1 sola località.

LE BANDIERE BLU 2018 DEL SUD ITALIA (REGIONE PER REGIONE)

- PUGLIA: Bari (Polignano a Mare – Cala Paura, San Vito, Cala San Giovanni, Ripagnola/Coco Village, Cala Fetente); Barletta-Andria-Trani (Margherita di Savoia – Centro Urbano/Canna Fesca); Brindisi (Fasano – Egnazia Case Bianche, Savelletri, Torre Canne, Carovigno – Mezzaluna, Pantanagianni, Punta Penna Grossa/Torre Guaceto, Ostuni – Creta Rossa, Lido Fontanelle, Pilone, Lido Morelli); Foggia (Peschici – Sfinale, Gusmay, Baia di Calalunga, Baia di Monaccora, Baia San Nicola, Procinisco, Baia di Peschici, Rodi Garganico – Riviera di Levante/Riviera di Ponente, Zapponeta – Lido);  Lecce (Salve – Torre Pali/ Marina di Pescoluse/Posto Vecchio
Melendugno – Roca, San Foca Nord/Centro/ Torre Specchia, Torre Sant’Andrea, Torre dell’Orso, Castro – La sorgente, Zinzulusa, Otranto – Alimini/Baia dei Turchi/Santo Stefano, Castellana/Porto Craulo, Madonna dell’Altomare/Idro, Porto Badisco); Taranto (Ginosa – Marina di Ginosa, Castellaneta – Riva dei Tessali/Pineta Giovinazzi/Castellaneta Marina/Bosco della Marina).

- BASILICATA: Matera (Bernalda – Lido di Metaponto, Nova Siri, Lido Policoro – Lido Nord e Sud); Potenza (Maratea – Santa Teresa/Calaficarra, Macarro/Illicini/Nera, Castrocucco/Secca di Castrocucco, Acquafredda).

- CALABRIA: Catanzaro (Sellia Marina – Località Ruggero/San Vincenzo-Sena/Jonio-Rivachiara, Soverato – Baia Dell’Ippocampo); Cosenza (Trebisacce – Lungomare Sud [Riviera dei Saraceni, Viale Magna Grecia, Riviera delle Palme], Tortora – La Pineta/Fiume Noce, Roseto Capo Spulico – Lungomare, Praia a mare – Camping Internazionale/Punta Fiuzzi; Crotone (Cirò Marina – Punta Alice – Cervana/Madonna di mare, Melissa – Litorale Torre Melissa); Reggio Calabria (Roccella Jonica – Lido).

- CAMPANIA: Napoli (Piano di Sorrento – Marina di Cassano, Anacapri – Faro/Punta Carena, Gradola/Grotta Azzurra, Sorrento – San Francesco, Riviera di Massa, Massa Lubrense – Baia delle Sirene, Marina del Cantone, Marina di Puolo, Recommone); Salerno (Castellabate – Lago Tresino, Marina Piccola, Pozzillo/San Marco, Punta Inferno, Baia Ogliastro, Ispani – Ortoconte/Capitello, San Mauro Cilento – Mezzatorre, Pisciotta  – Ficaiola/Torraca/Gabella, Pietracciaio/Fosso della Marina/Marina Acquabianca, Sapri – San Giorgio, Cammarelle, Centola – Palinuro (Porto/Dune e Saline), Marinella, Capaccio – Licinella, Varolato/La Laura/Casina D’Amato, Torre di Paestum/Foce Acqua dei Ranci, Ascea – Piana di Velia, Torre del Telegrafo, Marina di Ascea, Casal Velino  – Dominella/Torre, Lungomare/Isola, Positano – Spiaggia Grande, Spiaggia Arienzo, Spiaggia Fornillo, Agropoli – Spiaggia Libera Porto, Lungomare San Marco, Torre San Marco, Trentova, Vibonati – Santa Maria Le Piane, Torre Villammare, Oliveto, Pollica – Acciaroli, Pioppi, Montecorice – Baia Arena, Spiaggia Capitello, Spiaggia Agnone, San Nicola).

- SICILIA: Agrigento (Menfi – Lido Fiori Bertolino, Porto Palo Cipollazzo); Messina (Santa Teresa di Riva – Lungomare di Santa Teresa di Riva, Tusa – Spiaggia Lampare, Spiaggia Marina, Lipari – Stromboli: Ficogrande, Vulcano: Gelso, Vulcano: Acque Termali, Canneto, Acquacalda; Ragusa (Ispica – Ciriga I°tratto, Ciriga II° tratto, Ciriga III° tratto, Santa Maria del Focallo) Ragusa – Marina di Ragusa.

- ABRUZZO: Chieti (Vasto – Punta Penna, Vignola, Fossacesia – Fossacesia Marina, San Salvo – San Salvo Marina)
L’Aquila (Scanno – Acquevive, Gestione Ciccotti, Parco dei Salici; Teramo (Pineto – S. Maria A Valle Nord, S. Maria a Valle Sud, Torre Cerrano, Corfù, Villa Fumosa, Lungomare dei Pini/Pineta Catucci, Roseto degli Abruzzi – Lungomare Sud, Lungomare Nord, Lungomare Centrale, Silvi – Parco Marino Torre del Cerrano, Arenile Sud, Lungomare Centrale, Tortoreto – Spiaggia del Sole, Giulianova – Lungomare Zara, Lungomare Spalato-Rodi)

- MOLISE: Campobasso (Campomarino – Lido)

- SARDEGNA: Cagliari (Teulada – Portu Tramatzu, Sabbie Bianche, Tuerredda, Quartu S. Elena – Poetto, Mare Pintau); Nuoro (Bari Sardo – Bucca ‘e Strumpu/Torre di Barì/Planargia); Ogliastra (Tortolì – Lido di Cea, Lido di Orrì (I e II Spiaggia), Muxì (Il Golfetto), Orrì Foxilioni, Ponente (nota “La Capannina”), Porto Frailis); Olbia-Tempio (Badesi – Li Mindi/Lu Stangioni, Pirotto Li Frati/Baia delle Mimose, Li Junchi); Oristano (Oristano – Torregrande); Sassari (Sassari – Porto Ferro, Porto Palmas); La Maddalena – Tegge, Monti D’a Rena, Bassa Trinità, Porto Lungo, Spalmatore, Caprera Relitto, Caprera Due Mari, Palau – L’Isolotto, Fronte Stagno Saline, Palau Vecchio, Foce Fiume Liscia, La Sciumara, L’Isuledda (Porto Pollo), Santa Teresa Gallura – La Taltana – Santa Reparata, Zia Culumba (Loc. Capo Testa, Rena di Levante), Rena Bianca, Rena Ponente (Loc. Capo Testa)
Trinità D’Agultu e Vignola – La Marinedda, Spiaggia Lunga Isola Rossa, Sorso – Spiaggia della Marina, Marina di Sorso (IV e V Pettine), Castelsardo – Madonnina/Stella Maris, Sacro Cuore/Ampurias).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

TROVA TUTTE LE SPIAGGE SULLA CARTA D’ITALIA

Ad essere premiate non sono solo le spiagge ma anche gli approdi turistici a fronte di un maggior impegno della portualità turistica, e le località lacustri che totalizzano 16 riconoscimenti, con in testa il Trentino-Alto Adige con 10 bandiere.

TROVA TUTTI GLI APPRODI TURISTICI SULLA CARTA D’ITALIA

Rispondi

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati *

*

tre + 10 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Torna su